Policy areas

I negoziati riguardano tre settori principali.

Background

L'UE e gli USA hanno le relazioni commerciali bilaterali più vaste del mondo.

Le due economie rappresentano insieme circa la metà dell'intero prodotto interno lordo mondiale e quasi un terzo dei flussi commerciali mondiali. Gli USA sono il principale mercato di esportazione dell'UE.

L'UE esporta negli Stati Uniti merci per circa 310 miliardi di euro (2014) e servizi per 160 miliardi di euro (2013). Nel 2013 gli USA sono stati il principale investitore nell'UE, con stock di investimenti pari a 1 650 miliardi di euro.

Ma ancora oggi tra l’UE e gli USA rimangono ostacoli tariffari e non tariffari elevati.

Il 14 giugno 2013 i governi dell'UE con decisione unanime hanno conferito alla Commissione europea il mandato di negoziare un partenariato transatlantico su commercio e investimenti con gli Stati Uniti.

Mettere il TTIP sul binario giusto significa assicurare la massima trasparenza possibile. I negoziati per un accordo commerciale non sono mai stati così aperti e la Commissione si adopera affinché si svolgano in uno spirito di fiducia reciproca e di trasparenza.

L'UE intende proteggere le proprie norme elevate di sicurezza, tutela dei consumatori e dell'ambiente, tutela della vita privata, assistenza sanitaria, protezione sociale e diversità culturale. Il Parlamento europeo e i governi dell'UE, che manterranno integro il loro diritto di regolamentare, sono strettamente coinvolti nei negoziati. Le imprese, i gruppi ambientalisti, i sindacati e le organizzazioni dei consumatori sono debitamente consultati.

La negoziazione di questo accordo con gli Stati Uniti rientra nella nuova strategia commerciale e d'investimento della Commissione, che mira a garantire una politica commerciale più efficace e responsabile.

Objectives
  • Generare occupazione e crescita senza l’utilizzo di denaro pubblico
  • Permettere una maggiore varietà di beni e servizi
  • Accrescere l’influenza dell’UE nel mondo, attraendo maggiori investimenti, fissando standard elevati nel commercio mondiale e diffondendo i nostri valori
  • Cogliere un'opportunità unica per riformare la protezione degli investimenti
  • Aiutare le imprese dell’UE, in particolare le PMI, a competere all’estero
  • Estendere le norme per gli scambi all'energia, alla concorrenza e allo sviluppo sostenibile