Abbandono scolastico

Una delle priorità dell'UE nel campo dell'istruzione è ridurre l'abbandono scolastico a meno del 10% entro il 2020 in tutti gli Stati membri dell'UE. La Commissione collabora con gli Stati membri per promuovere l'attuazione di strategie globali volte a prevenire l'abbandono scolastico e ricondurre i giovani verso un percorso scolastico o formativo.

Qual è il problema?

Il fenomeno dell'abbandono scolastico è legato alla disoccupazione, all'emarginazione sociale, alla povertà e a scarse condizioni di salute. Le ragioni per cui alcuni giovani decidono prematuramente di rinunciare alla scuola e ad una formazione sono molte: problemi personali e familiari, difficoltà di apprendimento o una situazione socioeconomica fragile. Fattori altrettanto importanti sono l'impostazione del sistema educativo, l'ambiente nei singoli istituti e il rapporto tra insegnanti e alunni.

Poiché i motivi per cui i ragazzi non completano gli studi secondari sono spesso complessi e intercorrelati, le politiche volte ad arginare il fenomeno devono affrontare diverse questioni e combinare aspetti educativi e sociali, l'intervento di operatori giovanili e tematiche legate alla salute. Alcune di queste problematiche sono illustrate in un'infografica fornita dalla Commissione.

Cosa è stato fatto finora?

  • I paesi dell'UE si sono impegnati a ridurre la media degli abbandoni scolastici a meno del 10% entro il 2020. La relazione di monitoraggio del settore dell'istruzione e della formazione fornisce dati e analisi delle tendenze del fenomeno in tutta l'UE e nei singoli Stati membri.
  • I ministri della Pubblica istruzione hanno adottato una raccomandazione del Consiglio sulle politiche per ridurre l'abbandono scolastico, che istituisce un insieme coerente, globale e concreto di politiche per affrontare questo problema. Hanno inoltre convenuto di collaborare e scambiarsi buone pratiche e conoscenze sui modi più efficaci per combatterlo.
  • Un gruppo di lavoro sull'abbandono scolastico ha esaminato esempi di buone pratiche in Europa e scambiato informazioni sulle esperienze in questo campo. La relazione finale contiene 12 messaggi chiave destinati ai responsabili politici, con le modalità per metterli in atto tramite un elenco di controllo sulle politiche globali per contrastare l'abbandono scolastico e un allegato con esempi delle migliori pratiche provenienti da diversi paesi dell'UE.
  • La Commissione ha organizzato una conferenza sulle politiche per ridurre gli abbandoni scolastici. Un anno dopo, sono stati analizzati gli sviluppi politici in materia in 8 paesi dell'UE.
  • Il gruppo di lavoro per la politica scolastica ha elaborato una serie di indicazioni politiche che individuano le condizioni principali per l'attuazione di un approccio globale al fenomeno dell'abbandono scolastico e ha messo a punto un pacchetto europeo di strumenti per le scuole.
  • Il Consiglio ha adottato delle conclusioni sulla riduzione dell'abbandono scolastico e sulla promozione del successo scolastico.

La Commissione europea ha pubblicato una valutazione dell'efficacia delle politiche e delle pratiche definite dal 2011 in poi a livello nazionale e dell'UE per contrastare l'abbandono scolastico in 37 paesi europei.

Lo studio dimostra come l'impatto degli strumenti strategici dell'UE sia ampiamente positivo in tutti i paesi esaminati. In media il tasso di abbandono scolastico è sceso dal 13,4% nel 2011 al 10,2 % nel 2019 in tutta Europa.

Tuttavia, permangono notevoli differenze tra i paesi e le categorie demografiche, dal momento che le persone provenienti da un contesto migratorio, i giovani uomini e coloro che vivono nelle zone rurali hanno maggiori probabilità di terminare il percorso scolastico prima di aver concluso la scuola dell'obbligo.

Servono pertanto ulteriori interventi per far fronte a questa tendenza complessa e in evoluzione. Lo studio mette a confronto una selezione di buone pratiche a livello nazionale e formula una serie di raccomandazioni per orientare i futuri sviluppi politici in questo settore. Per maggiori informazioni, vedere la sintesi dello studio e il video sull'abbandono scolastico realizzato dalla piattaforma School Education Gateway.

Iniziativa "Percorsi per il successo scolastico"

Nella comunicazione sulla realizzazione dello spazio europeo dell'istruzione entro il 2025, la Commissione ha annunciato una nuova iniziativa intitolata "Percorsi per il successo scolastico" che aiuterà tutti gli alunni a raggiungere un livello di riferimento nella padronanza delle competenze di base.

L'iniziativa persegue tre obiettivi:

  • dare a tutti i giovani l'opportunità di raggiungere un livello di riferimento per le competenze di base
  • ridurre al minimo il numero di giovani che abbandonano gli studi prima di conseguire almeno un diploma di istruzione secondaria
  • garantire il benessere degli alunni a scuola.

Nella primavera del 2021 verrà avviata una consultazione pubblica per raccogliere le opinioni dei cittadini sull'iniziativa. 

Il pacchetto europeo di strumenti per le scuole

Il pacchetto europeo di strumenti per le scuole offre ai responsabili politici e agli operatori del settore un insieme di risorse ed esempi pratici di metodi efficaci per promuovere il successo scolastico e prevenire l'abbandono prematuro degli studi.

Il pacchetto si suddivide in cinque aree tematiche che sono condizioni essenziali per un approccio globale al fenomeno dell'abbandono scolastico. Ciascuna area tematica viene ulteriormente sviluppata e completata da esempi e interventi pratici. Maggiori informazioni figurano nella scheda informativa.