Kruimelpad

Extra tools



    Profiel van de inschrijver

I CAVALIERI DELLA CROCE AZZURRA

Inschrijvingsnummer in het register: 92899505434-77
Inschrijvingsdatum: 07/03/2011 10:07:50

Deze gegevens werden voor het laatst gewijzigd op: 05/02/2015 21:38:46
De laatste jaarlijkse update vond plaats op: 05/02/2015 21:38:46
Volgende actualisering uiterlijk op: 05/02/2016

    Inschrijver: Organisatie of zelfstandige

I CAVALIERI DELLA CROCE AZZURRA

I CAVALIERI

ASSOCIAZIONE E SOGGETTO DI DIRITTO INTERNAZIONALE.

    Inschrijvingscategorie

III - Niet-gouvernementele organisaties

Niet-gouvernementele organisaties, platformen & netwerken e.d.

    Contactgegevens

Viale Milano, 17
36100 Vicenza
ITALIË

(+39) 3200639425

    Wettelijk verantwoordelijke

Mijnheer  Dom Rosario SAR Poidimani, duque de Bragança

Presidente e Capo della Real Casa.di Portogallo

    Contactpersoon voor EU-zaken

Mijnheer  Dom Rosario SAR Poidimani, duque de Bragança

Presidente

    Doelstellingen en taken

Per l'attuazione di tutte le attivita' previste negli Statuti, Regolamenti e Decreti Reali dell'Organismo.
www.icavalieriazzurri.org
www.oscavaleirosazuis.org


L'Istituzione è registrata presso le Nazioni Unite nella categoria delle "Organizzazioni Intergovernative".

Organizzazione umanitaria della Real Casa di Portogallo
Struttura
Diritto Internazionale
Per loro stessa natura, gli Ordini di Cavalleria, dismesso l’aspetto militare che gran parte di essi aveva nella storia, si sono dedicati alle opere di assistenza e caritatevoli, venendo così ad assimilarsi, almeno nello spirito, agli ordini ospitalieri e mercenari.
La Real Casa di Portogallo, con a capo il Duca di Bragança Dom Rosario, attraverso i suoi Ordini di Corona ed Ordini Dinastici, ha inteso rafforzare lo spirito di sincera presenza nell’epoca contemporanea ed ha voluto caratterizzare lo spirito di cavalleria secondo criteri di divulgazione dei principi ispiratori degli Ordini proprii, unendoli ad una necessaria divulgazione. Ciò ha reso utile la creazione di Ordini nella Classe di Merito che permettessero di salvaguardare la necessaria limitazione del numero degli insigniti degli Ordini Nobilitanti, portando nel contempo lo spirito della cavalleria verso tutte le persone che intendono bene operare.
Inoltre, al fine di semplificare i propri ordinamenti, la Real Casa ha promesso la unificazione dei Gran Magisteri degli Ordini di Corona, cosicché i singoli Gran Magisteri, mantenendo la loro specificità storica ed altrettanto storica unicità, sono stati raccolti nel Gran Magistero Unificato dei Reali Ordini della Corona di Portogallo.
Parimenti i Gran Magisteri degli Ordini Dinastici, sono stati raccolti nel Gran Magistero Unificato dei Reali Ordini Dinastici della Real Casa di Sassonia Coburgo di Braganza. Oltre a ciò, la Real Casa ha voluto dare un segno di precisa volontà e di attenta presenza nella realtà dell’oggi, costituendo l’Organizzazione denominata “Cavalieri della Croce Azzurra” i quali opereranno secondo criteri di struttura ben precisa e definita.
Si tratta infatti di una organizzazione strettamente legata agli ordini di cavalleria, dai quali dipende e risponde a criteri che ne esaltano la capacità di essere “autonomi, autosufficienti, preparati professionalmente, disposti ai sacrifici che le opere volontarie richiedono”.

  • Europees
  • wereldwijd

    Onder het register vallende activiteiten

Legislative e politiche.


 

Nee

Nee

Nee

Nee

Nee

Tutte le attivita' previste dagli Statuti, Regolamenti e Decreti Reali dell'Organismo.
www.icavalieriazzurri.org
www.oscavaleirosazuis.org


L'Istituzione è registrata presso le Nazioni Unite nella categoria delle "Organizzazioni Intergovernative".

Organizzazione umanitaria della Real Casa di Portogallo
Struttura
Diritto Internazionale
Per loro stessa natura, gli Ordini di Cavalleria, dismesso l’aspetto militare che gran parte di essi aveva nella storia, si sono dedicati alle opere di assistenza e caritatevoli, venendo così ad assimilarsi, almeno nello spirito, agli ordini ospitalieri e mercenari.
La Real Casa di Portogallo, con a capo il Duca di Bragança Dom Rosario, attraverso i suoi Ordini di Corona ed Ordini Dinastici, ha inteso rafforzare lo spirito di sincera presenza nell’epoca contemporanea ed ha voluto caratterizzare lo spirito di cavalleria secondo criteri di divulgazione dei principi ispiratori degli Ordini proprii, unendoli ad una necessaria divulgazione. Ciò ha reso utile la creazione di Ordini nella Classe di Merito che permettessero di salvaguardare la necessaria limitazione del numero degli insigniti degli Ordini Nobilitanti, portando nel contempo lo spirito della cavalleria verso tutte le persone che intendono bene operare.
Inoltre, al fine di semplificare i propri ordinamenti, la Real Casa ha promesso la unificazione dei Gran Magisteri degli Ordini di Corona, cosicché i singoli Gran Magisteri, mantenendo la loro specificità storica ed altrettanto storica unicità, sono stati raccolti nel Gran Magistero Unificato dei Reali Ordini della Corona di Portogallo.
Parimenti i Gran Magisteri degli Ordini Dinastici, sono stati raccolti nel Gran Magistero Unificato dei Reali Ordini Dinastici della Real Casa di Sassonia Coburgo di Braganza. Oltre a ciò, la Real Casa ha voluto dare un segno di precisa volontà e di attenta presenza nella realtà dell’oggi, costituendo l’Organizzazione denominata “Cavalieri della Croce Azzurra” i quali opereranno secondo criteri di struttura ben precisa e definita.
Si tratta infatti di una organizzazione strettamente legata agli ordini di cavalleria, dai quali dipende e risponde a criteri che ne esaltano la capacità di essere “autonomi, autosufficienti, preparati professionalmente, disposti ai sacrifici che le opere volontarie richiedono”.

    Aantal personen dat betrokken is bij de hierboven vermelde activiteiten

50%: 3  

3

1,5

www.icavalieriazzurri.org
www.oscavaleirosazuis.org

L'Istituzione è registrata presso le Nazioni Unite nella categoria delle "Organizzazioni Intergovernative".

Organizzazione umanitaria della Real Casa di Portogallo
Struttura
Diritto Internazionale
Per loro stessa natura, gli Ordini di Cavalleria, dismesso l’aspetto militare che gran parte di essi aveva nella storia, si sono dedicati alle opere di assistenza e caritatevoli, venendo così ad assimilarsi, almeno nello spirito, agli ordini ospitalieri e mercenari.
La Real Casa di Portogallo, con a capo il Duca di Bragança Dom Rosario, attraverso i suoi Ordini di Corona ed Ordini Dinastici, ha inteso rafforzare lo spirito di sincera presenza nell’epoca contemporanea ed ha voluto caratterizzare lo spirito di cavalleria secondo criteri di divulgazione dei principi ispiratori degli Ordini proprii, unendoli ad una necessaria divulgazione. Ciò ha reso utile la creazione di Ordini nella Classe di Merito che permettessero di salvaguardare la necessaria limitazione del numero degli insigniti degli Ordini Nobilitanti, portando nel contempo lo spirito della cavalleria verso tutte le persone che intendono bene operare.
Inoltre, al fine di semplificare i propri ordinamenti, la Real Casa ha promesso la unificazione dei Gran Magisteri degli Ordini di Corona, cosicché i singoli Gran Magisteri, mantenendo la loro specificità storica ed altrettanto storica unicità, sono stati raccolti nel Gran Magistero Unificato dei Reali Ordini della Corona di Portogallo.
Parimenti i Gran Magisteri degli Ordini Dinastici, sono stati raccolti nel Gran Magistero Unificato dei Reali Ordini Dinastici della Real Casa di Sassonia Coburgo di Braganza. Oltre a ciò, la Real Casa ha voluto dare un segno di precisa volontà e di attenta presenza nella realtà dell’oggi, costituendo l’Organizzazione denominata “Cavalieri della Croce Azzurra” i quali opereranno secondo criteri di struttura ben precisa e definita.
Si tratta infatti di una organizzazione strettamente legata agli ordini di cavalleria, dai quali dipende e risponde a criteri che ne esaltano la capacità di essere “autonomi, autosufficienti, preparati professionalmente, disposti ai sacrifici che le opere volontarie richiedono”.

    Geaccrediteerd voor toegang tot de gebouwen van het Europees Parlement

Geen accreditaties

    Interessegebieden

  • Algemene en bestuurszaken
  • Audiovisuele sector en media
  • Begroting
  • Belastingen
  • Binnenlandse zaken
  • Buitenlandse betrekkingen
  • Buitenlands en veiligheidsbeleid
  • Communicatie
  • Concurrentie
  • Consumentenzaken
  • Cultuur
  • Douane
  • Economische en financiële zaken
  • Energie
  • Handel
  • Humanitaire hulp
  • Informatiemaatschappij
  • Interne markt
  • Jeugd
  • Justitie en grondrechten
  • Klimaatactie
  • Landbouw en plattelandsontwikkeling
  • Milieu
  • Ondernemingen
  • Onderwijs
  • Onderzoek en technologie
  • Ontwikkeling
  • Regionaal beleid
  • Sport
  • Trans-Europese netwerken
  • Uitbreiding van de EU
  • Veiligheid van de voedselvoorziening
  • Vervoer
  • Visserij en aquacultuur
  • Volksgezondheid
  • Werkgelegenheid en sociale zaken

    Lidmaatschap en aangesloten organisaties

399

  • BELGIË
  • BULGARIJE
  • CYPRUS
  • DENEMARKEN
  • DUITSLAND
  • ESTLAND
  • FINLAND
  • FRANKRIJK
  • GRIEKENLAND
  • HONGARIJE
  • IERLAND
  • ITALIË
  • LETLAND
  • LITOUWEN
  • LUXEMBURG
  • MALTA
  • NEDERLAND
  • OOSTENRIJK
  • POLEN
  • PORTUGAL
  • ROEMENIË
  • SLOVENIË
  • SLOWAKIJE
  • SPANJE
  • TSJECHIË
  • VERENIGD KONINKRIJK
  • ZWEDEN

L'Istituzione è registrata presso le Nazioni Unite nella categoria delle "Organizzazioni Intergovernative".

Organizzazione umanitaria della Real Casa di Portogallo
Struttura
Diritto Internazionale
Per loro stessa natura, gli Ordini di Cavalleria, dismesso l’aspetto militare che gran parte di essi aveva nella storia, si sono dedicati alle opere di assistenza e caritatevoli, venendo così ad assimilarsi, almeno nello spirito, agli ordini ospitalieri e mercenari.
La Real Casa di Portogallo, con a capo il Duca di Bragança Dom Rosario, attraverso i suoi Ordini di Corona ed Ordini Dinastici, ha inteso rafforzare lo spirito di sincera presenza nell’epoca contemporanea ed ha voluto caratterizzare lo spirito di cavalleria secondo criteri di divulgazione dei principi ispiratori degli Ordini proprii, unendoli ad una necessaria divulgazione. Ciò ha reso utile la creazione di Ordini nella Classe di Merito che permettessero di salvaguardare la necessaria limitazione del numero degli insigniti degli Ordini Nobilitanti, portando nel contempo lo spirito della cavalleria verso tutte le persone che intendono bene operare.
Inoltre, al fine di semplificare i propri ordinamenti, la Real Casa ha promesso la unificazione dei Gran Magisteri degli Ordini di Corona, cosicché i singoli Gran Magisteri, mantenendo la loro specificità storica ed altrettanto storica unicità, sono stati raccolti nel Gran Magistero Unificato dei Reali Ordini della Corona di Portogallo.
Parimenti i Gran Magisteri degli Ordini Dinastici, sono stati raccolti nel Gran Magistero Unificato dei Reali Ordini Dinastici della Real Casa di Sassonia Coburgo di Braganza. Oltre a ciò, la Real Casa ha voluto dare un segno di precisa volontà e di attenta presenza nella realtà dell’oggi, costituendo l’Organizzazione denominata “Cavalieri della Croce Azzurra” i quali opereranno secondo criteri di struttura ben precisa e definita.
Si tratta infatti di una organizzazione strettamente legata agli ordini di cavalleria, dai quali dipende e risponde a criteri che ne esaltano la capacità di essere “autonomi, autosufficienti, preparati professionalmente, disposti ai sacrifici che le opere volontarie richiedono”.

    Financiële gegevens

01/2014  -  01/2015

>= 10.000 € en < 24.999 €

19.200 €

0 €

Geen geld ontvangen van de EU-instellingen in het meest recente afgesloten boekjaar

19.200 €

10.000 €

9.200 €

L'Istituzione è registrata presso le Nazioni Unite nella categoria delle "Organizzazioni Intergovernative".

Organizzazione umanitaria della Real Casa di Portogallo
Struttura
Diritto Internazionale
Per loro stessa natura, gli Ordini di Cavalleria, dismesso l’aspetto militare che gran parte di essi aveva nella storia, si sono dedicati alle opere di assistenza e caritatevoli, venendo così ad assimilarsi, almeno nello spirito, agli ordini ospitalieri e mercenari.
La Real Casa di Portogallo, con a capo il Duca di Bragança Dom Rosario, attraverso i suoi Ordini di Corona ed Ordini Dinastici, ha inteso rafforzare lo spirito di sincera presenza nell’epoca contemporanea ed ha voluto caratterizzare lo spirito di cavalleria secondo criteri di divulgazione dei principi ispiratori degli Ordini proprii, unendoli ad una necessaria divulgazione. Ciò ha reso utile la creazione di Ordini nella Classe di Merito che permettessero di salvaguardare la necessaria limitazione del numero degli insigniti degli Ordini Nobilitanti, portando nel contempo lo spirito della cavalleria verso tutte le persone che intendono bene operare.
Inoltre, al fine di semplificare i propri ordinamenti, la Real Casa ha promesso la unificazione dei Gran Magisteri degli Ordini di Corona, cosicché i singoli Gran Magisteri, mantenendo la loro specificità storica ed altrettanto storica unicità, sono stati raccolti nel Gran Magistero Unificato dei Reali Ordini della Corona di Portogallo.
Parimenti i Gran Magisteri degli Ordini Dinastici, sono stati raccolti nel Gran Magistero Unificato dei Reali Ordini Dinastici della Real Casa di Sassonia Coburgo di Braganza. Oltre a ciò, la Real Casa ha voluto dare un segno di precisa volontà e di attenta presenza nella realtà dell’oggi, costituendo l’Organizzazione denominata “Cavalieri della Croce Azzurra” i quali opereranno secondo criteri di struttura ben precisa e definita.
Si tratta infatti di una organizzazione strettamente legata agli ordini di cavalleria, dai quali dipende e risponde a criteri che ne esaltano la capacità di essere “autonomi, autosufficienti, preparati professionalmente, disposti ai sacrifici che le opere volontarie richiedono”.

    Gedragscode

Door zich in te schrijven heeft de organisatie ingestemd met de gedragscode van het transparantieregister.