Azione per il clima

Cooperazione con paesi e regioni extra-UE

L’UE collabora strettamente con altri paesi e regioni per promuovere il dialogo e la cooperazione sui cambiamenti climatici.

L’azione per il clima è parte integrante dell’agenda di politica estera dell’UE. Attraverso iniziative di cooperazione e diplomatiche in materia di clima, l’UE mira a rafforzare la volontà politica e la fiducia per portare avanti un’azione globale, garantire l’efficacia della cooperazione allo sviluppo, e sviluppare capacità per sostenere i paesi partner nei loro sforzi.

Settori di cooperazione

Sick world © Hemera

Questi comprendono:

Partner

La Commissione ha accordi bilaterali con i principali partner e collabora con una serie di organizzazioni regionali:

  • paesi OCSE, ad esempio gli Stati Uniti, il Canada, il Giappone, e l’Australia
  • altri paesi dell’allegato I dell’UNFCCC, ad esempio, Russia e Ucraina
  • economie emergenti, ad esempio Brasile, Cina, India, Sud Africa e Corea del Sud
  • raggruppamenti regionali, ad esempio i paesi dell’Africa, dei Caraibi e del Pacifico (ACP), la Conferenza ministeriale africana per l’ambiente (AMCEN), il vertice Asia-Europa (ASEM), l’Associazione delle nazioni dell’Asia sud-orientale (ASEAN), il Consiglio di cooperazione del Golfo (CCG), i paesi dell’America latina e dei Caraibi (ALC), l’Organizzazione dei paesi esportatori di petrolio (OPEC).