Azione per il clima

Monitoraggio, comunicazione e verifica delle emissioni rientranti nel sistema EU ETS

Politica

Il monitoraggio e la comunicazione delle emissioni di gas a effetto serra deve essere solido, trasparente, coerente e accurato affinché il sistema europeo di scambio delle quote di emissione (EU ETS ) possa operare in modo efficace.

Centrale energetica

Ciclo annuale di adempimento

La procedura di monitoraggio, comunicazione e verifica, con tutti i relativi processi, è nota come il ciclo di adempimento ETS

Gli impianti industriali e gli operatori aerei interessati dall'EU ETS devono disporre di un piano di monitoraggio approvato per il monitoraggio e la comunicazione delle emissioni annuali. Il piano è inoltre parte integrante della licenza di esercizio richiesta per gli impianti industriali.

Ogni anno gli operatori devono presentare una relazione sulle emissioni. I dati di un determinato anno devono essere verificati da un verificatore accreditato entro il 31 marzo dell’anno successivo. Una volta effettuata la verifica, gli operatori devono restituire il numero equivalente di quote di emissioni entro il 30 aprile dell'anno in questione.

Le norme riguardanti il ciclo di conformità sono contenute in due regolamenti:

Orientamento e assistenza

Per promuovere l'efficienza amministrativa e un approccio armonizzato tra i diversi paesi, la Commissione europea fornisce modelli da utilizzare come base per:

  • piani di monitoraggio
  • relazioni sulle emissioni annue (comprese le relazioni sulle tonnellate-chilometro da parte degli operatori aerei)
  • relazioni sulla verifica
  • relazioni sui miglioramenti.

Inoltre, fornisce anche orientamenti e modelli per:

  • promuovere un'applicazione più armonizzata ed economicamente efficace dei regolamenti in tutti i paesi partecipanti all'EU ETS
  • agevolare il necessario riconoscimento reciproco dei verificatori accreditati.

Per ulteriori informazioni vedere la scheda sulla documentazione.

Ulteriori strumenti per gli operatori aerei

Ulteriori strumenti e orientamenti sono stati elaborati per gli operatori del settore aereo.

Gli impianti di dimensioni ridotte (meno di 25 000 tonnellate di CO2 all'anno) possono:

La Commissione ha anche pubblicato:

  • orientamenti per le autorità nazionali sull'interpretazione dettagliata delle attività del settore aereo che rientrano nel sistema EU ETS
  • orientamenti per i verificatori, che precisano alcuni aspetti specifici del settore con particolare attenzione alle relazioni dei piccoli operatori aerei non commerciali che usano lo strumento per gli impianti di dimensioni ridotte di Eurocontrol.

Per ulteriori informazioni vedere la scheda sulla documentazione.

Documentazione
Le informazioni che cercate sono disponibili nelle lingue seguenti:English (en)