Percorso di navigazione

Servizio volontario europeo

Di cosa si tratta?

Attraverso il servizio volontario europeo, il programma Erasmus+ offre ai giovani la possibilità di fare la differenza.

Il servizio volontario europeo (SVE) consente ai giovani di esprimere il loro impegno personale mediante attività di volontariato a tempo pieno all'estero, in un paese dell'UE o extra UE.

L'SVE mira a sviluppare la solidarietà, comprensione reciproca e tolleranza tra i giovani, per contribuire a rafforzare la coesione sociale e promuovere la cittadinanza attiva. L'esperienza di apprendimento viene formalmente riconosciuta nello Youthpass. Per la durata del progetto i volontari beneficiano della copertura delle spese di vitto e alloggio, di una copertura assicurativa e di un'indennità (in alcuni casi è richiesta una partecipazione alle spese di viaggio).

I volontari dell'SVE che lavorano per oltre due mesi all'estero possono ottenere un sostegno aggiuntivo per l'apprendimento della lingua utilizzata durante il loro soggiorno e verificare i progressi compiuti.

Quali progetti vengono sostenuti?

Per poter essere finanziato, un progetto deve prevedere una stretta collaborazione tra almeno tre soggetti:

  • l'organizzazione di provenienza
  • l'organizzazione di destinazione
  • il volontario.

Una delle organizzazioni partecipanti svolge anche un ruolo di coordinamento e richiede la sovvenzione europea a nome della partnership.  Le organizzazioni svolgono una serie di funzioni:

  • individuano le opportunità di volontariato
  • mettono a punto progetti a vantaggio della comunità locale
  • assumono e preparano i volontari, li accolgono e garantiscono un seguito alle loro attività.

Il servizio volontario europeo promuove una serie di valori fondamentali e standard di qualità, che figurano nella carta dell'SVE. Per sostenerli, le organizzazioni interessate a inviare o ospitare volontari o a coordinare progetti SVE devono prima essere accreditate. A tal fine, sono tenute a presentare una domanda di accreditamento (diversa dalla richiesta di finanziamento). Una volta accolta la domanda, possono richiedere un finanziamento per progetti SVE. In caso di mancata osservazione della carta, l'accreditamento può essere immediatamente revocato. Le organizzazioni accreditate figurano nella banca dati dell'SVE.

Chi può partecipare?
  • Hai dai 17 ai -30 anni e sei disposto a trascorrere da 2 a 12 mesi all'estero come volontario per l'SVE? Consulta il Portale europeo per i giovani: qui troverai informazioni utili, le opportunità di volontariato disponibili e la banca dati delle organizzazioni dell'SVE.
  • Siete un'organizzazione che desidera sviluppare progetti per l'SVE? La guida del programma Erasmus+ offre informazioni dettagliate sulle condizioni di partecipazione. Nella maggior parte dei casi, le domande di accreditamento e finanziamento vengono inviate tramite le agenzie nazionali Erasmus+, che sono state istituite in ciascun paese partecipante al programma. Le agenzie sono la principale fonte di informazioni per gli utenti del programma: le organizzazioni sono invitate a contattarle per informazioni e consigli.
Esiste un'assistenza linguistica? Come funziona?

Chi partecipa al servizio volontario europeo può avvalersi di un'assistenza linguistica online, disponibile per il tedesco, l'inglese, lo spagnolo, il francese, l'italiano e l'olandese, che sono le principali lingue di circa il 90% delle mobilità Erasmus+. L'assistenza linguistica consente ai volontari di valutare e migliorare la padronanza della lingua che dovranno utilizzare durante le attività di volontariato o, per coloro che già la conoscono, della lingua del paese (se disponibile).

Per saperne di più sull' assistenza linguistica online di Erasmus+

I partecipanti la cui principale lingua della mobilità non è ancora disponibile possono beneficiare di un'apposita sovvenzione.

Segue un elenco di importanti informazioni e risorse che chi desidera candidarsi e attuare l'SVE è invitato a consultare.

 

How can we help?