Azione per il clima

Assegnazione al settore aereo

A differenza degli impianti fissi, nello spazio economico europeo gli operatori aerei continueranno a ricevere la maggior parte delle loro quote di emissione a titolo gratuito per tutta la fase 3 del sistema di scambio delle quote di emissione dell’UE (2013-2020).

Tetto sul totale delle assegnazioni di quote

Il tetto sul totale delle quote assegnate al settore aereo per la fase 3 era stato inizialmente fissato a 210 349 264 all'anno ed è stato aumentato di 116 524 quote all’anno a partire dal 1º gennaio 2014 per tenere conto della piena integrazione della Croazia nel sistema EU ETS.

Le quote sono distribuite come segue:

  • l'82% è assegnato a titolo gratuito agli operatori aerei
  • il 15% è messo all'asta
  • il 3% è inserito in una riserva speciale per essere successivamente distribuito agli operatori aerei in rapida crescita e ai nuovi arrivati sul mercato.

Assegnazione gratuita sulla base di parametri di riferimento

Quote a titolo gratuito sono assegnate ad oltre 900 operatori aerei che ne hanno fatto richiesta presentando i rispettivi dati sulle tonnellate-chilometro verificati per il 2010.

Tale assegnazione è calcolata in base a valori di riferimento stabiliti nelle decisioni della Commissione europea e del Comitato misto SEE del 2011. Nella fase 3 dell'EU ETS, una compagnia aerea riceve 0,6422 quote ogni 1 000 tonnellate-kilometro volate.

Il valore di riferimento è stato calcolato dividendo il quantitativo totale annuo di quote disponibili a titolo gratuito per la somma dei dati relativi alle tonnellate-chilometro inviati alla Commissione dagli operatori aerei (dati sottoposti a verifiche indipendenti registrati nel corso del 2010).

Ciascun paese assegna quote gratuite a ciascun operatore aereo. L’assegnazione è calcolata moltiplicando il parametro di riferimento per i dati verificati relativi alle tonnellate-chilometro del 2010 di ogni operatore aereo che ne abbia fatto richiesta e sia stato ammesso a beneficiarne.

L’assegnazione di quote gratuite si è tuttavia ridotta per rispecchiare la riduzione temporanea dell’ambito di applicazione del sistema EU ETS al settore del trasporto aereo nel periodo 2013-2016, allo scopo di dare slancio ai negoziati su una misura mondiale basata sul mercato nell’ambito dell'Organizzazione internazionale dell’aviazione civile (ICAO) .

Assegnazioni per Stato membro

Emissioni "storiche" del trasporto aereo

Il tetto al totale delle assegnazioni equivale al 95% delle emissioni "storiche" del trasporto aereo nello Spazio economico europeo, come indicato nella direttiva sull’inclusione delle attività di trasporto aereo nel sistema EU ETS.

Il valore di riferimento per le emissioni storiche è la media annua delle emissioni di CO2 negli anni 2004, 2005 e 2006 - calcolata in 221 420 279 tonnellate. Tale valore di riferimento è indicato in una decisione del Comitato misto SEE del 2011.

Il calcolo era basato su:

  • dati dell’Organizzazione europea per la sicurezza della navigazione aerea (Eurocontrol)
  • informazioni sul consumo effettivo del combustibile fornite dagli operatori aerei e
  • ulteriori calcoli per stabilire il consumo di carburante associato all’utilizzo di motori ausiliari (APU) sugli aeromobili negli aeroporti.

Documenti legislativi e metodo di calcolo

Documentation
Le informazioni che cercate sono disponibili nelle lingue seguenti:English (en)
Links
Le informazioni che cercate sono disponibili nelle lingue seguenti:English (en)