Ambiente

Buon compleanno, Ecolabel UE!

21/06/2017

Nel corso degli ultimi 25 anni, Ecolabel UE, il marchio di qualità ecologica dell’Unione europea (UE), ha promosso l’eccellenza in campo ambientale. Circa 40 000 prodotti riportano questo marchio, che si sta rivelando un alleato imprescindibile per la sostenibilità nella transizione verso l’economia circolare. Per celebrare l’evento, sono in programma numerose iniziative, tra cui lo stand pop-up «The SHOWROOM», in cui saranno esposti i prodotti e i servizi più emblematici con marchio Ecolabel UE.

Nato nel 1992, il marchio di qualità ecologica dell’UE è uno degli strumenti che hanno aperto la strada all’economia circolare. Per un quarto di secolo, i rigorosi criteri applicati dal marchio hanno promosso la produzione e il consumo sostenibili. I prodotti che espongono il logo Ecolabel UE hanno infatti un impatto ambientale ridotto e contribuiscono allo sviluppo sostenibile lungo tutto il loro ciclo di vita, poiché si dimostrano durevoli, riparabili ed efficienti in termini di risorse. Grazie a criteri ecologici trasparenti, i consumatori sono in grado di effettuare scelte consapevoli senza dover scendere a compromessi sulla qualità dei prodotti.

«È ormai evidente come l’Ecolabel UE sia uno degli strumenti più funzionali dell’economia circolare e del mercato unico.»

Karmenu Vella, commissario per l'Ambiente, gli affari marittimi e la pesca

«Negli ultimi 25 anni, migliaia di aziende hanno scelto di usare il marchio Ecolabel UE e di rispondere alla domanda crescente di prodotti sostenibili da parte dei consumatori. È ormai evidente come Ecolabel UE sia uno degli strumenti più funzionali dell’economia circolare e del mercato unico. La Commissione europea si adopera per fornire ai cittadini informazioni affidabili e promuovere stili di vita sostenibili», ha dichiarato Karmenu Vella, commissario europeo per l’Ambiente, gli affari marittimi e la pesca.

A dicembre 2015, la Commissione ha adottato un ambizioso pacchetto di misure sull’economia circolare, conferendo di fatto maggiore rilevanza agli strumenti per la sostenibilità, quali l’Ecolabel UE. Due degli elementi cardine della legislazione sono infatti la promozione di prodotti maggiormente ecocompatibili e il sostegno a iniziative di recupero e riciclo. Anche al centro del programma del marchio di qualità ecologica dell’Unione europea c’è la riduzione dell’impatto ambientale dei prodotti, promossa tramite l’uso sicuro delle sostanze chimiche, il recupero e il riciclo degli imballaggi e l’approvvigionamento sostenibile.

Dal 1992, anno in cui è stato introdotto, il programma Ecolabel UE ha avuto una crescita continua. Nel 2016, sono state assegnate 1 998 licenze per un totale di 38 760 prodotti. I paesi che detengono il numero maggiore di licenze Ecolabel UE sono la Francia (26 %), l’Italia (18 %) e la Germania (12 %).

Tra le prime aziende ad aver abbracciato il marchio troviamo il Lucart Group, società operante nel campo della carta e prima azienda italiana a ottenere la certificazione Ecolabel UE. Sabrina Cosci, responsabile per la qualità e l’ambiente dell’azienda, spiega che «grazie al marchio Ecolabel, siamo in grado di garantire per i nostri prodotti un impatto ambientale conforme ai rigorosi criteri stabiliti a livello unionale».

Earthborn ha scelto di consolidare la sua reputazione nel settore delle pitture e delle vernici per interni ottenendo la prima licenza mai assegnata nel Regno Unito in questo campo. Ma il marchio di qualità ecologica dell’Unione europea si estende anche al settore dei viaggi: basta sfogliare il catalogo online delle strutture ricettive con marchio Ecolabel UE per poter passare le proprie vacanze in un mo(n)do più ecocompatibile!

In mostra

/environment/efe/file/envecolabel25logogd2jpg_frenv_ecolabel25_logo_gd2.jpg

EcoaLabel 25

Per festeggiare il 25º compleanno del marchio Ecolabel UE, nel 2017 sono in programma numerosi eventi. Ad esempio, menzioniamo lo stand pop-up «The SHOWROOM», in cui saranno esposti i prodotti e i servizi più emblematici con marchio Ecolabel UE. L’evento fungerà da vetrina per i risultati ottenuti da questo strumento, ovvero prodotti accomunati da un design sostenibile e all’avanguardia, da caratteristiche di riciclabilità e da materiali ecocompatibili, tutti elementi essenziali dell’economia circolare.

Tra il 21 e il 26 giugno, quando lo stand pop-up «The SHOWROOM» aprirà le sue porte al Mont des Arts di Bruxelles (Belgio), i visitatori avranno la possibilità di conoscere un’ampia rosa di prodotti provvisti del marchio Ecolabel UE, fra cui tessuti, indumenti, mobili, detergenti e cosmetici, nonché servizi correlati al turismo.

Per saperne di più
Economia, strategia e informazione