Competenze chiave e abilità di base

La Commissione europea collabora con gli Stati membri dell'UE per sostenere e rafforzare lo sviluppo delle competenze chiave e delle abilità di base di tutti i cittadini, dalla prima infanzia e nel corso di tutta la vita.

Perché le competenze chiave e le abilità di base sono importanti?

Tutti hanno diritto a un'istruzione, a una formazione e a un apprendimento permanente di qualità e inclusivi che consentano di sviluppare competenze chiave e abilità di base. Le competenze chiave e le abilità di base sono quelle di cui tutti hanno bisogno per la realizzazione e lo sviluppo personali, l'occupazione, l'inclusione sociale e la cittadinanza attiva.

Eppure i dati del programma dell'OCSE per la valutazione internazionale degli studenti (PISA) relativo al 2018 indicano che nell'UE più di uno studente su cinque non possiede sufficienti competenze in lettura, matematica e scienze.

Nel 2018 il 21,7% degli studenti non raggiungeva la sufficienza in lettura, il 22,4% in matematica e il 21,6% in scienze. Dal 2009 al 2018 i risultati per le scienze e la lettura si sono deteriorati in tutta Europa, rimanendo stabili per la matematica.

Cosa sta facendo l'UE in questo campo?

Il Consiglio ha adottato una raccomandazione aggiornata relativa alle competenze chiave per l'apprendimento permanente. La raccomandazione intende promuovere lo sviluppo delle competenze chiave e delle abilità di base:

  • offrendo a tutti i cittadini opportunità di istruzione, formazione e apprendimento permanente di elevata qualità
  • aiutando il personale docente ad adottare metodi di insegnamento e apprendimento basati sulle competenze
  • promuovendo molteplici approcci e contesti di apprendimento in una prospettiva di apprendimento permanente
  • esplorando approcci di valutazione e convalida delle competenze chiave.

Per sostenere lo sviluppo delle competenze chiave, nel novembre 2019 la Commissione europea ha organizzato una conferenza sugli approcci e contesti didattici nella scuola.

Prossime tappe

Nel contesto degli obiettivi prefissati dal quadro strategico per la cooperazione politica europea nel settore dell'istruzione e della formazione (ET2020), gli Stati membri dell'UE hanno stabilito che entro il 2020 la percentuale dei quindicenni con risultati insufficienti nelle competenze di base dovrebbe scendere sotto il 15%.

La Commissione aiuta gli Stati membri a rafforzare le competenze chiave e le abilità di base di tutti i cittadini favorendo l'apprendimento reciproco e lo scambio delle migliori pratiche.