chevron-down chevron-left chevron-right chevron-up home circle comment double-caret-left double-caret-right like like2 twitter epale-arrow-up text-bubble cloud stop caret-down caret-up caret-left caret-right file-text

EPALE

Piattaforma elettronica per l'apprendimento degli adulti in Europa

 
 

Newsroom

Disponibili i materiali del Convegno di Reggio Emilia, 1-2 marzo 2019. L'appuntamento annuale di Reggio Emilia, dedicato alle politiche e pratiche sul contrasto all'analfabetismo, ha avuto quest'anno toni molto intensi. Le disuguaglianze in aumento, la situazione già complessa e ulteriormente aggravata dalle recenti decisioni politiche, con ricadute significative sulle scuole e sui centri di formazione non potevano non avere ripercussioni anche sul mondo educativo.

La creatività artistica e artigiana implementa l'autoconsapevolezza,le attitudini sociali, la capacità di mettersi in gioco e la motivazione personale. Questi i temi del seminario EPALE del 28 giugno a Napoli. Le iscrizioni sono aperte!

Sono disponibili i dati ufficiali del 2018. Crescono gli iscritti, i follower ed è boom di nuovi contenuti pubblicati dagli utenti italiani (news, blog, eventi e risorse) in piattaforma.

Il CEIPES – Centro Internazionale per la promozione dell'Educazione e Sviluppo, organizzazione internazionale con sede principale a Palermo (http://ceipes.org/), nell’ambito del progetto “USE OR LOSE” (codice identificativo 2018-1-TR01-KA204 059710) finanziato dal Programma Erasmus+ –Partenariati Strategici- Cooperazione per l’innovazione e lo scambio di buone pratiche, chiede la vostra partecipazione alla compilazione di due questionari di cui il primo destinato a 20 pazienti di Alzheimer, e il secondo da somministrare a 20 parenti o assistenti sociali.

Diritto al rispetto della soggettività delle persone detenute per contrastare la disperante sensazione che vivono rispetto all’oblio da parte del mondo esterno, riconoscimento della propria identità  nell’accoglienza delle persone migranti, che non si limiti alla mera identificazione anagrafica ma intesa come interesse per la loro progettualità di vita, su questi aspetti e su molti altri le parole illuminanti e profonde di Mauro Palma, Garante Nazionale dei diritti delle persone detenute o private