chevron-down chevron-left chevron-right chevron-up home circle comment double-caret-left double-caret-right like like2 twitter epale-arrow-up text-bubble cloud stop caret-down caret-up caret-left caret-right file-text

EPALE

Piattaforma elettronica per l'apprendimento degli adulti in Europa

 
 

Barriere all’apprendimento

Il CEIPES – Centro Internazionale per la promozione dell'Educazione e Sviluppo, organizzazione internazionale con sede principale a Palermo (http://ceipes.org), invita a partecipare al corso di formazione online sul "Soffitto di Cristallo".

"Pari e dispari. Italiano L2 per adulti in classi ad abilità differenziate" ha vinto il Label europeo delle Lingue assegnato lo scorso dicembre e verrà premiato al Festival d'Europa in programma a Firenze.

Si tratta di un corso di italiano che si divide in quattro volumi: Pre A1, A1, A2, B1, editi da Loescher e curati da Alessandro Borri, Fabio Caon, Fernanda Minuz e Valeria Tonioli.

Il CEIPES – Centro Internazionale per la promozione dell'Educazione e Sviluppo, organizzazione internazionale con sede principale a Palermo (http://ceipes.org/), nell’ambito del progetto “USE OR LOSE” (codice identificativo 2018-1-TR01-KA204 059710) finanziato dal Programma Erasmus+ –Partenariati Strategici- Cooperazione per l’innovazione e lo scambio di buone pratiche, chiede la vostra partecipazione alla compilazione di due questionari di cui il primo destinato a 20 pazienti di Alzheimer, e il secondo da somministrare a 20 parenti o assistenti sociali.

Integrating Asylum Seekers and Refugees into Higher Education in Europe – National Policies and Measures, si propone di valutare, in seguito all’aumento dei livelli migratori degli ultimi due anni, fino a che punto i sistemi nazionali siano in grado di rispondere alle esigenze dei richiedenti asilo e dei rifugiati nell’istruzione superiore. Se è vero che esiste una forte domanda potenziale di istruzione superiore tra la popolazione dei rifugiati, non si può dare per scontato che questa richiesta sia facilmente soddisfatta. [Articolo di Alessandra Mochi, Unità italiana di Eurydice]

L’Agenzia Erasmus+ Indire e l’Unità EPALE Italia aderiscono all’iniziativa della Commissione europea di istituire una rete di figure di riferimento positive – role model – che possano attraverso il racconto delle loro storie, ispirare chi vive in contesti difficili, attivando processi di fiducia nella possibilità di trarre effetti positivi da situazioni negative.

Risultati del progetto europeo Erasmus+ Math-GAMES sull'insegnamento motivazionale nel campo dell'educazione di base matematica - Questo innovativo materiale didattico è destinato a tutti i docenti attivi nell'ambito dell'istruzione di base (specialmente nell'ambito dell'apprendimento aritmetico). Il fuoco è sull'uso di giochi per insegnare singoli argomenti di istruzione di base matematica con più motivazione.
Il progetto DiM, partito ad Ottobre del 2018, è un progetto Erasmus+ per l’educazione degli adulti che guarda ai linguaggi come ad un’inesauribile risorsa culturale, uno specchio del mondo o di una fetta di mondo che a volte ci arriva frammentaria e lontana con i suoni esotici dei linguaggi che non sappiamo decifrare. Molto spesso nel nostro lavoro ci troviamo infatti in difficoltà quando siamo di fronte a studenti poco scolarizzati che parlano lingue a noi sconosciute e che non possiedono alcuna altra lingua di contatto.

L’apprendimento nello sport può durare tutta la vita, dato che le nostre capacità fisiche sono destinate a diminuire con il passare del tempo? EPALE ne ha parlato con Susanne Wolmesjö, neuroscienziata, insegnante per adulti ed ex-atleta. Secondo Wolmesjö la questione dell’apprendimento permanente nello sport ha diversi aspetti e dipende molto dagli obiettivi di apprendimento dello sportivo. In definitiva, secondo lei, l’apprendimento continuo nello sport può non dipendere affatto dalla dimensione fisica.

E’ possibile nei percorsi erogati dai Centri Provinciali per l’Istruzione degli Adulti (CPIA) coniugare l’apprendimento delle discipline con lo star bene in classe, specialmente se ci si trova a contatto con giovani corsisti (16-18 anni), che per motivi diversi rientrano in formazione dopo un periodo più o meno accidentato e conflittuale con la scuola? E’ possibile prendersi cura delle turbolenze, frustrazioni, disagi, difficoltà che questi giovani adulti incontrano nei percorsi deputati alla formazione? E’ possibile favorire i loro talenti e le loro potenzialità?

23 Giugno 2018
by ALFONSO RAINONE
(it)
2 Commenti
L’apprendimento degli adulti è ampiamente riconosciuto come uno strumento di inclusione sociale, ma il Coordinatore tematico di EPALE, Simon Broek, condivide un’opinione alternativa: se non attuato correttamente, l’apprendimento degli adulti può in realtà rafforzare le disuguaglianze.
Il progetto Nisaba in Piemonte è un progetto di formazione civico-linguistica destinato a stranieri appartenenti a categorie particolarmente svantaggiate: donne vittime di tratta, minori a rischio di esclusione e uomini che necessitano di prima formazione professionale.
da Mercoledì 25 Settembre 2019 a Giovedì 26 Settembre 2019, Italy

DoCENT Conference

DoCENT intends to develop innovative tools for integrating digital creativity into EU Teacher Education. The project will focus on developing, implementing, validating and disseminating an innovative model to guide teacher educators in applying digital creative teaching practices.

da Lunedì 15 Luglio 2019 a Venerdì 19 Luglio 2019, Finland

SuomiAreena 2019

SuomiAreena tarjoaa viiden päivän ajan näköalapaikan suomalaiseen yhteiskunnalliseen keskusteluun. SuomiAreena järjestetään 15.–19.7.2019 Porissa. Lue EPALE-tiimin vinkit keskustelutilaisuuksiin!

Lunedì 15 Luglio 2019, Ireland

Irish Childcare Scheme Information for Parents

Given that a lack of accessible, affordable childcare is often a barrier parents face to education, the Irish National Childcare Scheme may be of interest to many of those working in adult education. From October 2019 The National Childcare Scheme will replace all previous targeted childcare programmes in Ireland, with a single, streamlined and user-friendly Scheme to help parents meet the cost of quality childcare.
da Giovedì 17 Ottobre 2019 a Venerdì 18 Ottobre 2019, Slovenia

The engaged university. Linking the global and the local

This year’s conference of the Academic Cooperation Association (ACA) will be organised in partnership with the Centre of the Republic of Slovenia for Mobility and European Educational and Training Programmes (CMEPIUS) in Bled, Slovenia for mobility and European Educational and Training programmes (CMEPIUS) In Bled, Slovenia

da Lunedì 24 Giugno 2019 a Martedì 25 Giugno 2019, Norway

ICAEND 2019

The International Research Conference Aims and Objectives

The International Research Conference is a federated organization dedicated to bringing together a significant number of diverse scholarly events for presentation within the conference program. Events will run over a span of time during the conference depending on the number and length of the presentations.

da Martedì 2 Luglio 2019 a Giovedì 4 Luglio 2019, United Kingdom

SCUTREA Conference 2019

SCUTREA Conference 2019
Location
Exchange Building, Jubilee Campus, University of Nottingham
Date(s)
Tuesday 2nd (10:30) - Thursday 4th July 2019 (13:30)
Contact

Bookings will be made through our online store.  You will need a credit/debit to pay.

Please note the booking deadline is 14 June 2019.

If you have any questions about this event, please email the School of Education events team.

da Sabato 11 Gennaio 2020 a Sabato 18 Gennaio 2020, Germany

Participatory Video empowers!

Participatory Video is a media tool with great potential to empower individuals, peer groups and communities. It can create a space for marginalized groups within a social system. The realized film becomes the mouthpiece of the participants and encourages dialogue between different social groups and thus helps dissolve prejudices and stereotypes.

da Sabato 4 Luglio 2020 a Sabato 11 Luglio 2020, Germany

Participatory Video empowers!

Participatory Video is a media tool with great potential to empower individuals, peer groups and communities. It can create a space for marginalized groups within a social system. The realized film becomes the mouthpiece of the participants and encourages dialogue between different social groups and thus helps dissolve prejudices and stereotypes.

da Martedì 17 Settembre 2019 a Venerdì 20 Settembre 2019, Austria

8th Teaching & Education Conference, Vienna

The International Institute of Social and Economic Sciences invites you to participate in the 8th Teaching & Education Conference to be held on September 17 - 20, 2019 in Vienna, Austria, at the Vienna University of Technology - TU Wien.

The conference is co-organized by the University of New York in Prague, and hosted by the Vienna University of Technology - TU Wien.

Nella consapevolezza dell’attenzione attivata con la presentazione delle linee guida del Piano nazionale per l’Educazione al Rispetto non rimane che chiedersi quali possono essere le premesse culturali su cui le scuole devono interrogarsi, prima ancora di implementare le azioni educative volte ad assicurare la promozione e lo sviluppo delle competenze trasversali, sociali e civiche che delimitano le competenze connesse all’educazione alla cittadin

Il progetto EScAlADE (education Strategies Adult education) ha individuato e comprovato come la metodologia partecipativa online può contrastare l'abbandono dell'aula e anzi, attirare adulti over 50 con basso livello di istruzione, alla formazione.

Cos'è la metodologia partecipativa online? Come si applica? Posso applicarla a qualsiasi corso di formazione? Posso progettare anch'io un corso di formazione con la metodologia partecipativa online?

Questo saggio breve mira ad illustrare l’importanza e la peculiarità della lettura nelle carceri minorili, da un punto di vista pedagogico. Il focus è posto sulle tipologie di giovani lettori detenuti, i loro interessi di lettura, e sull’organizzazione regolamentata del servizio bibliotecario in carcere, coordinato e promosso dalla figura dell’educatore penitenziario.

Nessun risultato