Navigation path

Additional tools

  • Print version
  • Decrease text
  • Increase text
  • Choose high contrast version
  • Choose standard colour version




Profile of registrant

Istituto Internazionale per le Relazioni Diplomatiche

Identification number in the register: 67307375428-79
Registration date: 06/03/11 13:51:33

The information on this organisation was last modified on 07/02/14 10:47:48
The date of the last annual update was 07/02/14 10:47:48


Registrant : Organisation or self-employed individual

Name/company name: Istituto Internazionale per le Relazioni Diplomatiche
Acronym: IIRD
Legal status: ASSOCIAZIONE E SOGGETTO DI DIRITTO INTERNAZIONALE.
Website address: http://www.iird.org

Sections

Section: III - Non-governmental organisations
and more precisely: Non-governmental organisations, platforms and networks and similar

Person with legal responsibility

Surname, Name: Mr  Dom Rosario SAR Poidimani, duque de Bragança
Position: Presidente dell'IIRD e Capo della Real Casa di Portogallo.

Permanent person in charge of EU relations

Surname, Name: Mr  Dom Rosario SAR Poidimani, duque de Bragança
Position: Presidente IIRD

Contact details:

Contact details of organisation's head office: 17 Viale Milano 
Vicenza 36100
ITALY
Telephone number: (+39) 3200639425
Fax number: (+39) 04448068171
Other contact information: Organizzazione Inter Governativa registrata nell'Elenco Ufficiale delle Nazioni Unite, ONU:

http://esango.un.org/civilsociety/showProfileDetail.do?method=showProfileDetails&profileCode=623368&tab=1

STRUTTURA DELL’I.I.R.D. NELLE VARIE NAZIONI ARTICOLO 35° 1. L’I.I.R.D. potrà attribuire di diritto tutti gli incarichi e le funzioni, comprese quelle diplomatiche, che non sono in contrasto con le leggi vigenti dei vari paesi, dove saranno nominati i vari rappresentanti diplomatici ai quali sarà permesso di espletare attivamente tutte le proprie funzioni ed introdursi, con il beneplacido delle autorità competenti, laddove ad altri non è permesso. 2. Agli incarichi diplomatici si accede solo per altissimi meriti acquisiti nelle relazioni umane e nell’ attività di diplomazia sostanziale. Le persone di cui sopra dovranno poter avere una sede di prestigio a disposizione, dove dovranno esporre i distintivi e la bandiera dell’I.I.R.D. e dove intratterranno tutti i loro rapporti relativi all’ organismo.Le persone che rivestono tali cariche, come pure quelle onorarie, dovranno anche essere le più sollecite a contribuire al mantenimento economico delle spese generali di gestione dell’intera organizzazione, ivi comprese l’assegnazione di eventuali borse di studio. Gli incarichi diplomatici previsti nel paragrafo 4 dell’ articolo 1, in tutte le nazioni aderenti e non, sono strutturati come segue: a) CONSIGLIERE GENERALE O AMBASCIATORE; b) CONSIGLIERE DI 1° CLASSE O CONSOLE GENERALE; c) CONSIGLIERE DI 2° CLASSE O CONSOLE; d) CONSIGLIERE DI 3° CLASSE O VICECONSOLE. Le cariche e qualifiche di cui sopra non sono Honoris Causa, ma valide a tutti gli effetti; però le stesse non di debbono identificare, come non si identificano, con quelle conferite dagli stati.Sono previsti inoltre conferimenti di incarichi onorari di cui ai punti a), b), c), e d). 3. Nessun compenso è previsto per gli incarichi di cui al punto 1 e 2 del presente articolo. 4. A tutti i rappresentanti diplomatici dell’I.I.R.D. verrà rilasciato un documento d’identità denominato “DIPLOMATIC PASSPORT”, da presentarsi obbligatoriamente con il proprio passaporto dello Stato di appartenenza; contrariamente il predetto “DIPLOMATIC PASSPORT” perde d’efficacia. Inoltre verranno rilasciati decreto di nomina riportante la qualifica rivestita e n° 2 targhe per autovettura del servizio diplomatico o consolare ed altre insegne varie consistenti particolarmente in una paletta segnaletica ed un segnalatore acustico, con scritte dell’I.I.R.D., con colori diversi da quelli di qualsiasi istituzione pubblica di qualsiasi Stato, il tutto da usarsi esclusivamente durante l’espletamento dell’attività a favore dell’Organismo, sempre nel rispetto e nell’osservanza assoluta delle leggi degli Stati ospitanti. Qualsiasi trasgressione sarà punita con la sospensione e, nei casi più gravi, con l’espulsione dall’Organismo. Tutti i membri accreditati potranno avere diritto all’ immunità diplomatica, come da convenzioni internazionali (Convenzione di Vienna: Relazioni Diplomatiche - Relazioni Consolari). 5. Ogni documentazione sarà trasmessa per “ presa visione” e per l’eventuale giudizio ed accettazione del rappresentante diplomatico nominato, ai governi ed organismi internazionali interessati. In caso di diniego, il rappresentante diplomatico espleterà il proprio mandato in forma privata, honoris causa, e comunque nel pieno rispetto delle leggi vigenti presso lo Stato ospitante. Qualsiasi trasgressione comporterà la revoca immediata dall’incarico e l’espulsione dall’I.I.R.D. oltre, ovviamente, alle responsabilità penali a cui potrebbe venire sottoposto.

Goals / remit

Goals / remit of the organisation: Rapporti Diplomatici e Culturali con tutti i Paesi del mondo.
L'Istituto è registrato nell'Elenco Ufficiale delle Nazioni Unite, ONU, nella categoria "Organizzazioni Intergovernative".

http://esango.un.org/civilsociety/showProfileDetail.do?method=showProfileDetails&profileCode=623368&tab=1

L'Istituto Internazionale per le Relazioni Diplomatiche. brevemente denominato I.I.R.D., Sito Web www.iird.org , nel piano di svilupoo quinquennale in corso, ha istituito, per l'incremento delle proprie attivita' culturali internazionali, le seguenti Accademie, per la sua immediata attuazione:
1) Accademia Internazionale Capitano Bartolomeo Colleoni
brevemente denominata AICBC
L'Accademia ha lo scopo di promuovere ricerche , pubblicazioni e collaborazioni inter universitarie sulla figura e l'opera del grande Condottiero Bartolomeo Colleoni che fù promotore del primo movimento per l'Unità d'Italia, inventore della guerra lampo, della artiglieria mobile, del carro armato, del mezzo anfibio, tutte innovazioni studiate in molte Accademie Militari di molti Stati. Celebre il monumento che lo ricorda a Venezia. Obiettivo dell' Accademia è anche quello di premiare studiosi e ricercatori meritevoli conferendo loro il titolo di Accademico Onorario.
2) Accademia Internazionale di Alta Cultura "Nicholas Roerich"
L'Accademia (senza scopi di lucro) ha lo scopo di promuovere ricerche,pubblicazioni e collaborazioni inter universitarie sulla vita e l'opera del grande Geografo, pittore,esploratore, scrittore Nicholas Raerich, Accademico di 20 Stati, promotore alle Nazioni Unite del patto per la Pace.
3) ACCADEMIA INTERNAZIONALE DI ALTI STUDI "HELENA PETROVNA BLAVATSKY"
brevemente denominata AIHPB-IIRD
Lo scopo della istituzione dell'ACCADEMIA INTERNAZIONALE DI ALTI STUDI "HELENA PETROVNA BLAVATSKY"
( Emanazionde dell'IIRD ) è quella di promuovere la ricerca , lo studio, la pubblicazione di testi scientifici e premiare i meritevoli con il titolo di Accademico Onorario.
4) ACCADEMIA INTERNAZIONALE PER LO STUDIO DEI POPOLI NOMADI "TAURANIAN", Acronimo:AISPN
Obiettivo della nostra Accademia è quello di premiare studiosi e ricercatori meritevoli conferendo il titolo di Accademico On. L'Accademia ha lo scopo di promuovere ricerche, pubblicazioni e collaborazioni tra le università.
5) ACCADEMIA INTERNAZIONALE PER GLI ALTI STUDI DI MONGOLISTICA
brevemente denominata AIASM
Lo scopo della istituzione di una Accademia Internazionale per gli studi di Mongolistica è determinato dal fatto che la millenaria Cultura Nomadica dei Mongoli ha interessato tutti i settori.
6) ACCADEMIA INTERNAZIONALE PER LO STUDIO DEI POPOLI NOMADI "TAURANIAN" - Acronimo:AISPN
L'Accademia ha lo scopo di promuovere ricerche pubblicazioni e collaborazioni inter universitarie sulla storia dei popoli nomadi che si definiscono di origine Tauranian, che includono tutte le popolazioni provenienti dall'Asia centrale alcune in via di estinzione, ora stimate in circa 200 milioni di individui sui quali poco è stato scritto e studiato. Obiettivo della nostra Accademia è
anche quello di premiare studiosi e ricercatori meritevoli conferendo il titolo di Accademico Onorario.
PRESIDENTE delle varie Accademie: SAR DOM Rosario, XXII° Duque de Bragança; RETTORE: Principe Prof. don Aldo Colleoni; DIRETTORE: Dott. Domenico Musumarra; SEGRETARIO GENERALE: Don Orazio Mezzetti.
7) ACCADEMIA INTERNAZIONALE DI ALTI STUDI ARALDICI “Giovanni Battista di Crollalanza" - AIASA - Emanazione dell’Istituto Internazionale per le Relazioni Diplomatiche
L’Accademia ha lo scopo determinato di divulgare la conoscenza e lo studio sulla disciplina araldica e dedica il nome della stessa Istituzione, al grande Araldista Giovan Battista di Crollalanza nato a Fermo nel 1819. E' nostro dovere promuovere la ricerca , lo studio, la pubblicazione di testi scientifici sulle Scienze Araldiche e premiare i meritevoli con il titolo di Accademico Onorario.
The organisation's fields of interests are:
  • sub-national
  • national
  • European
  • global

Number of persons engaged in activities falling under the scope of the Transparency Register

Number of persons: 7
Complementary information: 7) ACCADEMIA INTERNAZIONALE DI ALTI STUDI ARALDICI “Giovanni Battista di Crollalanza"
AIASA - Emanazione dell’Istituto Internazionale per le Relazioni Diplomatiche

L’Accademia, emanazione dell’Istituto Internazionale per le Relazioni Diplomatiche, Organizzazione Inter-Governativa registrata presso le Nazioni Unite, ha lo scopo determinato di divulgare la conoscenza e lo studio sulla disciplina araldica e dedica il nome della stessa Istituzione, al grande Araldista Giovan Battista di Crollalanza nato a Fermo nel 1819, il quale è ricordato come uno storico e genealogista italiano.
È noto anche per aver fondato il periodico Annuario della nobiltà Italiana nel 1878. Nacque di nobile ed antica famiglia di remote origini milanesi e fu insegnante in vari istituti superiori. Fondò a Carpi il collegio Principe Umberto, fu poi direttore del collegio nazionale di Imola. È ricordato per aver fondato nel 1874 a Fermo il Giornale araldico e l'anno successivo a Pisa l'Accademia Italiana d'Araldica poi Regia Accademia Araldica Italiana. Lo resero immortale e lo collocano, ai primi posti, fra gli studiosi di araldica e genealogia a livello mondiale di tutti i tempi, le sue opere a stampa. Fra queste spicca, in special modo, il periodico Annuario della nobiltà Italiana da lui creato nel 1878 e il Dizionario storico-blasonico delle famiglie nobili e notabili italiane, in tre volumi, dato alle stampe nel 1886. E' nostro dovere promuovere la ricerca , lo studio, la pubblicazione di testi scientifici sulle Scienze araldiche e premiare i meritevoli con il titolo di Accademico Onorario.
Presidente: SAR Dom Rosario Poidimani
Rettore: Dott. Don Orazio Mezzetti
Segretario Generale: Prof. Don Aldo Colleoni

Passaporti Diplomatici, Rappresentanze Diplomatiche e Incarichi Statutari Dell’iird – Istituto Internazionale per le Relazioni Diplomatiche – Internazionalmente Validi

Organization acronym:

IIRD-PD

Address:

Viale Milano,17 - Vicenza
Italy

Phone:

00393200639425

Fax:

003904441491143

Email:

presidente.iird-igo.un@diplomats.com

Web site:

www.iird.org

Organization type:

Inter-governmental organization

Languages:

Portuguese
Spanish
Italian
English
French


ARTICOLO 43° Dell’I.I.R.D., sin dal 26.05.1979, data della Cerimonia ufficiale dell’inaugurazione della sede di Pordenone sotto la Presidenza Onoraria di Sua Eccellenza il Presidente Emerito della Corte Costituzionale On. Prof. Gaspare Ambrosini, sono Membri i seguenti Stati che hanno sottoscritto, tramite i propri rappresentanti diplomatici ivi presenti, l’ Atto ufficiale: ARGENTINA, CHILE, CHINA, EGYPT, EQUADOR, FINLAND, GABON, GERMAN DEMOCRATIC REPUBLIC, JAPAN, MALTA, MAURITIUS, NICARAGUA, PANAMA, PERU’, PORTUGAL, SPAIN, SUDAN, SYRIA, TANZANIA, RURKEY, URAGUAY e vi hanno aderito: ARABIC LIGA, CENTRAL AFRICAN REPUBLIC, COLUMBIA, COREA, GERMAN FEDERAL REPUBLIC, GHANA, GREECE, INDIA, IRAK, IRAN, LEBANON, MADAGASCAR, MEXICO, NETHERLAND, SAN MARINO, SOUTH AFRICA, TOGO, VENEZUELA. Inoltre, per l’occasione, hanno dato il proprio appoggio morale le massime autorità politiche e civili italiane, nonché religiose. NORME FINALI INTEGRAZIONI GIURIDICHE-STATUTARIE MEDIANTE EMANAZIONI DI REGOLAMENTI E DECRETI ARTICOLO 41° L’I.I.R.D. potrà emanare regolamenti relativi all’esecuzione delle norme statutarie e norme esplicative. Potrà emettere decreti per la formazione di organismi giudiziari internazionali atti a promuovere istituzioni giuridiche in grado di sovraintendere e tutelare tutto quanto previsto nell’oggetto sociale. Tali emissioni di regolamenti e decreti si intendono parti integranti del presente statuto.

Persons accredited for access to European Parliament premises

No accredited persons

Activities

Main EU initiatives covered the year before by activities falling under the scope of the Transparency Register:


Rapporti Diplomatici e Culturali con tutti i Paesi del mondo.
L'Istituto è registrato presso le Nazioni Unite, ONU, nella categoria "Organizzazioni Intergovernative".

http://esango.un.org/civilsociety/showProfileDetail.do?method=showProfileDetails&profileCode=623368&tab=1

Afghanistan
Albania
Algeria
Andorra
Angola
Antigua and Barbuda
Argentina
Armenia
Australia
Austria
Azerbaijan
Bahamas
Bahrain
Bangladesh
Barbados
Belarus
Belgium
Belize
Benin
Bhutan
Bolivia (Plurinational State of)
Bosnia and Herzegovina
Botswana
Brazil
Brunei Darussalam
Bulgaria
Burkina Faso
Burundi
Cambodia
Cameroon
Canada
Cape Verde
Central African Republic
Chad
Chile
China
Colombia
Comoros
Congo
Costa Rica
Country Not Available
Croatia
Cuba
Cyprus
Czech Republic
Côte D'Ivoire
Democratic People's Republic of Korea
Democratic Republic of the Congo
Denmark
Djibouti
Dominica
Dominican Republic
Ecuador
Egypt
El Salvador
Equatorial Guinea
Eritrea
Estonia
Ethiopia
Fiji
Finland
France
Gabon
Gambia
Georgia
Germany
Ghana
Greece
Grenada
Guatemala
Guinea
Guinea Bissau
Guyana
Haiti
Holy See
Honduras
Hungary
Iceland
India
Indonesia
Iran (Islamic Republic of)
Iraq
Ireland
Israel
Italy
Jamaica
Japan
Jordan
Kazakhstan
Kenya
Kiribati
Kuwait
Kyrgyzstan
Lao People's Democratic Republic
Latvia
Lebanon
Lesotho
Liberia
Libya
Liechtenstein
Lithuania
Luxembourg
Madagascar
Malawi
Malaysia
Maldives
Mali
Malta
Marshall Islands
Mauritania
Mauritius
Mexico
Micronesia (Federated States of)
Monaco
Mongolia
Montenegro
Morocco
Mozambique
Myanmar
Namibia
Nauru
Nepal
Netherlands
New Zealand
Nicaragua
Niger
Nigeria
Norway
Occupied Palestinian Territory
Occupied Syrian Golan
Oman
Pakistan
Palau
Panama
Papua New Guinea
Paraguay
Peru
Philippines
Poland
Portugal
Qatar
Republic of Korea
Republic of Moldova
Romania
Russian Federation
Rwanda
Saint Kitts and Nevis
Saint Lucia
Saint Vincent and the Grenadines
Samoa
San Marino
Sao Tome and Principe
Saudi Arabia
Senegal
Serbia
Seychelles
Sierra Leone
Singapore
Slovakia
Slovenia
Solomon Islands
Somalia
South Africa
South Sudan
Spain
Sri Lanka
Sudan
Suriname
Swaziland
Sweden
Switzerland
Syrian Arab Republic
Tajikistan
Thailand
The former Yugoslav Republic of Macedonia
Timor-Leste
Togo
Tonga
Trinidad and Tobago
Tunisia
Turkey
Turkmenistan
Tuvalu
Uganda
Ukraine
United Arab Emirates
United Kingdom of Great Britain and Northern Ireland
United Republic of Tanzania
United States of America
Uruguay
Uzbekistan
Vanuatu
Venezuela (Bolivarian Republic of)
Viet Nam
Yemen
Zambia
Zimbabwe

Fields of interest for e-mail alerts on consultations and roadmaps;

Fields declared by the organisation:
  • Agriculture and Rural Development
  • Audiovisual and Media
  • Budget
  • Climate Action
  • Communication
  • Competition
  • Consumer Affairs
  • Culture
  • Customs
  • Development
  • Economic and Financial Affairs
  • Education
  • Employment and Social Affairs
  • Energy
  • Enlargement
  • Enterprise
  • Environment
  • External Relations
  • Fisheries and Aquaculture
  • Food Safety
  • Foreign and Security Policy and Defence
  • General and Institutional Affairs
  • Home Affairs
  • Humanitarian Aid
  • Information Society
  • Internal Market
  • Justice and Fundamental Rights
  • Public Health
  • Regional Policy
  • Research and Technology
  • Sport
  • Taxation
  • Trade
  • Trans-European Networks
  • Transport
  • Youth

Structure

Total number of members that are natural persons: 237
Number of member organisations:
Member organisations (Number of members) :
The organisation has members/is represented in the following country(countries):
  • AUSTRIA
  • BELGIUM
  • BULGARIA
  • CYPRUS
  • CZECH REPUBLIC
  • DENMARK
  • ESTONIA
  • FINLAND
  • FRANCE
  • GERMANY
  • GREECE
  • HUNGARY
  • IRELAND
  • ITALY
  • LATVIA
  • LITUANIA
  • LUXEMBOURG
  • MALTA
  • NETHERLANDS
  • POLAND
  • PORTUGAL
  • ROMANIA
  • SLOVAKIA
  • SLOVENIA
  • SPAIN
  • SWEDEN
  • UNITED KINGDOM

  • ARGENTINA
Complementary information: Activity:
Economic and Social:
Aging
Agriculture
Atomic Energy
Biodiversity
Business and Industry
Children
Citizenship and Governance
Climate Change
Coorporate Accountability
Crime Prevention
Criminal Justice
Culture
De-mining
Debt Relief
Decolonization
Development
Disabled Persons
Disarmament
Drug Control
Economics and Finance
Education
Energy
Environment
Extreme poverty
Family
Financing for Development
Food
Governance
HIV/AIDS
Habitat
Human Rights
Humanitarian Affairs
Indigenous Peoples
Industrial Development
Information
Intellectual Property
International Law
International Security
Justice
Labour
Law of the Sea and Antarctica
Least Developed Countries
Media
Micro-Credit
Migration
Minority Rights
New Global Institutions
Outer Space
Peace and Security
Population
Private Sector
Refugees
Religion
Safety
Science and Technology
Social Development
Sports for Peace and Development
Statistics
Sustainable Development
Taxation Policy
Technical Cooperation
Torture
Trade and Development
United Nations Funding
United Nations Reform
Values
Violence
Volunteerism
Water
Women
Women/gender Equality
Youth

Financing for Development:
Addressing systemic issues
External debt
Increasing financial and technical cooperation for development
International Cooperation in Tax Matters
International Trade as an engine for development
Mobilizing domestic financial resources for development
Mobilizing international resources for development

Gender Issues and Advancement of Women:
Advocacy and outreach
Capacity building
Education and training of women
Human rights of women
Indigenous women
Information and communication technologies
Institutional mechanisms for the advancement of women
Men and boys
Millennium Development Goals
Policy advice
Research
Service provision
The girl child
Trafficking in women and girls
Violence against women
Women and HIV/AIDS
Women and armed conflict
Women and health
Women and poverty
Women and the economy
Women and the environment
Women and the media
Women and the media
Women in power and decision-making

Population:
International migration
Morbidity and mortality
Population distribution and internal migration
Population growth
Population structure
Reproduction, family formation and the status of women

Public Administration:
Ethics, Transparency and Accountability
Governance and Public Administration
Knowledge Systems and E-government
Public Financial Management
Public Service and Management Innovation
Socio-Economic Governance and Management

Social Development:
Aging
Conflict
Cooperative
Disabled persons
Employment
Indigenous issues
Information and Communications Technologies
Poverty
Social policy
Technical cooperation
Youth

Statistics:
Civil registration systems
Country or region codes
Crime and criminal justice statistics
Demographic and social surveys
Development indicators
Disability Statistics
Environmental Accounts
Geographical names
Household Statistics
Informal Sector Statistics
International Comparison Programme
International Economic and Social Classifications
International migration
Labour and Compensation
Methodological publications in statistics
National accounting
Official statistics, principles and practices
Population and housing censuses
Poverty statistics
Price and Quantity Statistics
Services Statistics
Social Statistics and Social Monitoring
Statistical activities classification
Statistics on international trade in services
Time-use statistics

Sustainable Development:
Agriculture
Atmosphere
Biodiversity
Biotechnology
Capacity-building
Climate change
Consumption and production patterns
Demographics
Desertification and Drought
Disaster management and vulnerability
Education
Energy
Finance
Forests
Freshwater
Gender equality
Health
Human settlements
Indicators
Industrial development

Networking

Information on (i) organisation's membership of any associations/federations/confederations or (ii) relationships to other bodies in formal or informal networks.




Passaporti Diplomatici, Rappresentanze Diplomatiche e Incarichi Statutari Dell’iird – Istituto Internazionale per le Relazioni Diplomatiche – Internazionalmente Validi.

Organizzazione Inter Governativa registrata presso le Nazioni Unite,ONU:

http://esango.un.org/civilsociety/showProfileDetail.do?method=showProfileDetails&profileCode=623368&tab=1

STRUTTURA DELL’I.I.R.D. NELLE VARIE NAZIONI ARTICOLO 35° 1. L’I.I.R.D. potrà attribuire di diritto tutti gli incarichi e le funzioni, comprese quelle diplomatiche, che non sono in contrasto con le leggi vigenti dei vari paesi, dove saranno nominati i vari rappresentanti diplomatici ai quali sarà permesso di espletare attivamente tutte le proprie funzioni ed introdursi, con il beneplacido delle autorità competenti, laddove ad altri non è permesso. 2. Agli incarichi diplomatici si accede solo per altissimi meriti acquisiti nelle relazioni umane e nell’ attività di diplomazia sostanziale. Le persone di cui sopra dovranno poter avere una sede di prestigio a disposizione, dove dovranno esporre i distintivi e la bandiera dell’I.I.R.D. e dove intratterranno tutti i loro rapporti relativi all’ organismo.Le persone che rivestono tali cariche, come pure quelle onorarie, dovranno anche essere le più sollecite a contribuire al mantenimento economico delle spese generali di gestione dell’intera organizzazione, ivi comprese l’assegnazione di eventuali borse di studio. Gli incarichi diplomatici previsti nel paragrafo 4 dell’ articolo 1, in tutte le nazioni aderenti e non, sono strutturati come segue: a) CONSIGLIERE GENERALE O AMBASCIATORE; b) CONSIGLIERE DI 1° CLASSE O CONSOLE GENERALE; c) CONSIGLIERE DI 2° CLASSE O CONSOLE; d) CONSIGLIERE DI 3° CLASSE O VICECONSOLE. Le cariche e qualifiche di cui sopra non sono Honoris Causa, ma valide a tutti gli effetti; però le stesse non di debbono identificare, come non si identificano, con quelle conferite dagli stati.Sono previsti inoltre conferimenti di incarichi onorari di cui ai punti a), b), c), e d). 3. Nessun compenso è previsto per gli incarichi di cui al punto 1 e 2 del presente articolo. 4. A tutti i rappresentanti diplomatici dell’I.I.R.D. verrà rilasciato un documento d’identità denominato “DIPLOMATIC PASSPORT”, da presentarsi obbligatoriamente con il proprio passaporto dello Stato di appartenenza; contrariamente il predetto “DIPLOMATIC PASSPORT” perde d’efficacia. Inoltre verranno rilasciati decreto di nomina riportante la qualifica rivestita e n° 2 targhe per autovettura del servizio diplomatico o consolare ed altre insegne varie consistenti particolarmente in una paletta segnaletica ed un segnalatore acustico, con scritte dell’I.I.R.D., con colori diversi da quelli di qualsiasi istituzione pubblica di qualsiasi Stato, il tutto da usarsi esclusivamente durante l’espletamento dell’attività a favore dell’Organismo, sempre nel rispetto e nell’osservanza assoluta delle leggi degli Stati ospitanti. Qualsiasi trasgressione sarà punita con la sospensione e, nei casi più gravi, con l’espulsione dall’Organismo. Tutti i membri accreditati potranno avere diritto all’ immunità diplomatica, come da convenzioni internazionali (Convenzione di Vienna: Relazioni Diplomatiche - Relazioni Consolari). 5. Ogni documentazione sarà trasmessa per “ presa visione” e per l’eventuale giudizio ed accettazione del rappresentante diplomatico nominato, ai governi ed organismi internazionali interessati. In caso di diniego, il rappresentante diplomatico espleterà il proprio mandato in forma privata, honoris causa, e comunque nel pieno rispetto delle leggi vigenti presso lo Stato ospitante. Qualsiasi trasgressione comporterà la revoca immediata dall’incarico e l’espulsione dall’I.I.R.D. oltre, ovviamente, alle responsabilità penali a cui potrebbe venire sottoposto.

Financial data

Financial year: 01/2012 - 01/2013
Total budget: 35,000
of which public financing:
- from European sources:
- Procurement:
- Grants:
- from national sources:
- from local/regional sources:
from other sources: 35,000
- donations: 20,000
- contributions from members: 15,000
Estimated costs to the organisation directly related to representing interests to EU institutions in that year: < 50000  €
Other (financial) information provided by the organisation:

Passaporti Diplomatici, Rappresentanze Diplomatiche e Incarichi Statutari Dell’iird – Istituto Internazionale per le Relazioni Diplomatiche – Internazionalmente Validi
Acronimo: IIRD-PD
Forma giuridica: ASSOCIAZIONE DIPLOMATICA SENZA SCOPO DI LUCRO.
Sito Internet: http://www.iird.org

Code of conduct

By its registration the organisation has signed the Transparency Register Code of Conduct.