Eliminare gli ostacoli agli investimenti

Il piano di investimenti per l’Europa intende eliminare gli ostacoli agli investimenti con azioni complementari a livello nazionale e dell’UE. Il suo obiettivo è promuovere gli investimenti fornendo una maggiore prevedibilità normativa, rimuovendo gli ostacoli agli investimenti e approfondendo ulteriormente il mercato unico.

Azioni a livello dell'UE

Strategia per il mercato unico

Contribuire a stimolare la crescita e l’occupazione e rendere l’Europa più competitiva e attraente per gli investimenti e l’innovazione.

Unione dei mercati dei capitali

Creare mercati dei capitali più profondi e integrati in Europa per contribuire a mobilitare i capitali per tutte le imprese, incluse le PMI, e i progetti di infrastrutture che li necessitano al fine di espandersi e creare posti di lavoro.

Strategia per il mercato unico digitale

Facilitare l’accesso ai beni online, definire norme che vadano di pari passo con la tecnologia e sfruttare i vantaggi offerti dalla digitalizzazione.

Piano d’azione dell’UE per l’economia circolare

Guidare la transizione verso un’economia più efficiente sotto il profilo delle risorse in cui il valore dei prodotti, dei materiali e delle risorse sia preservato il più a lungo possibile nell’economia e la creazione di rifiuti sia ridotta al minimo.

Orientamenti per le autorità nazionali e le autorità pubbliche

Trattamento statistico dei partenariati pubblici e privati [pdf] - guida di Eurostat e della BEI per aiutare le autorità nazionali a comprendere meglio l’impatto che le caratteristiche dei contratti di PPP hanno sui bilanci pubblici, e assisterle nell’adozione di decisioni consapevoli quando preparano ed eseguono i PPP.

Applicare le norme sugli aiuti di Stato in materia di finanziamento pubblico delle infrastrutture - per aiutare le autorità pubbliche e le imprese a capire quando le misure di sostegno pubblico possono essere concesse senza bisogno di approvazione ai sensi delle norme UE sugli aiuti di Stato.

Servizio di assistenza per le riforme strutturali (SRSS) - offre un sostegno tecnico ai paesi dell’UE, compresa l’assistenza allo sviluppo delle capacità necessarie a favorire la crescita e le riforme amministrative e strutturali.

Combinare i finanziamenti del FEIS con i fondi strutturali e di investimento europei - per aiutare le autorità pubbliche e i promotori dei progetti a sfruttare appieno le opportunità derivanti dall’uso complementare del FEIS e dei fondi SIE.

Azioni a livello nazionale

Incoraggiare le autorità nazionali

Anche sul piano nazionale i paesi dell'UE possono fare di più per migliorare le condizioni di investimento. Se possibile, dovrebbero incrementare gli investimenti pubblici in settori favorevoli alla crescita, come le infrastrutture, la sanità, l’istruzione e la ricerca.

La Commissione europea incoraggia le autorità nazionali a:

  • accelerare le riforme strutturali
  • affrontare gli ostacoli agli investimenti, fra cui gli ostacoli normativi e amministrativi nonché le lunghe procedure di approvazione
  • individuare un portafoglio stabile di progetti e garantire che siano ben coordinati.

Raccomandazioni specifiche per paese - nel quadro del semestre europeo, la Commissione ha messo l’accento in particolare sull’individuazione degli ostacoli agli investimenti e le riforme prioritarie per eliminarli.