Merci
Definizione Prodotti petroliferi sfusi; combustibili minerali, oli minerali e prodotti della loro distillazione, ad es. benzina, cherosene, gasolio, olio per riscaldamento, lubrificanti, esteri metilici degli acidi grassi (FAME); miscele di FAME e combustibili minerali e prodotti affini.

Liquidi petroliferi
Quantità minima raccomandata per campione 0.5 l.
1 l di benzina per la determinazione del numero di ottano.
Norme tecniche (ISO ed EN) e norme giuridiche applicabili
  • UNI EN ISO 3170: Liquidi petroliferi – Campionamento manuale.
  • UNI EN 14275: Combustibili per autotrazione - Valutazione della qualità della benzina e del gasolio - Campionamento agli erogatori degli impianti di distribuzione e dei siti commerciali.
  • ISO 1998-5 Petroleum industry - Terminology - Part 5: Transport, storage, distribution (Industria petrolifera - Terminologia - Parte 5: Trasporto, stoccaggio, distribuzione).
  • UNI EN ISO 4257 Gas di petrolio liquefatti - Metodo di campionamento.
  • UNI EN ISO 3171 Prodotti petroliferi liquidi - Campionamento automatico da tubazioni.
  • ASTM D4057 Standard practice for manual sampling of petroleum and petroleum products (Procedure standard per il campionamento manuale di petrolio e prodotti petroliferi).
  • ASTM D4177 Standard practice for automatic sampling of petroleum and petroleum products (Procedure standard per il campionamento automatico di petrolio e prodotti petroliferi).
  • ASTM D4306 Standard practice for aviation fuel sample containers for tests affected by trace contamination (Procedure standard per i contenitori da utilizzare per campioni di combustibili per aviazione destinati a test su cui incidono contaminanti in tracce).
  • ASTM D5842 Standard practice for sampling and handling of fuels for volatility measurement (Procedure standard per il campionamento e la manipolazione di combustibili per la misurazione della volatilità).
  • ASTM D5854 Standard practice for mixing and handling of liquid samples of petroleum and petroleum products (Procedure standard per la miscelazione e la manipolazione di campioni liquidi di petrolio e prodotti petroliferi).

Fare riferimento anche alle norme giuridiche e alle linee guida nazionali in materia di campionamento.


Attrezzatura necessaria
Strumento di campionamento consigliato in funzione del metodo utilizzato
  • Campionatore a pompa (L01-01).
  • Contenitore a immersione (L02-01).
  • Campionatore a pipetta (L03-01).
  • Campionatore a bicchiere (L04-01).
  • Attrezzature per il campionamento automatico o manuale in continuo, ad es. campionatore per tubazioni (L06-01). Le attrezzature comprendono non soltanto il dispositivo di campionamento automatico che estrae i campioni dalla tubazione, ma anche una sonda adatta, tubazioni di collegamento, attrezzature ausiliarie, ecc. Tutte le attrezzature utilizzate devono mantenere l'integrità dei campioni.
  • Recipiente per miscelazione e contenitore per i rifiuti generati dal lavaggio.
  • Imbuto.
  • Scala di lunghezza sufficiente per il serbatoio o cisterna.
Contenitori da usare per il campionamento I contenitori devono essere realizzati in plastica, vetro o metallo con tappo idoneo di sughero o di plastica (non di gomma).
  • Bottiglie di plastica a bocca stretta, formato normale, 100-500 ml, chiusura a tenuta stagna (P01, P06, P07).
  • Bottiglie di vetro scuro, formato grande, 500-1 000 ml, chiusura a tenuta stagna (G01).
  • Barattolo di metallo, formato grande, 500-1 000 ml, chiusura a tenuta stagna (M01). Il barattolo deve essere privo di contaminanti quali ruggine e flussanti per saldatura.
I contenitori per i campioni devono essere puliti e privi di sostanze che potrebbero contaminare il materiale campionato (ad es. acqua, sporcizia, fili e fibre tessili, prodotti per lavaggio, nafta e altri solventi, flussanti per saldatura, acidi, ruggine e olio).

Per la benzina, usare solo contenitori di vetro o di metallo con capacità di almeno 1,0 l. Lasciare almeno il 10% di spazio vuoto nel contenitore per consentire l'aumento di volume dovuto alla temperatura.

Precauzioni di sicurezza e valutazione del rischio Fare riferimento alle norme giuridiche e alle linee guida nazionali in materia di salute e sicurezza.
  • Consultare le schede di sicurezza dei materiali o l'ADR, se disponibili.
  • Prestare attenzione alla segnaletica di sicurezza e di avvertimento.
  • Indossare dispositivi di protezione individuale.
  • Verificare e seguire le eventuali istruzioni per la salute e la sicurezza contenute nella valutazione del rischio locale e/o nelle pratiche di lavoro sicure per il luogo in cui è effettuato il prelievo dei campioni.
  • Liquido e vapori altamente infiammabili (ad es. benzina). Prendere precauzioni per evitare l'accensione dovuta a elettricità statica.
Etichettatura di prodotti tipici secondo CLP/GHS
  • Benzina per autotrazione:

    H224, H304, H315, H336, H340, H350, H361, H411.
    P201, P210, P280, P301+P310, P403+P233, P501.

  • Combustibile diesel con tenore di FAME pari al 7%:

    H226, H304, H315, H332, H340, H351, H373, H411.
    P201, P210, P261, P280, P301+P310, P501.

  • Olio per riscaldamento od olio leggero per riscaldamento:

    H332, H350, H361d, H373, H410
    P201, P260, P273, P281, P308+P313, P501.
Per le precauzioni generali, v. UNI EN ISO 3170.
  • Qualsiasi attività di lavoro che esponga i lavoratori al rischio di caduta dall'alto rispetto a un pavimento stabile è considerata "lavoro in quota" e richiede una formazione specifica e la messa a disposizione di dispositivi di protezione individuale adeguati.
  • Scale, gradini, piattaforme e parapetti devono essere tenuti in condizioni strutturali sicure ed essere ispezionati regolarmente da personale competente.
  • Non prelevare campioni durante temporali con scariche elettriche o grandine.
  • Prima di iniziare il campionamento, l'operatore deve scaricare a terra eventuali cariche elettrostatiche accumulate su di sé toccando la struttura del serbatoio ad almeno un metro dal punto di campionamento.
  • Tutte le attrezzature necessarie per il campionamento devono essere trasportate in modo appropriato. Per trasportare i campioni utilizzare una borsa o un contenitore in modo da avere una mano libera.
  • Non riempire troppo i contenitori dei campioni; lasciare almeno il 10% di spazio libero per consentire l'aumento di volume dovuto alla temperatura. Tale precauzione deve essere attuata dal momento stesso del prelievo dei campioni.
  • Se per effettuare il campionamento occorre entrare nella parte superiore di una cisterna o serbatoio, devono essere presenti almeno due persone munite di dispositivi di protezione individuali appropriati.
  • Serbatoi a tetto galleggiante. Se possibile, effettuare sempre il prelievo dei campioni dalla passerella o dalla piattaforma di accesso sopra il tetto perché sul tetto possono accumularsi vapori tossici o infiammabili. Se è necessario andare sul tetto, devono essere presenti almeno due persone munite di dispositivi appropriati di protezione delle vie respiratorie, salvo il caso in cui si dimostri che l'atmosfera sopra il tetto non presenta pericoli.
  • Prelevare sempre i campioni con un'illuminazione adeguata. I dispositivi di illuminazione o lampade utilizzati devono essere a sicurezza intrinseca.
Dispositivi di protezione individuale
  • Protezione delle mani: in materiale non solubile in idrocarburi, ad es. guanti e guanti lunghi in PVC.
  • Protezione degli occhi: occhiali di sicurezza a maschera, maschera o schermo facciale (se necessario).
  • Protezione delle vie respiratorie: con filtro adatto per vapori organici.
  • Protezione dei piedi: stivali antistatici e antiscivolo.
  • Protezione del corpo: indumenti di sicurezza in cotone, lino o lana (non fibre sintetiche), ignifughi e antistatici.
  • Elmetto di sicurezza, protettori auricolari e cintura di sicurezza: se necessario.

Piano di campionamento
Tipo di spedizionePiano di campionamento
Cisterne e serbatoi cilindrici verticali fissi di metallo Costituire uno o più campioni aggregati: formati da tre o più incrementi prelevati ad almeno tre diverse profondità: a circa il 15% dal fondo, a metà altezza e a circa il 15% dalla superficie del prodotto in ogni lotto. Verificare l'omogeneità del lotto; in caso di dubbi, prelevare un maggior numero di incrementi. Se i serbatoi o cisterne contengono prodotti o lotti diversi, si può costituire un numero maggiore di campioni aggregati.

Cisterne marine, ferrocisterne e autocisterne orizzontali a carico dall'alto Costituire uno o più campioni aggregati: formati da uno o più incrementi a seconda del livello del liquido e del numero di compartimenti. Se il livello del liquido è >3 m, in genere si prelevano incrementi a tre profondità: a circa il 15% dal fondo, a metà altezza e a circa il 15% dalla superficie del prodotto in ogni lotto. Verificare l'omogeneità del lotto; in caso di dubbi, prelevare un maggior numero di incrementi. Se i serbatoi o cisterne contengono prodotti o lotti diversi, si può costituire un numero maggiore di campioni aggregati.
Autocisterne a carico dal basso Costituire un campione aggregato: formato da incrementi prelevati in tutta la sezione del flusso, a intervalli stabiliti in base alla velocità di movimento e al volume totale del compartimento.

Combustibili in movimento Costituire un campione aggregato: formato da incrementi prelevati in tutta la sezione del flusso, a intervalli stabiliti in base alla velocità di movimento.

Erogatori dei siti commerciali/stazioni di rifornimento Costituire un campione aggregato di combustibile omogeneo per mezzo degli erogatori delle tubazioni di rifornimento e versarlo direttamente nella bottiglia per il campione.

Fusti, barili, secchi e piccoli contenitori simili a mano Costituire uno o più campioni aggregati: formati unicamente da imballaggi dello stesso lotto contenuti nella stessa spedizione. Si prelevano incrementi di quantità uguale da contenitori di trasporto diversi situati in punti diversi del veicolo di trasporto o del deposito, scelti in modo casuale o sistematico. Se i serbatoi contengono prodotti o lotti diversi, si può costituire un numero maggiore di campioni aggregati.


Informazioni dettagliate
Procedura di campionamento Osservazioni generali
  • Il campionamento automatico in continuo è sempre da preferire al campionamento manuale.
  • Il petrolio greggio e gli oli combustibili residuali in genere non sono omogenei. Il numero di incrementi da prelevare è stabilito d'accordo tra tutte le parti coinvolte, salvo che si ricorra al campionamento automatico in continuo.
  • La benzina e i distillati in genere sono omogenei, ma spesso sono trasportati in cisterne o serbatoi sul cui fondo è presente acqua separata. Si considera accettabile il prelievo manuale di campioni in accordo con le procedure indicate più avanti.
  • Una volta prelevato il campione, chiudere immediatamente la bottiglia con un tappo ermetico e controllare la tenuta (verificare l'assenza di perdite).
  • Se possibile prelevare un campione filante direttamente nella bottiglia di campionamento. In questo modo si riduce la possibilità di assorbimento d'aria, perdita di vapori e contaminazione. Appena prima del campionamento, lavare la bottiglia con il prodotto da campionare. Nei mesi estivi, raffreddare le bottiglie prima di utilizzarle.
  • Se si utilizza un recipiente per miscelazione, raccogliere al suo interno tutti gli incrementi da tutti i punti di campionamento e mescolarli accuratamente in modo da ottenere un campione aggregato. Prima di utilizzarlo per costituire il campione aggregato, lavare il recipiente per miscelazione con il prodotto da campionare. Nei mesi estivi, raffreddare il recipiente per miscelazione prima di utilizzarlo.
  • Manipolare e imballare i campioni in un luogo ben ventilato.
Cisterne e serbatoi cilindrici verticali fissi di metallo
  • Prelevare campioni spot di uguale quantità in alto, al centro e in basso nelle posizioni n. 4, 5, e 6:

    1 - superficie liquido
    2 - campione in superficie
    3 - campione superiore
    4 - campione in alto
    5 - campione al centro
    6 - campione in basso
    7 - campione all'uscita
    8 - campione di fondo

  • Per la raccolta dei campioni si possono utilizzare contenitori a immersione. Si cala il contenitore chiuso attraverso il portello del serbatoio fino a che raggiunge la profondità desiderata:
    • a metà del terzo superiore del contenuto del serbatoio;
    • al centro del contenuto del serbatoio;
    • nel terzo inferiore del contenuto del serbatoio.
  • Una volta raggiunta la profondità prescelta, si apre il tappo tirando con decisione il filo o catena a cui è attaccato il tappo e si fa riempire completamente il contenitore a immersione (il riempimento completo è dimostrato dalla cessazione delle bolle d'aria). Una volta riempito il contenitore, lo si ritira e si versa il campione nel recipiente per miscelazione.
  • Il numero minimo di incrementi richiesti è indicato nella tabella seguente:

    Altezza del liquidoCampione in altoCampione al centroCampione in basso
    <3 M x
    3 - 4.5 mx x
    >4.5 mxxx

  • Si può utilizzare anche un campionatore a pompa, a condizione che la profondità a cui va effettuato il prelievo non sia superiore a 4 m e che la viscosità del liquido non sia eccessiva.
  • Si può utilizzare anche il campionamento trasversale.
  • Tenere presente che sul fondo dei serbatoi è sempre presente una certa quantità di impurezze e residui d'acqua.
Cisterne marine, ferrocisterne e autocisterne orizzontali a carico dall'alto
  • Si può costituire un campione aggregato con gli incrementi raccolti dalla stessa cisterna oppure, nel caso delle cisterne marine, da tutte le cisterne contenenti lo stesso materiale. Se si deve costituire un campione aggregato per una singola cisterna, tale campione deve essere formato da porzioni proporzionali prelevate da ciascuna zona. Se si deve costituire un campione aggregato per più cisterne, tale campione deve essere formato da porzioni proporzionali prelevate da ciascuna cisterna campionata.
  • La capacità totale di una nave per il trasporto di merci liquide in genere è suddivisa in una serie di sezioni o compartimenti indipendenti che possono essere di dimensioni diverse. Le procedure di campionamento e la formazione di campioni aggregati sono le stesse descritte per le cisterne e i serbatoi cilindrici verticali fissi di metallo. Si raccolgono incrementi da ogni zona della cisterna.
  • Le ferrocisterne e le autocisterne possono essere considerate cisterne cilindriche orizzontali. Le tecniche utilizzate per il prelievo dei campioni e la formazione del campione aggregato sono identiche a quelle descritte per le cisterne e i serbatoi cilindrici verticali fissi di metallo. Le cisterne di piccole dimensioni costituiscono un unico volume.
  • I campioni si prelevano dopo il carico o prima dello scarico. Per il campionamento si possono utilizzare campioni trasversali, campioni filanti, campioni prelevati in alto, a metà e in basso o campioni spot a profondità prestabilite in ogni compartimento.
Autocisterne a carico dal basso
  • Il prelievo di campioni si effettua durante le operazioni di carico o scarico unicamente nel luoghi previsti, ad esempio nelle stazioni di rifornimento o nelle raffinerie.
  • Il campionamento si effettua utilizzando attrezzature per il campionamento automatico in continuo o per il campionamento manuale che trasferiscono incrementi uguali di liquido dalla tubazione al contenitore per il campione.
  • Prima di raccogliere il campione, lavare l'attrezzatura di campionamento, la valvola e il tubo facendo spurgare circa il triplo del loro volume.
  • Il prelievo dei campioni si effettua una volta scaricato circa il 20%, il 50% e l'80% del volume totale della cisterna. Versare i campioni direttamente nelle bottiglie per i campioni o nel recipiente per la miscelazione.
Erogatori dei siti commerciali presso le stazioni di rifornimento
  • I campioni si prelevano per mezzo degli erogatori montati sulle tubazioni di rifornimento.
  • Prima del campionamento, si scaricano almeno 4 l di combustibile salvo il caso in cui sia evidente che il tubo della pompa contiene combustibile appena affluito dalla cisterna.
  • I contenitori per i campioni finali si riempiono direttamente dall'erogatore utilizzando un imbuto o un tubo di prolunga per evitare l'evaporazione del combustibile. I contenitori dei campioni devono essere riempiti lentamente per evitare la formazione di schiuma.
  • I contenitori dei campioni devono essere riempiti per non più dell'80-90% della capacità per consentire l'aumento di volume dovuto al calore.
Combustibili liquidi dai serbatoi di autoveicoli
  • I campioni si prelevano dal collo del serbatoio utilizzando in genere un campionatore a pompa.
  • I campioni si versano direttamente nei contenitori per i campioni.
Fusti, barili, secchi e piccoli contenitori simili a mano
  • Accertarsi che le merci controllate costituiscano un'unica spedizione; se le spedizioni sono più di una, ciascuna di esse deve essere identificata singolarmente.
  • Il prelievo di campioni può essere effettuato utilizzando un campionatore a pompa, vari tipi di campionatori a pipetta o altri campionatori adatti.
  • Si preleva un incremento al centro di ogni contenitore scelto mediante selezione casuale o sistematica in tutta la spedizione.
  • Se si preleva un campione da un unico contenitore (ad es. un fusto), lo si versa direttamente dal campionatore nel contenitore per il campione. Se si deve effettuare il campionamento su una serie di fusti e si è certi che tale serie rappresenta un lotto identico, si raccolgono incrementi da diversi fusti scelti a caso, quindi li si riunisce in un recipiente per la miscelazione in modo da costituire il campione aggregato.
Modulo di campionamento
  • Compilare il modulo di campionamento. Allegare una copia ai campioni e conservare una copia per l'archivio.
Trasporto
  • Etichettare i campioni in modo da indicare la natura specifica del pericolo (simboli o lettere).
  • I liquidi infiammabili sono materiali pericolosi e il loro trasporto è disciplinato dalla normativa ADR Possono essere applicate le esenzioni previste per le merci pericolose imballate in quantità limitate. Quando sono utilizzati imballaggi combinati (imballaggio interno e imballaggio esterno non soggetti a rottura e non facilmente perforabili), è consentito il trasporto di un quantitativo massimo di 30 l, di cui non più di 10 l costituiti da prodotti infiammabili rientranti nella classe di pericolo 1 (ad es. benzina) (v. Trasporto, nella parte contenente le indicazioni generali).
  • Il veicolo utilizzato per il trasporto deve essere dotato di un estintore idoneo.
Conservazione
  • Conservare i campioni al riparo dalla luce in ambiente fresco, asciutto e ben ventilato, lontano da fonti di calore.
  • Conservare il contenitore ben chiuso per evitare la perdita di componenti leggeri.
  • Per i prodotti infiammabili, utilizzare un armadio ventilato, se disponibile.
  • Apporre segnali di avvertimento appropriati.

Liquidi petroliferi (lista estesa )
Numero SA Descrizione


Revisioni
Versione Data Modifiche
1.0 12.10.2012 Prima versione