Skip to main content
Climate Action

Pacchetto per il clima e l'energia 2020

Pacchetto per il clima e l'energia 2020

Politica

Il pacchetto 2020 è una serie di leggi volte a garantire che l’UE raggiunga i suoi obiettivi in materia di clima ed energia entro il 2020.

Il pacchetto definisce tre obiettivi principali:

  • taglio del 20% delle emissioni di gas a effetto serra (rispetto ai livelli del 1990)
  • 20% del fabbisogno energetico ricavato da fonti rinnovabili
  • miglioramento del 20% dell'efficienza energetica.

Gli obiettivi della strategia sono stati fissati dai leader dell’UE nel 2007 e sono stati recepiti nelle legislazioni nazionali nel 2009.

L’UE sta prendendo iniziative in diversi settori per raggiungerli.

Sistema di scambio di quote di emissione (ETS)

Il sistema di scambio di quote di emissione è il principale strumento dell'UE per ridurre le emissioni di gas a effetto serra dei grandi impianti dei settori energetico e industriale e dell'aviazione.

Nel 2019 il sistema ETS ha coperto circa il 40% delle emissioni totali dell'UE (escluso il trasporto aereo internazionale).

Per il 2020 l'obiettivo è ridurre del 21% rispetto al 2005 le emissioni di questi settori.

Obiettivi nazionali di riduzione delle emissioni

Tali obiettivi riguardano i settori della condivisione degli sforzi (ossia non ETS e non LULUCF) - che nel 2019 rappresentavano circa il 60% delle emissioni totali dell'UE (escluso il trasporto aereo internazionale) - quali:

  • industria non ETS
  • residenziale
  • agricoltura
  • rifiuti
  • trasporti (esclusa l’aviazione).

I paesi dell'UE hanno recepito gli obiettivi vincolanti annuali relativi alla riduzione delle emissioni di questi settori entro il 2020 (rispetto al 2005), previsti dalla "decisione sulla condivisione degli sforzi".

Gli obiettivi variano a seconda del reddito nazionale, da una riduzione del 20% per i paesi più ricchi a un aumento massimo del 20% per quelli meno ricchi (tuttavia si prevedeva che avrebbero dovuto compiere ugualmente degli sforzi per limitare le emissioni).

La Commissione verifica i progressi compiuti ogni anno e ciascun paese è tenuto a riferire in merito alle proprie emissioni.

Energie rinnovabili - obiettivi nazionali

Gli Stati membri dell'UE hanno recepito anche gli obiettivi vincolanti nazionali relativi all'aumento della quota di consumo energetico soddisfatta da fonti rinnovabili entro il 2020 previsti dalla direttiva sulle energie rinnovabili.

Anche questi obiettivi variano in modo da riflettere la situazione di partenza dei diversi paesi per quanto riguarda la produzione di energia da fonti rinnovabili e la capacità di incrementarla ulteriormente, dal 10% di Malta al 49% della Svezia.

L’effetto complessivo permetterà all’UE nel suo insieme di raggiungere:

  • l’obiettivo del 20% entro il 2020 (più del doppio rispetto al 9,8% del 2010)
  • una quota del 10% di energie rinnovabili nel settore dei trasporti.

Innovazione e finanziamenti

L'UE sostiene lo sviluppo di tecnologie a basse emissioni di CO2 ad esempio attraverso:

Efficienza energetica

Le misure per aumentare l'efficienza energetica sono contenute nella direttiva sull'efficienza energeteica.

Vantaggi

Il conseguimento degli obiettivi del pacchetto 2020 dovrebbe inoltre aiutare a:

  • incrementare la sicurezza energetica dell'UE, riducendo la dipendenza dalle importazioni energetiche e contribuendo a realizzare un'Unione europea dell'energia
  • creare posti di lavoro, stimolare la crescita verde e rendere l'Europa più competitiva.
Documentazione

Documenti utili

Relazioni tecniche e studi di base

Studi

Studi sugli aspetti connessi ai cambiamenti climatici

Le opinioni espresse negli studi che seguono sono esclusivamente quelle degli autori e non riflettono necessariamente le opinioni della Commissione europea.