Di cosa si tratta?

L'UE è impegnata a promuovere la cultura nelle relazioni internazionali, specie le diverse culture europee, in linea con il trattato sul funzionamento dell'UE.

La Convenzione UNESCO del 2005 sulla tutela e promozione della molteplicità delle espressioni culturali è il principale testo legislativo in questo settore e l'UE ne è firmataria.

Promuovere la cultura come elemento vitale nelle relazioni internazionali dell'UE è dal 2007 uno dei tre principali obiettivi dell'agenda europea per la cultura .

L'8 giugno 2016 la Commissione ha adottato una nuova strategia per porre la cultura al centro delle relazioni internazionali dell'UE.

Perché serve?

L'Europa è uno spazio sempre più multiculturale e le relazioni culturali possono:

  • favorire il dialogo tra i paesi
  • consentire la pacificazione e la risoluzione dei conflitti
  • emancipare la società civile
  • promuovere i valori democratici e i diritti umani.

Le relazioni con altre regioni del mondo possono essere per l'Europa e i suoi partner un'occasione di apprendimento reciproco e per scambiarsi informazioni ed idee.

Qual è il ruolo della Commissione?

Dall'adozione, nel 2007, dell'agenda europea per la cultura, diversi interlocutori da più parti hanno sollecitato un approccio più strategico alla cultura nelle relazioni esterne dell'UE, fra cui:

Al fine di definire una strategia efficace per le relazioni culturali, la Commissione ha:

  • costituito un gruppo di esperti per elaborare un approccio strategico alle relazioni culturali con i paesi extra UE, avvalendosi della Cina come primo tentativo, cui ha fatto seguito la pubblicazione di una relazione sulla cultura e le relazioni esterne con la Cina nel 2012
  • condotto nel 2013-2014 un processo di mappatura e consultazione su vasta scala in 54 paesi con il sostegno di istituti e organizzazioni culturali, a seguito dell' azione preparatoria sulla cultura nelle relazioni esterne dell'UE
  • elaborato approcci, strategie e pareri sul ruolo della cultura nelle relazioni internazionali e valutato come assumere un approccio più strategico nei confronti della cultura a livello dell'UE
  • pubblicato una relazione finale e una serie di relazioni specifiche sui paesi che delineano approcci, strategie e pareri sul ruolo della cultura nelle relazioni internazionali e prodotto raccomandazioni su come sviluppare un approccio più strategico alla cultura a livello dell'UE
  • consultato, inoltre, le principali parti interessate sui possibili obiettivi e principi a valore aggiunto su cui si basa un approccio più strategico alla cultura nelle relazioni esterne dell’Unione. La riunione sulla consultazione si è svolta a Bruxelles il 9 giugno 2015.

Sulla base dei risultati di queste consultazioni, la Commissione e l'Alta rappresentante dell'Unione europea per gli affari esteri e la politica di sicurezza hanno adottato l'8 giugno 2016 la comunicazione comune “Verso una strategia dell’Unione europea per le relazioni culturali internazionali”.

La Commissione garantisce inoltre che si tenga conto degli aspetti culturali al momento di negoziare accordi commerciali, di collaborazione o di associazione con paesi non europei, e sostiene progetti culturali ed audiovisivi con tali paesi attraverso il programma Europa creativa 2014-2020.

Find out more

Per saperne di più

Want to give your feedback about this page?