Settori di attività

La strategia per il mercato unico digitale si compone di tre ambiti d’azione o "pilastri"

Contesto

I cittadini europei incontrano spesso difficoltà nell'utilizzo di strumenti e servizi online. In un mercato unico digitale funzionale ci saranno meno ostacoli e maggiori opportunità: i cittadini e le imprese potranno operare e innovare liberamente. Potranno farlo in maniera legale, sicura, protetta e a costi accessibili, semplificandosi la vita.

Troppo spesso gli ostacoli al mercato unico presenti offline si espandono al mondo digitale. Ad esempio, i mercati online tendono ad essere prevalentemente nazionali per quanto riguarda i servizi. Soltanto il 7% delle piccole e medie imprese dell'UE vende oltreconfine. Questo può cambiare trasferendo online il mercato unico.

L'obiettivo della Commissione Juncker è creare un mercato unico digitale, in cui la libera circolazione di merci, persone, servizi, capitali e dati sia garantita e in cui i cittadini e le imprese possano accedere agevolmente e in modo equo a beni e servizi online, a prescindere dalla loro nazionalità o residenza.

Il mercato unico digitale potrebbe apportare all'economia europea 415 miliardi di euro, rilanciando l'occupazione, la crescita, gli investimenti e l'innovazione. Può espandere i mercati, offrendo servizi migliori e redditizi, trasformando i servizi pubblici e creano nuovi posti di lavoro. Può creare opportunità per nuove start-up e permettere alle imprese di crescere e innovare in un mercato di oltre 500 milioni di persone.

Il completamento del mercato unico digitale può inoltre aiutare l'Europa a conservare la sua posizione di leader mondiale dell'economia digitale.

Objectives
  • promuovere il commercio elettronico nell'UE contrastando la pratica dei blocchi geografici, rendendo la consegna oltreconfine dei pacchi meno costosa e più efficiente
  • modernizzare le norme europee sul copyright per adeguarle all'era digitale
  • aggiornare le norme europee sugli audiovisivi e collaborare con le piattaforme online per creare un contesto più equo per tutti, promuovere i film europei, tutelare i minori e contrastare l'incitamento all'odio
  • garantire la sicurezza online in Europa, incoraggiando la collaborazione internazionale in materia di cibersicurezza e cibercriminalità
  • garantire che tutti abbiano la migliore connessione Internet possibile per poter partecipare pienamente all'economia digitale (strategia "connettività per una società dei gigabit europea")
  • adattare le norme sulla tutela della privacy al nuovo contesto digitale
  • aiutare le imprese grandi e piccole, i ricercatori, i cittadini e le amministrazioni pubbliche a sfruttare al meglio le nuove tecnologie, assicurando che tutti dispongano delle necessarie competenze digitali e finanziando la ricerca europea sulla salute e sui sistemi informatici ad alte prestazioni.

Documenti