Azione per il clima

Sud Africa

Politica

I cambiamenti climatici sono parte integrante del partenariato strategico dell’UE con il Sud Africa.

L’UE e il Sud Africa sono partner strategici dal 2007 e hanno adottato un piano d’azione per il partenariato nel corso dello stesso anno.

Settori di cooperazione

I problemi climatici vengono discussi periodicamente al più alto livello politico nei vertici annuali UE-Sud Africa e a livello di negoziatori nell'ambito delle conferenze delle Nazioni Unite sul clima. In qualità di presidente del gruppo G77 e Cina, il Sud Africa ha svolto un ruolo fondamentale nell’adozione dello storico accordo di Parigi.

Il ministro sudafricano degli Affari ambientali è membro della Conferenza ministeriale africana per l’ambiente (AMCEN) con cui la Commissione europea mantiene separatamente un dialogo regolare in materia di cambiamenti climatici. Nel periodo 2013-2015 sono state organizzate cinque riunioni.

Il Sud Africa mira a limitare le emissioni e ad adattarsi ai cambiamenti climatici attraverso misure incluse nel suo contributo previsto stabilito a livello nazionale (INDC) alla conferenza di Parigi, come ad esempio:

  • un programma di appalti per produttori indipendenti di energie rinnovabili a livello nazionale (REI4P)
  • energia elettrica decarbonizzata entro il 2050
  • cattura e sequestro di CO2
  • veicoli elettrici e veicoli ibridi elettrici
  • un piano a lungo termine per l’introduzione di una tassa sulle emissioni di CO2
  • l'elaborazione di un piano di adattamento nazionale.

Il paese si attende il sostegno internazionale per l’attuazione di tali misure.

Esempi di progetti comuni

Documentazione

Sud Africa

Africa