Accrescere l'attrattiva dell'UE presso gli studenti stranieri

Attualmente l'Europa attrae il 45% di tutti gli studenti internazionali in tutto il mondo, ma con l'aumentare della mobilità degli studenti, aumentano anche le opzioni di studio. Le università europee dovranno pertanto diventare più competitive per attirare i migliori talenti da tutto il mondo.

In che modo la Commissione promuove l'istruzione superiore europea

Studenti e ricercatori di paesi extra UE possono contribuire alla crescita e alla competitività dell'economia dell'UE con le conoscenze e le competenze acquisite in Europa. I master congiunti Erasmus Mundus utilizzano le borse di studio finanziate dall'UE per attirare i migliori studenti provenienti da tutto il mondo, che seguiranno un programma congiunto di alta qualità presso due o più istituti di istruzione superiore europei.

Studiare in Europa 

Numerosi paesi europei promuovono attivamente l'offerta dei propri sistemi di istruzione superiore. L'iniziativa della Commissione Studiare in Europa fornisce una piattaforma per promuovere e fornire informazioni sui sistemi di istruzione superiore e i relativi istituti nei paesi europei. La piattaforma - anche con le sue attività sui social media - aiuta gli studenti a compiere una scelta informata su dove studiare e quali programmi di studio seguire in tutta Europa, compresi quelli meno conosciuti all'estero. 

Inoltre, "Studiare in Europa" consente all'UE e ai singoli paesi europei di partecipare a fiere di studio a livello mondiale per promuovere l'istruzione superiore in Europa. La Commissione ha inoltre contatti con le agenzie nazionali di tutta Europa per condividere i calendari e le idee su come rendere più visibile l'istruzione superiore europea.

Ex studenti 

Le organizzazioni di ex studenti sono ambasciatori attivi dell'istruzione superiore europea nei loro paesi d'origine. Partecipano a fiere ed eventi per lo studio e servono a diffondere informazioni sulle possibilità di studio o ricerca in Europa, ad esempio, attraverso il programma Erasmus+

La Commissione sostiene l'Alleanza degli studenti e degli ex studenti Erasmus+ (ESAA), che riconosce il ruolo molto più ampio che gli ex studenti possono svolgere in questo senso, sviluppando e condividendo le loro competenze professionali e le conoscenze accademiche mediante attività di rete. Sono inoltre in fase di costituzione nuove associazioni di ex studenti in altre regioni del mondo (finora nei Balcani occidentali e in Africa).