×

Grazie per la tua visita al nuovo sito dedicato all'istruzione e alla formazione. La maggior parte delle pagine è attualmente disponibile solo in lingua inglese. È tuttavia in corso la traduzione del sito nelle altre 23 lingue ufficiali dell'UE. Le pagine verranno aggiornate non appena le traduzioni saranno disponibili.

Sistema europeo di trasferimento e accumulazione dei crediti (ECTS)
Il sistema ECTS è stato progettato per aiutare gli studenti a spostarsi da un paese all'altro e a ottenere il riconoscimento dei titoli di studio e dei periodi di studio all'estero.

Cos'è il sistema europeo di accumulazione e trasferimento dei crediti (ECTS)? 

Il sistema europeo di accumulazione e trasferimento dei crediti (ECTS) è uno strumento dello spazio europeo dell'istruzione superiore per rendere più trasparenti gli studi e i corsi. Aiuta gli studenti a spostarsi da un paese all'altro e a ottenere il riconoscimento dei titoli di studio e dei periodi di studio all'estero. 

L'ECTS fa in modo che i crediti ottenuti presso un istituto di istruzione superiore siano conteggiati ai fini del conseguimento di un titolo per cui si segue un corso di studi presso un altro istituto. I crediti ECTS costituiscono un apprendimento basato sui risultati di un determinato percorso formativo e sul relativo carico di lavoro. 

L'ECTS migliora la flessibilità dei programmi di studio per gli studenti. Sostiene inoltre la pianificazione, la realizzazione e la valutazione dei programmi di istruzione superiore. Si tratta di uno strumento fondamentale del processo di Bologna, che intende rendere i sistemi d'istruzione nazionali più comparabili a livello internazionale. L’ECTS contribuisce anche a rendere altri documenti, come il supplemento al diploma, più chiari e più facili da utilizzare in diversi paesi. 

L'ECTS è stato adottato dalla maggior parte dei paesi dello spazio europeo dell'istruzione superiore come sistema nazionale di crediti e viene utilizzato sempre più spesso in altri paesi. 

Perché l'ECTS è necessario?

Le differenze tra i sistemi nazionali di istruzione superiore possono comportare problemi per quanto riguarda il riconoscimento delle qualifiche e i periodi di mobilità all'estero. La questione è affrontata in parte migliorando la comprensione dei risultati dell'apprendimento e il carico di lavoro dei programmi di studio. 

L’ECTS rende anche possibile fondere tipi diversi di apprendimento, come quello universitario e quello basato sul lavoro, all'interno dello stesso programma di studio o in una prospettiva di apprendimento permanente.

Come funziona?

60 crediti ECTS rappresentano l’equivalente di un anno di studio o di lavoro. In un anno accademico standard, questi crediti sono generalmente suddivisi in diversi moduli più piccoli. Una "qualificazione di ciclo breve" comprende in genere 90-120 crediti ECTS. Un diploma di "primo ciclo" (o laurea di primo livello) è costituito da 180 o 240 crediti ECTS.

Di solito un diploma di "secondo ciclo" (o laurea magistrale) è costituito da 90 o 120 crediti ECTS. L’uso degli ECTS nel "terzo ciclo" (livello di dottorato) varia. 

Il sistema ECTS è utilizzato per favorire la mobilità degli studenti tra istituti di istruzione superiore. I cataloghi dei corsi, gli accordi di apprendimento e le trascrizioni dei registri contribuiscono al riconoscimento e al trasferimento dei crediti maturati dagli studenti durante un periodo di mobilità all'estero. La guida per l'utente ECTS descrive il sistema e il suo utilizzo in modo più dettagliato.