L'istruzione superiore europea nel mondo

L'istruzione superiore riveste un carattere sempre più internazionale. La forte dimensione internazionale del programma Erasmus+ tiene conto di tale realtà promuovendo la mobilità e la collaborazione tra le università degli Stati membri dell'UE e quelle dei paesi non europei.

Di cosa si tratta?

L'istruzione superiore riveste un carattere sempre più internazionale. La forte dimensione internazionale del programma Erasmus+ tiene conto di tale realtà promuovendo la mobilità e la collaborazione tra le università degli Stati membri dell'UE e quelle dei paesi non europei.

In che modo si sta procedendo?

La collaborazione internazionale produce dei vantaggi sia all'interno che all'esterno dell'UE. In Europa contribuisce a:

  • migliorare la qualità generale dell'insegnamento facilitando l'apprendimento tra pari, la collaborazione e il confronto con altri istituti a livello mondiale
  • promuovere l'innovazione e la creazione di posti di lavoro in Europa richiamando studenti che si spostano a livello internazionale e migranti qualificati
  • ampliare gli orizzonti, accrescere le prospettive professionali e preparare gli studenti a diventare cittadini del mondo
  • raggiungere e coinvolgere una platea più vasta consolidando la posizione dell'UE nel mondo.

Per i paesi partner di tutto il mondo, sostenere l'istruzione è un fattore essenziale per creare una solida base di capitale umano e promuovere lo sviluppo, come riconosciuto dagli obiettivi di sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite.

  • Dal 2014 tutti i paesi del mondo hanno accesso al programma Erasmus+. L'obiettivo è contribuire alla riduzione della povertà, alla crescita inclusiva e allo sviluppo delle competenze. Erasmus+ sostiene la modernizzazione dei programmi di studio, migliora la qualità dell'insegnamento e dell'apprendimento e promuove una governance più trasparente e la collaborazione tra università e imprese.
  • Erasmus+ è parte integrante delle politiche e degli obiettivi più vasti dell'UE nel mondo, che puntano a migliorare la comprensione e la visibilità dell'Unione e a promuoverne i valori e interessi attraverso i contatti interpersonali e la diplomazia pubblica.

Perché serve?

La collaborazione internazionale consente all'UE di perseguire due tipi di obiettivi strategici:

  1. le priorità strategiche interne dell'UE per quanto riguarda l'eccellenza, la capacità di attrarre talenti e la diplomazia pubblica
  2. la proiezione esterna delle politiche interne dell'UE in materia di solidarietà, allargamento, politica di vicinato, sviluppo umano, sviluppo delle competenze, flussi migratori, sostegno ai rifugiati e dialogo interculturale, in particolare ai fini dell'obiettivo di sviluppo sostenibile 4 "Istruzione di qualità".

Per saperne di più su come procede la collaborazione internazionale del programma Erasmus+ in un paese o regione particolare, consulta le schede informative internazionali.