Di cosa si tratta?

Intervenendo a favore del settore culturale si punta a proteggere e promuovere il patrimonio europeo e a sostenere le imprese culturali e creative, per consentire loro di fungere da forza propulsiva per la crescita e l'occupazione.

Perché serve?

Per un certo lasso di tempo il settore culturale è stato trascurato, così come è stato scarsamente considerato il contributo che può dare alla società.

Per farlo sopravvivere, occorre invece proteggerlo dalle minacce umane e ambientali.

Qual è il ruolo della Commissione europea?

A sostegno del settore culturale la Commissione ha avviato diverse attività, che vanno dalle discussioni con gli operatori del settore al finanziamento di una serie di iniziative.

Tra le attività condotte figurano:

Inoltre, la Commissione europea rappresenta gli interessi dell'UE in iniziative internazionali, come quelle patrocinate dall'Organizzazione delle Nazioni unite per l'educazione, la scienza e la cultura (UNESCO).

Quali sono i risultati finora ottenuti?

Il principale risultato deriva dall'attuazione del programma Cultura nel periodo 2007-2013.

La Commissione europea ha anche costituito una rete di esperti in campo culturale e ha pubblicato relazioni, studi e politiche a sostegno del settore.

Prossime tappe

La Commissione europea continuerà a sostenere il settore della cultura, specie mediante il capitolo del programma Europa creativa destinato alla cultura.

Inoltre, intende: