La politica a favore del multilinguismo

La Commissione europea promuove l'apprendimento delle lingue e la diversità linguistica in tutta l'Europa.

Multilinguismo: perché è importante?

Il motto dell'UE "uniti nella diversità" rappresenta il contributo essenziale che la diversità linguistica e l'apprendimento delle lingue apportano al progetto europeo. 

Le lingue uniscono le persone, rendono accessibili gli altri paesi e le loro culture e rafforzano la comprensione interculturale. Le competenze linguistiche sono fondamentali per migliorare l'occupabilità e la mobilità. Il multilinguismo migliora anche la competitività dell'economia dell'UE

Per colpa delle scarse competenze linguistiche le imprese possono perdere contratti internazionali, e la mobilità delle competenze e dei talenti viene ostacolata. Tuttavia, sono ancora troppi gli europei che finiscono la scuola senza una conoscenza operativa di una seconda lingua. Per questo motivo, è una priorità dell'UE migliorare l'insegnamento e l'apprendimento delle lingue.

Cosa fa l'UE per promuovere il multilinguismo?

Nelle conclusioni del Consiglio sul multilinguismo e lo sviluppo di competenze linguistiche, gli Stati membri si sono impegnati a rafforzare la cooperazione nel settore del multilinguismo e a migliorare l'efficacia dell'insegnamento delle lingue nelle scuole.

La Commissione europea collabora con i governi nazionali per raggiungere un obiettivo ambizioso: tutti i cittadini dovrebbero imparare almeno due lingue straniere e iniziare a studiare le lingue straniere in età precoce

Questa visione è stata confermata dai capi di Stato dell'UE nell'ambito della proposta di creare uno spazio europeo dell'istruzione. Un ulteriore sostegno a tale obiettivo è stato ribadito nelle conclusioni del Consiglio europeo del dicembre 2017.

La Commissione sta rispondendo a questo invito degli Stati membri a rafforzare il ruolo centrale del multilinguismo nel progetto europeo:

Queste attività sono sostenute da:

Infine, il programma Erasmus+ offre ai giovani la possibilità di migliorare la loro conoscenza delle lingue studiando e seguendo formazioni all'estero così come favorendo la mobilità nel modo del lavoro e dell'istruzione.