Percorso di navigazione

Altri strumenti

  • Versione stampabile
  • Riduci carattere
  • Ingrandisci carattere

Seguiteci

Facebook

Applicare il diritto dell'UE

Le sfide ambientali, come aria e acqua pulite, non si limitano ai confini nazionali: ecco perché ha senso applicare normative a livello europeo. L'UE fissa attualmente  gran parte delle norme che gli Stati membri sono tenuti a rispettare.

Una legislazione a livello europeo comporta numerosi vantaggi in un settore come l'ambiente. Ad esempio, il Danubio attraversa 10 diversi paesi, per cui è opportuno concordare norme comuni. In qualsiasi paese dell'UE gran parte delle normative ambientali nazionali derivano dalla legislazione europea.

Le oltre 200leggi sull'ambiente riescono ora a disciplinare la maggior parte delle eventualità. La direttiva sulla qualità dell'aria fissa dei limiti per numerose sostanze e particelle inquinanti, imponendo alle autorità competenti di intervenire se tali limiti vengono superati. La direttiva sul trattamento delle acque reflue urbane obbliga i governi ad attivare sistemi di raccolta e depurazione, mentre con la normativa REACH sulle sostanze chimiche le aziende devono dimostrare che le sostanze da loro prodotte sono sicure.

La maggiore parte delle leggi di cui abbiamo bisogno per salvaguardare l'ambiente sono ora in vigore. Il prossimo passo è vederle applicate sul campo. Uno dei compiti della Commissione europea è appunto controllare che vengano rispettate.

Attuare la normativa ambientale dell'UE consente quasi sempre di ottenere dei risparmi nel lungo periodo. La mancata applicazione può invece nuocere alla salute dell'uomo, all'ambiente e alle industrie da cui dipendiamo. E molto spesso significa che qualcun altro deve pagarne il prezzo.

Da alcuni sondaggi emerge che la maggior parte delle persone sono favorevoli a norme ambientali comuni all'intera UE. Le norme sono rigorose e i paesi che chiedono di aderire all'UE sono tenuti ad allineare la loro legislazione a quella europea: un compito piuttosto arduo, ma essenziale per il processo di adesione, poiché i paesi dell'UE condividono un mercato unico con regole comuni, a vantaggio di tutti.