Di cosa si tratta?

Nel gennaio 2018 la Commissione ha adottato un piano d’azione per l’istruzione digitale che include 11 iniziative per sostenere lo sviluppo di competenze digitali e dell’uso delle tecnologie nel campo dell’istruzione.

Insieme al piano d’azione è stato adottato un documento di lavoro dei servizi della Commissione che illustra in modo più dettagliato l’approccio della Commissione in materia di istruzione digitale 

Il piano d’azione prevede tre priorità che stabiliscono delle misure per aiutare gli Stati membri dell’UE ad affrontare le sfide e le opportunità dell’istruzione nell’era digitale:

Priorità 1: migliorare l'utilizzo della tecnologia digitale per l'insegnamento e l'apprendimento

Azioni:

1. affrontare il divario di connettività attraverso il sostegno alla diffusione della banda larga ad alta capacità in tutte le scuole, anche attraverso un sistema di buoni per le aree svantaggiate
2. sostenere la preparazione digitale delle scuole generali e professionali rafforzando la loro capacità digitale e ampliando lo strumento di autovalutazione SELFIE messo a disposizione di un milione di docenti, formatori e allievi entro la fine del 2019
3. fornire un quadro di riferimento per rilasciare qualifiche certificate con strumenti digitali e convalidare le competenze acquisite in modo digitale. Il quadro di riferimento sarà pienamente allineato al quadro europeo delle qualifiche per l'apprendimento permanente (EQF) e alla classificazione europea di abilità, competenze, qualifiche e occupazioni (ESCO).

Priorità 2: promuovere lo sviluppo delle competenze e delle abilità digitali

Azioni:

1. sviluppare una piattaforma europea per l’istruzione superiore digitale che offra possibilità di apprendimento online, mobilità mista, campus virtuali e scambio di migliori pratiche tra gli istituti di istruzione superiore
2. organizzare corsi di formazione specifici sulla scienza aperta negli istituti di istruzione superiore per studenti, ricercatori ed educatori
3. estendere la settimana EU Code a più scuole in Europa
4. avviare una campagna di sensibilizzazione a livello europeo in materia di sicurezza online, igiene informativa e alfabetizzazione mediatica, così come un programma di insegnamento sulla cibersicurezza
5. promuovere le competenze digitali e imprenditoriali delle studentesse elaborato in collaborazione con l’industria e le ONG

Priorità 3: migliorare l'istruzione mediante un'analisi dei dati e una previsione migliori

Azioni:

1. avviare uno studio di riferimento sull’integrazione dell’uso delle TIC nell’istruzione, comprendente la disponibilità e l’utilizzo delle infrastrutture e strumenti e livelli di competenze digitali
2. realizzare progetti pilota sull’intelligenza artificiale e di analisi dell’apprendimento nell’istruzione
3. svolgere esercizi di previsione strategica sulle tendenze principali derivanti dalla trasformazione digitale per il futuro dei sistemi di istruzione 

Perché è necessario?

Vi è urgente necessità di rafforzare le competenze digitali in Europa e migliorare l’integrazione delle tecnologie nel campo dell’istruzione:

  • il 37% della forza lavoro dell’UE ha scarse competenze digitali, o addirittura nessuna competenza
  • meno della metà dei bambini frequenta scuole con strumenti digitali avanzati
  • solo il 20-25% degli allievi ha insegnanti che utilizzano agevolmente le moderne tecnologie in classe
  • il 18% delle scuole primarie e secondarie nell’UE non è collegato alla banda larga.

Fonte: Indice della digitalizzazione dell’economia e della società (DESI)

Cosa è stato fatto finora?

Attuazione del piano d’azione

Il piano d'azione delinea 11 azioni che la Commissione attuerà, di concerto con gli Stati membri, i portatori di interessi e la società, entro la fine del 2020. Questa pagina sarà aggiornata quando le azioni saranno avviate e sviluppate. 

Definizione di competenza digitale

Una raccomandazione per l’aggiornamento del quadro del 2006 relativo alle competenze chiave è stata adottata lo stesso giorno del piano d’azione sull’istruzione digitale. La definizione di competenze digitali è stata estesa e aggiornata per rispecchiare l’evoluzione delle tecnologie digitali nella vita lavorativa e, più in generale, nella società. Inoltre, la nuova definizione si allinea al quadro europeo delle competenze digitali per i cittadini:

Definizione del 2018 

Le competenze digitali presuppongono l'interesse per le tecnologie digitali e il loro utilizzo con dimestichezza e spirito critico e responsabile per apprendere, lavorare e partecipare alla società. Esse comprendono l'alfabetizzazione informatica e digitale, la comunicazione e la collaborazione, la creazione di contenuti digitali (inclusa la programmazione), la sicurezza (compreso l'essere a proprio agio nel mondo digitale e possedere le competenze relative alla cibersicurezza) e la risoluzione di problemi.

Definizione del 2006 

La competenza digitale consiste nel saper utilizzare con dimestichezza e spirito critico le tecnologie della società dell’informazione (TSI) per il lavoro, il tempo libero e la comunicazione. Essa è supportata da abilità di base nelle TIC: l’uso del computer per reperire, valutare, conservare, produrre, presentare e scambiare informazioni nonché per comunicare e partecipare a reti collaborative tramite Internet.

Cooperazione di polizia

La Commissione opera in stretta collaborazione con i ministeri nazionali dell’Istruzione e parti interessate del settore sull’istruzione digitale per condividere esperienze, buone pratiche e sviluppare strumenti pratici per sostenere l’apprendimento nell’era digitale. La cooperazione avviene attraverso il gruppo di lavoro sulle abilità e competenze digitali, che si riunisce periodicamente a Bruxelles e negli Stati membri.

Per saperne di più sul gruppo di lavoro

Quadri di riferimento per le abilità e competenze digitali

Dopo essersi consultata con gli Stati membri, la Commissione ha messo a punto una serie di quadri di riferimento che servono ad aiutare i responsabili politici, gli studenti e le organizzazioni a valutare le competenze digitali e la “preparazione”. Sono stati sviluppati quadri di riferimento per i cittadini, le organizzazioni e, più di recente, per gli educatori. 

Quadro delle abilità e competenze digitali per i cittadini

Il quadro europeo delle competenze digitali per i cittadini stabilisce un ampio mix di abilità e competenze digitali che sono necessarie a tutti gli studenti (5 aree, 21 competenze). Pubblicato per la prima volta nel 2013, è diventato un punto di riferimento per molte iniziative sulle competenze digitali a livello europeo e degli Stati membri. Il quadro è stato aggiornato nel 2016.

Quadro delle abilità e competenze digitali per gli educatori

Il quadro delle abilità e competenze digitali per gli educatori è stato pubblicato nel dicembre 2017. Delinea le competenze digitali per gli educatori a tutti i livelli dell’istruzione, dalla prima infanzia all’istruzione superiore e a quella per gli adulti, e comprende la formazione generale e professionale, i gruppi con bisogni educativi speciali e l’apprendimento non formale. 

Quadro delle abilità e competenze per le organizzazioni educative

L’obiettivo di questo quadro (pubblicato nel dicembre 2015) è consentire alle organizzazioni di valutare i progressi compiuti nell’integrazione dell’apprendimento digitale e delle soluzioni pedagogiche e aiutare i responsabili politici a concepire, mettere in atto e valutare gli interventi strategici per l’integrazione e l’uso efficace delle tecnologie di apprendimento digitali. Il quadro è stato la base concettuale per lo strumento di autovalutazione SELFIE per le scuole attualmente in via di diffusione in tutta Europa.

Ricerca

La Commissione finanzia la ricerca in materia di abilità e competenze digitali e la diffusione dell’innovazione e di nuove opportunità negli istituti di istruzione. Relazioni di ricerca e studi vengono regolarmente pubblicati dal Centro comune di ricerca della Commissione

Alcuni studi recenti:

Finanziamento dei progetti

Il programma Erasmus+ finanzia scambi a sostegno della formazione degli insegnanti nelle competenze digitali nonché progetti intesi a esplorare e sviluppare il potenziale dell’uso della tecnologia nell’istruzione. Inoltre promuove la creazione e la messa a disposizione di nuove pedagogie e risorse educative digitali.

Opportunità di finanziamento di Erasmus+

I Fondi strutturali e di investimento europei sostengono la fornitura di connettività e di dispositivi per gli istituti di istruzione e formazione professionale per i giovani e gli adulti.

Per saperne di più sul contributo dei Fondi strutturali alle competenze digitali

 

Per saperne di più