Percorso di navigazione

Altri strumenti

  • Versione stampabile 
  • Riduci carattere 
  • Ingrandisci carattere 

Neopatentati

Nei paesi sviluppati gli incidenti stradali sono la principale causa di morte per i giovani tra i 15 e i 24 anni. La maggior parte dei neopatentati appartiene a questa fascia d’età.

Entità del problema

Novice driversIl tasso di incidenti mortali tra i conducenti appartenenti alla fascia d’età 15 – 24 anni è doppio rispetto a quello dei conducenti più esperti. I neopatentati non sono soltanto un rischio per se stessi ma anche per gli altri: per ogni neopatentato deceduto in un incidente, altre 1,3 persone perdono la vita. Gli incidenti che coinvolgono i conducenti giovani sono spesso dovuti alla perdita del controllo del mezzo o all’eccesso di velocità, e avvengono più frequentemente di notte.

Salvare le vite dei giovani

Per ridurre il rischio di incidenti si potrebbero introdurre, per i neopatentati, tassi alcolici inferiori e limitazioni relative alla guida notturna e alla guida con passeggeri appartenenti alla stessa fascia di età. Anche le tecnologie come i sistemi di assistenza alla guida, gli etilometri “blocca-motore” e le scatole nere potrebbero contribuire ad aumentare la sicurezza dei guidatori inesperti.

Progetti

La Commissione europea cerca di aumentare la sicurezza dei neopatentati spostando l’attenzione delle lezioni di guida dal controllo del veicolo e dalla percezione del traffico ai modi per riconoscere ed evitare i pericoli della strada. Il progetto HERMES finanziato dall’UE ha pubblicato un pacchetto sulla formazione per gli istruttori di scuola guida.

Il progetto Close To prevede anche di raccontare agli aspiranti conducenti alcune storie di gravi incidenti stradali. La ricerca ha dimostrato che in questo modo i giovani sono meno inclini a guidare in modo rischioso e spericolato.