Ufficio europeo per la lotta antifrode

L'OLAF indaga sui casi di frode ai danni del bilancio dell'UE e sui casi di corruzione e grave inadempimento degli obblighi professionali all'interno delle istituzioni europee; elabora inoltre la politica antifrode per la Commissione europea.

L'OLAF in cifre

Tra il 2010 e il 2016, l'OLAF:

  • ha portato a termine oltre 1600 indagini
  • ha raccomandato il recupero di oltre 3,6 miliardi di euro per il bilancio dell'UE
  • ha formulato oltre 2000 raccomandazioni per l'adozione di azioni giudiziarie, finanziarie, disciplinari e amministrative da parte delle autorità competenti degli Stati membri e dell'UE.

Successi

L'OLAF indaga su un ampio ventaglio di illeciti, dall'appropriazione indebita alle richieste fraudolente, dalle irregolarità nelle procedure degli appalti pubblici alle frodi doganali. Lungi dal costituire un elenco esaustivo, questi esempi intendono illustrare diversi aspetti dell'attività investigativa dell'OLAF o diverse tappe fondamentali nel corso di un caso.

Prevenzione delle frodi

Forte delle conoscenze e dell'esperienza accumulate nel corso degli anni, l'OLAF aiuta le autorità responsabili della gestione dei fondi dell'UE, all'interno e all'esterno delle sue frontiere, ad individuare i vari tipi di frode, le tendenze, le minacce e i rischi, nonché a tutelare gli interessi finanziari dell'UE evitando le frodi di ogni genere.

Programmi Hercule

I programmi Hercule finanziano azioni finalizzate a prevenire e combattere le frodi, la corruzione e altre attività illecite lesive degli interessi finanziari dell'UE. Le azioni ammesse a beneficiare dei finanziamenti comprendono il sostegno tecnico e operativo alle indagini, formazioni specifiche e attività di ricerca e vengono realizzate mediante sovvenzioni e contratti.