Missione

La “task force per la sussidiarietà e la proporzionalità e per “fare meno in modo più efficiente”” è stata istituita il 14 novembre 2017 dal presidente della Commissione europea Jean-Claude Juncker. I suoi compiti consistono in:

  • elaborare raccomandazioni su come migliorare l’applicazione dei principi di sussidiarietà e proporzionalità
  • individuare i settori in cui i lavori potrebbero essere ridistribuiti o definitivamente riaffidati ai paesi dell’UE
  • trovare modi per coinvolgere meglio le autorità regionali e locali nell’attuazione delle politiche dell’UE

Leggi il comunicato stampa relativo alla creazione della task force

Metodi di lavoro

Da gennaio a luglio 2018 la task force si riunisce una volta al mese su temi specifici. Le parti interessate sono state invitate a presentare le loro osservazioni sui documenti di lavoro relativi a questi temi.

I metodi di lavoro della task force sulla sussidiarietà

Riunioni della task force

Date, documenti di lavoro, dettagli delle riunioni

Direzione e membri

Presidente

Primo vicepresidente Frans Timmermans, responsabile dell’iniziativa “Legiferare meglio”

Membri

Parlamenti nazionali

  • Toomas Vitsut - presidente della commissione per gli Affari europei del Parlamento estone (Riigikogu)
  • Reinhold Lopatka - presidente della sottocommissione permanente per gli affari dell’UE del Consiglio nazionale - Parlamento austriaco
  • Kristian Vigenin - presidente della commissione per gli Affari europei e per il controllo dei fondi europei dell’Assemblea nazionale della Repubblica di Bulgaria

Comitato delle regioni

  • Karl-Heinz Lambertz - Presidente del Comitato europeo delle regioni
  • Michael Schneider - Membro del Comitato europeo delle regioni
  • François Decoster - Membro del Comitato europeo delle regioni

Leggi il comunicato stampa sulle nomine

La tua opinione

Le parti interessate hanno la possibilità di fornire un parere sui lavori della task force.

Task Force feedback

Relazione

Il 10 luglio 2018 la task force ha trasmesso la sua relazione finale al presidente della Commissione Jean-Claude Juncker. Il documento risponde a tre questioni che il presidente Juncker ha chiesto alla task force di affrontare: come applicare meglio i principi di sussidiarietà e di proporzionalità all’interno delle istituzioni dell’UE come coinvolgere maggiormente le autorità regionali e locali nell’elaborazione e nell’attuazione delle politiche dell’UE e verificare se esistono settori nei quali le competenze potrebbero essere progressivamente riattribuite agli Stati membri.

La task force ha concluso che sono necessarie nuove modalità operative nell’ambito della sussidiarietà e della proporzionalità per consentire alle autorità locali e regionali e ai parlamenti nazionali di dare un contributo più efficace alla definizione delle politiche dell’UE e all’elaborazione della nuova normativa. La nuova impostazione proposta prevede la valutazione più coerente della sussidiarietà e della proporzionalità da parte di tutti i livelli di governo, sulla base di una “griglia-tipo” – simile a un elenco di controllo per sussidiarietà e proporzionalità. Quando si presenterà la prossima occasione di rivedere il trattato dell’UE, è stato suggerito di aumentare il tempo a disposizione dei parlamenti nazionali per trasmettere i loro pareri su progetti di atti legislativi dell’UE, portandolo da 8 settimane a 12 settimane. Infine, un’altra raccomandazione è che le tre istituzioni dell’UE concordino un programma pluriennale mirato, che promuova il riequilibrio dell’attività dell’UE in alcuni settori a favore dell’attuazione più efficace della normativa vigente piuttosto che della preparazione di nuovi atti legislativi. Questo approccio si fonda sull’introduzione, da parte della Commissione Juncker, di programmi di lavoro della Commissione molto più mirati e di dichiarazioni annuali comuni delle tre istituzioni sui fascicoli prioritari da adottare entro l’anno.

Relazione sulla task force per la sussidiarietà e la proporzionalità e per “Fare meno in modo più efficiente”

Scheda informativa

Comunicato stampa sulla relazione finale

Video - Relazione finale della task force

task_force_on_subsidiarity_proportionality_and_doing_less_more_efficiently

Prossime tappe

Il presidente Juncker esaminerà la relazione e garantirà un seguito adeguato. La Commissione europea sta attualmente elaborando una comunicazione incentrata sull’ulteriore rafforzamento dei principi di sussidiarietà, proporzionalità e “legiferare meglio” nel funzionamento quotidiano dell’Unione europea, come annunciato nel suo programma di lavoro per il 2018. Due importanti eventi contribuiranno alla riflessione sul seguito da dare alle raccomandazioni della task force. La conferenza sulla sussidiarietà che la presidenza austriaca dell’UE organizzerà a Bregenz in novembre fornirà l’opportunità di approfondire la discussione sulla relazione della task force e di esaminare come portare avanti le sue raccomandazioni. Nel marzo 2019 il vertice europeo delle città e delle regioni offrirà un’ulteriore opportunità per discutere le raccomandazioni della task force.

Documenti

ScaricaPDF - 314.7 KB
ScaricaPDF - 122.1 KB
First Vice-President