Ambiente

Encomio tributato agli appalti austriaci per l’impianto di trattamento delle acque reflue

09/02/2016
Austrian procurement of wastewater system earns praise

L’ente federale per gli appalti ha ottenuto un riconoscimento a livello europeo per l’uso innovativo degli appalti pubblici. A ottobre 2015, l’ente ha ritirato il premio degli appalti pubblici per l’innovazione conferito dalla piattaforma degli appalti per l’innovazione. Le autorità pubbliche possono offrire un contributo notevole al consumo e alla produzione sostenibili facendo leva sul proprio potere di acquisto per privilegiare opere, beni e servizi ecologici.

Gli appalti austriaci sono stati innovativi sia sul piano delle procedure che dell’oggetto della gara di appalto: un impianto di trattamento delle acque reflue per la zecca di Stato austriaca a Vienna. La procedura di appalto è stata scomposta in tre fasi. Nella prima fase, gli offerenti hanno fornito le credenziali aziendali in relazione agli obiettivi di appalto. Nella seconda, sono state presentate le offerte iniziali, contenenti un’esposizione dettagliata esaustiva dei benefici ambientali dell’oggetto dell’offerta. In base all’esito di questa fase, i fornitori sono stati invitati a presentare le offerte finali.

Evaporazione a freddo

L’aggiudicatario è stato il gruppo austriaco Schell, la cui affiliata italiana, Italschell, ha messo a punto un impianto di trattamento delle acque basato sul passaggio delle acque reflue in una sorta di vuoto che ne consente l’evaporazione a una temperatura inferiore a quella consueta (ossia a 40 gradi Celsius). L’evaporazione permette di separare l’acqua da qualsiasi agente contaminante presente in essa. Successivamente, l’acqua viene condensata; in questo modo, il 97 % dell’acqua può essere recuperato e riutilizzato. Anche gli agenti contaminanti rimossi, ad esempio i metalli, possono essere riciclati più facilmente.

Il processo consente un risparmio di energia dovuto al fatto che l’acqua evapora a una temperatura inferiore e permette di ridurre notevolmente il consumo idrico grazie al riutilizzo delle acque reflue.

Appalti innovativi

Tra gli altri progetti di appalto candidati al premio figurano un’importante gara pubblica di appalto (del valore di circa un miliardo di EUR) per rimodernare alcuni edifici, riducendone emissioni e consumo energetico, e un contratto per la gestione di un fiume nei Paesi Bassi.

Il premio degli appalti pubblici per l’innovazione è riconducibile alla piattaforma degli appalti per l’innovazione, coordinata dalla rete ICLEI - Local Governments for Sustainability (Amministrazioni locali a favore della sostenibilità), un’associazione di città e amministrazioni locali e metropolitane. La Commissione europea ha supportato l’iniziativa.

Il premio degli appalti pubblici per l’innovazione è stato conferito per la seconda volta. Nel 2014, il riconoscimento è stato assegnato a un grande ospedale olandese per la procedura di appalto di un sistema che prevedeva l’uso di robot per effettuare la pulizia dei letti ospedalieri in modo vantaggioso da un punto di vista ambientale e dei costi.

Gli appalti pubblici verdi possono svolgere un ruolo importante nel quadro dell’impegno dell’UE per diventare un’economia più efficiente sul piano delle risorse. Possono infatti contribuire a creare una massa critica di domande di beni e servizi più sostenibili in grado di alimentare, a propria volta, il mercato, stimolando così l’ecoinnovazione.

Per saperne di più:

Premio degli appalti per l’innovazione, edizione 2015: http://www.innovation-procurement.org/index.php?id=85

Sito Web della Commissione europea dedicato agli appalti pubblici verdi: http://ec.europa.eu/environment/gpp/index_en.htm

Per saperne di più (EN): GPP News Alert (PDF)

http://ec.europa.eu/environment/gpp/pdf/news_alert/Issue58_NewsAlert_February.pdf