Policy areas

La strategia dell’Unione dell’energia dell’UE è imperniata su 5 dimensioni strettamente correlate e che si rafforzano reciprocamente.

Background

L'Unione dell'energia serve a rendere l'energia più sicura, economicamente accessibile e sostenibile. Darà luogo a un flusso di energia libero attraverso le frontiere e garantirà un approvvigionamento sicuro in tutti gli Stati membri dell'UE e per tutti i cittadini europei. Le nuove tecnologie e il rinnovo delle infrastrutture permetteranno di ridurre le bollette domestiche e creare nuovi posti di lavoro e competenze, incrementare le esportazioni delle imprese e potenziare la crescita. Ne conseguirà un'economia sostenibile, a basse emissioni di carbonio e rispettosa dell'ambiente, che porrà l'Europa all'avanguardia nel campo della produzione di energia rinnovabile e nella lotta al riscaldamento globale.

Sono già state gettate basi importanti: l'Europa è dotata di un quadro per le politiche dell'energia e del clima per il 2030 e di una strategia di sicurezza energetica. Oggi più che mai siamo vicini a un mercato integrato dell'energia per tutti i paesi dell'UE.

Objectives
  • Mettere in comune le risorse, collegare le reti e unire le forze dell'UE nel negoziare con i paesi extra UE.
  • Diversificare le fonti energetiche, perché l'Europa possa passare rapidamente ad altri canali di approvvigionamento se il costo finanziario o politico delle importazioni dall'Oriente dovesse divenire troppo elevato.
  • Aiutare i paesi dell'UE a diventare meno dipendenti dalle importazioni di energia.
  • Ridurre almeno del 27% il consumo energetico dell'Europa entro il 2030.
  • Consolidare l'obiettivo di ridurre almeno del 40% le emissioni di gas a effetto serra entro il 2030.
  • Fare dell'UE il numero uno mondiale nel campo delle energie rinnovabili e della lotta contro il riscaldamento globale.

Documenti