Educazione e cura nella prima infanzia

Per educazione e cura nella prima infanzia s'intende qualsiasi sistema regolamentato che offre educazione e cura all'infanzia dalla nascita all'età della scuola primaria dell'obbligo. Può variare da un paese dell'UE all'altro.

Cos'è l'educazione e cura nella prima infanzia (ECEC)?

Per educazione e cura nella prima infanzia s'intende qualsiasi sistema regolamentato che offre educazione e cura all'infanzia dalla nascita all'età della scuola primaria dell'obbligo. Può variare da un paese dell'UE all'altro e comprende la custodia dei bambini presso famiglie e centri diurni, i servizi a finanziamento pubblico e privato e il servizio prescolare. L'educazione e la cura nella prima infanzia possono preparare il terreno per futuri successi in termini di istruzione, benessere, prospettive professionali e, specie per i bambini provenienti da ambienti svantaggiati, integrazione. Un'educazione e cura nella prima infanzia di qualità rappresenta pertanto un investimento efficace ed efficiente nell'istruzione e nella formazione. 

Cosa fa l'UE?

Sulla base di una proposta della Commissione, nel maggio del 2019 il Consiglio ha adottato una raccomandazione sulla qualità dei sistemi di educazione e cura nella prima infanzia che mira a sostenere gli Stati membri nei loro sforzi per migliorare l'accesso e la qualità dei sistemi nazionali.

La raccomandazione del Consiglio comprende un quadro di qualità che ha identificato 5 elementi fondamentali di un sistema basato su criteri qualitativi:

  • accesso all'educazione e cura nella prima infanzia
  • formazione e condizioni di lavoro del personale che opera in questo campo
  • definizione di programmi di studio adeguati
  • governance e finanziamenti
  • monitoraggio e valutazione dei sistemi.

Il quadro di qualità ha già sostenuto le riforme in diversi paesi e ha contribuito a migliorare l'offerta di educazione e cura nella prima infanzia.

L'obiettivo del 95% dei bambini in età prescolare, di 4 anni o più, che frequentano le scuole materne, fissato a livello dell'UE, è stato generalmente raggiunto, anche se si riscontrano ancora ampie differenze tra paesi, regioni e località. La Commissione europea aiuta gli Stati membri a individuare le problematiche in questo campo e le modalità per affrontarle.

La Commissione facilita inoltre la collaborazione tra gli Stati membri fornendo dati e analisi sugli attuali sviluppi in Europa.

Dal 2018 al 2020, un gruppo di lavoro ha riunito rappresentanti nazionali dei ministeri competenti e delle organizzazioni europee. Recentemente ha pubblicato i risultati del lavoro svolto:

  • un pacchetto di strumenti per l'educazione e la cura inclusive della prima infanzia
  • orientamenti su come assumere, formare e motivare personale qualificato
  • una relazione finale che sintetizza le conclusioni del pacchetto di strumenti per l'inclusione e gli orientamenti.

Prossime tappe

Nella risoluzione del Consiglio su un quadro strategico per la cooperazione europea nel settore dell'istruzione e della formazione verso lo spazio europeo dell'istruzione e oltre (2021-2030), gli Stati membri hanno concordato un nuovo obiettivo del 96% per la partecipazione dei bambini di età compresa tra i tre anni e l'età di inizio dell'istruzione primaria obbligatoria.

La Commissione continuerà a sostenere gli Stati membri per migliorare l'accessibilità e la qualità dell'educazione e della cura nella prima infanzia.

Inoltre continuerà a finanziare progetti che contribuiscono alla qualità dell'educazione e cura nella prima infanzia, anche attraverso la formazione e lo sviluppo professionale del personale in questo settore. A tal fine, un contributo prezioso potrà provenire dal programma Erasmus+.