chevron-down chevron-left chevron-right chevron-up home circle comment double-caret-left double-caret-right like like2 twitter epale-arrow-up text-bubble cloud stop caret-down caret-up caret-left caret-right file-text

EPALE

Plateforme électronique pour l'éducation et la formation des adultes en Europe

 
 

Blog

Fare formazione quando la catena di montaggio si ferma

04/09/2018
by Fabrizio Pivari
Langue: IT

Quando la catena di montaggio si ferma (inventario, manutenzione, ...) può essere una valida opportunità di formazione per gli addetti.
Non è semplice. Spesso c'è poco preavviso, spesso mancano le aule e non sono attrezzate, spesso sembra che si voglia sfruttare il momento perché si deve e che non vi sia molto interesse ma è una grande opportunità.
Il problema più grosso di questa opportunità, è mediare l'interesse aziendale con l'interesse di ogni frequentatore.
Ovviamente il livello di conoscenza per ogni argomento svolto di ogni frequentatore è variegato, eterogeneo, vi sarà il super esperto per passione e quello che non ha mai sentito niente di simile.
Inoltre una persona abituata a lavorare in catena di montaggio, anche se abituata a turni e alla massima concentrazione sul lavoro probabilmente è poco abituata a tenere alta la concentrazione durante una lezione. Mi è capitato di fare formazione ai turni dalle 6 alle 12 e dalle 18 alle 24 di una catena di montaggio ferma per inventario.
L'argomento informatica/internet di base, in un'altra sala sicurezza. Era la prima volta, ed ero teso.
Il mio scopo principale è stato tenere alta l'attenzione e riuscire a trasmettere alle persone l'importanza della conoscenza tecnica informatica in questo momento storico in prima battuta per loro ed in seconda per i loro figli e i loro nipoti. Far capire la necessità di non fermarsi all'utilizzo ma di cercare sempre di capire cosa si nasconde dietro partendo dallo spiegare a terzi parole che sembrerebbero semplici perché si utilizzano quotidianamente ma che nascondono una grossa complessità.

Cos'è un computer?
Cos'è internet?

La semplicità di arrivare alle risposte ripercorrendo l'evoluzione storica nel concetto tutto italiano, mai applicato alla tecnologia, di studiare il passato per comprendere il presente ed intravedere il futuro.
La necessità di non dimenticare i nomi utilizzati nel passato per indicare le stesse cose o cose simili con differenti funzioni: elaboratore elettronico o calcolatore elettronico, PC, server, ...

I ragazzi fanno molta fatica a spiegare quello che utilizzano perché ovviamente non hanno avuto modo di conoscere il passato e nessuno lo spiega loro. Gli adulti fanno molta fatica ad usare la tecnologia, ma spiegando loro bene il passato che hanno vissuto riescono a capire quello che si nasconde dietro nel presente.

/epale/fr/file/catena-di-montaggiojpg-0catena-di-montaggio.jpg

Share on Facebook Share on Twitter Share on Google+ Share on LinkedIn