Sviluppo delle competenze

L'UE ha promosso numerose iniziative per aiutare gli Stati membri a dotare gli studenti di competenze, abilità e qualifiche in continua evoluzione.

Di cosa si tratta?

Il mercato del lavoro è in continua evoluzione. Le abilità, competenze e qualifiche richieste cambiano nel tempo. Per poter affrontare il cambiamento, occorre essere dotati di diverse competenze, tra cui la capacità di lettura, scrittura e calcolo e digitali. Occorre inoltre disporre di una gamma più ampia di competenze, compreso il pensiero critico, la creatività e il lavoro di squadra per condurre carriere sostenibili e diventare cittadini autonomi e impegnati che contribuiscono alla società. L'istruzione e la formazione svolgono un ruolo cruciale nel consentire ai giovani di sviluppare tali capacità e competenze e permettere loro di affacciarsi alla vita nel migliore dei modi.

Per individuare e gestire meglio la disponibilità delle qualifiche, competenze e abilità richieste, e quindi impedire il divario tra domanda e offerta, una valida comunicazione tra mercato del lavoro e settore dell'istruzione e della formazione è di vitale importanza.

Cosa è stato fatto finora?

Iniziative europee per lo sviluppo delle competenze

  • La nuova agenda per le competenze per l'Europa del 2016 pone in evidenza 10 azioni per mettere a disposizione dei cittadini dell'UE la formazione, le competenze e il sostegno necessari.
  • Nel maggio 2018 il Consiglio europeo ha definito una serie di competenze chiave di cui tutti hanno bisogno per la realizzazione e lo sviluppo personali, la cittadinanza attiva, l'inclusione sociale e l'occupazione.
  • Il piano d'azione per l'istruzione digitale della Commissione europea comprende 11 azioni per favorire l'uso delle tecnologie digitali per l'insegnamento, l'apprendimento e lo sviluppo di competenze digitali.
  • La grande coalizione per l'occupazione nel digitale è una partnership aperta a molti operatori del settore per affrontare la carenza di competenze informatiche e gestire le migliaia di offerte di lavoro che restano insoddisfatte in questo campo.
  • Il piano d'azione Imprenditorialità 2020 prevede un'azione incisiva per sfruttare appieno le potenzialità imprenditoriali, rimuovendo gli ostacoli esistenti e quindi rivoluzionando la cultura dell'imprenditoria in Europa.
  • La raccomandazione del Consiglio del 2017 relativa al monitoraggio dei percorsi di carriera dei laureati e diplomati incoraggia gli Stati membri a mettere a punto sistemi di controllo a livello nazionale al fine di migliorare la disponibilità di dati confrontabili e consentire un'analisi comparativa più approfondita dei risultati ottenuti da laureati e diplomati.

Iniziative europee per gestire la disponibilità delle qualifiche richieste

  • ESCO è il sistema di classificazione multilingue delle qualifiche, competenze, abilità e professioni in Europa. Introduce una terminologia standard in 25 lingue europee e categorizza le qualifiche, competenze, abilità e professioni relative al mercato del lavoro europeo e ai sistemi di istruzione e formazione.
  • Il panorama europeo delle competenze verifica regolarmente il fabbisogno di qualifiche e la valutazione delle competenze a livello nazionale ed europeo. Fornisce dati e informazioni sull'andamento delle qualifiche a livello nazionale ed europeo.

Prossime tappe

  • Aggiornamento costante di ESCO per riflettere i cambiamenti tra mercato del lavoro e sistemi di istruzione e formazione
  • Applicazione di ESCO al CV europeo Europass, al panorama europeo delle competenze e a EURES
  • Monitoraggio costante dell'evoluzione delle competenze e della domanda – Panorama europeo delle competenze