Italy broadband cables

Il piazzamento dell’Italia tra i paesi dell’UE

Investimento complessivo

Dicembre 2018

  • Il totale dei finanziamenti nell'ambito del Fondo europeo per gli investimenti strategici (FEIS) in Italia è pari a 9,4 miliardi di euro, che dovrebbero mobilitarne altri 55 di investimenti aggiuntivi.

Progetti per infrastrutture e innovazione

  • Approvati 80 progetti finanziati dalla Banca europea per gli investimenti (BEI) con il sostegno del FEIS
  • Circa 6,9 miliardi di euro di finanziamento complessivo
  • Investimenti totali previsti pari a 30,6 miliardi di euro.

Piccole e medie imprese (PMI)

  • Approvati 70 accordi con banche intermediarie o fondi finanziati dal Fondo europeo per gli investimenti (FEI) con il sostegno del FEIS
  • 2,5 miliardi di euro di finanziamento complessivo
  • investimenti totali previsti per circa 24,5 miliardi di euro, con circa 215 381 PMI e imprese a media capitalizzazione che dovrebbero beneficiare di un migliore accesso ai finanziamenti.

Esempi di progetti FEIS in Italia

Servizi idrici Acquedotto pugliese

  • finanziamento con sostegno del FEIS: 200 milioni di euro
  • investimenti totali previsti: 542 milioni di euro

Acquedotto pugliese è il più grande operatore di servizi idrici integrati nell’Italia meridionale. La BEI mette a disposizione 200 milioni di euro di finanziamenti per migliorare la rete idrica e investire in impianti di depurazione dell’acqua per aumentare la disponibilità e la qualità dell’acqua potabile distribuita alla popolazione locale. Il progetto mira a ridurre lo spreco di acqua, mantenere l’efficienza degli impianti, migliorare la qualità dell’acqua, aumentare la quantità di acqua disponibile pro capite, e estendere le zone coperte dai servizi idrici e di gestione delle acque reflue.

Ospedale di Treviso

  • finanziamento con sostegno del FEIS: 70 milioni di euro
  • investimenti totali previsti: 267 milioni di euro

La BEI mette a disposizione 70 milioni di euro nel quadro del piano di investimenti per Ospedal Grando S.p.A. a sostegno della progettazione, della costruzione e del funzionamento della nuova Cittadella della Salute all’interno dell’ospedale di Treviso Cà Foncello. Il progetto prevede la ristrutturazione di alcuni edifici esistenti e la costruzione di nuovi impianti, compreso un centro medico potenziato con quasi 1 000 posti letto e nuovi centri di ricerca e logistici. Gli edifici di nuova costruzione e quelli ristrutturati rispetteranno standard energetici più elevati consentendo risparmi e riduzioni delle emissioni di CO2.

Italgas, contatori intelligenti

  • finanziamento con sostegno del FEIS: 300 milioni di euro
  • investimenti totali previsti: 620 milioni di euro

La BEI fornisce 300 milioni di euro all’Italgas per installare i contatori del gas in Italia. Il progetto mira a migliorare l’efficienza del sistema di distribuzione di gas, aumentare l'informazione e la consapevolezza dei clienti, agevolando nel contempo la lettura a distanza.

Dolomiti Energia

  • finanziamento con sostegno del FEIS: 100 milioni di euro
  • investimenti totali previsti: 180 milioni di euro

La BEI sta erogando a Dolomiti Energia prestiti per 100 milioni di euro per rinnovare e sviluppare le proprie reti di distribuzione dell’elettricità e del gas. Il finanziamento servirà al potenziamento e alla manutenzione di impianti idroelettrici in Provincia di Trento, il principale settore di attività di Dolomiti Energia con 1 400 addetti.

Telecom Italia: banda larga ad alta velocità

  • finanziamento con sostegno del FEIS: 500 milioni di euro
  • investimenti totali previsti: 1 808 milioni di euro

La BEI sta erogando 500 milioni di euro a Telecom Italia per la realizzazione in Italia di una nuova rete di accesso alla banda larga, con una soluzione combinata fibra ottica-rame per servizi superveloci. A seguito di tale finanziamento, la banda larga ad alta velocità raggiungerà 7 milioni in più di famiglie, con un incremento della copertura della popolazione compreso tra il 32% e il 60% di tutte le famiglie italiane.

Umbria Legno: mobili in legno

Umbria Legno è una giovane azienda specializzata nella progettazione e fabbricazione di mobili da giardino. Trattandosi di una nuova impresa senza antecedenti in materia di prestiti, Umbria Legno trovava difficoltà ad accedere ai finanziamenti per sviluppare le proprie attività. La soluzione è giunta attraverso un prestito bancario con l’ausilio di Confidicoop Marche, sostenuto dal piano di investimenti per l’Europa. L’impresa ora è in crescita e sta assumendo nuovo personale.

Elenco completo dei progetti del FEIS approvati dalla BEI

Elenco completo degli accordi con intermediari finanziari sottoscritti dal FEI e sostenuti dal FEIS

Documenti

ScaricaPDF - 232.4 KB