L'unione doganale e voi.

Forse non lo sapevate, ma l'unione doganale serve anche a voi.

L’unione doganale è fondamentale per il funzionamento del mercato unico europeo. Un mercato unico senza frontiere interne non può funzionare correttamente se non si applicano norme comuni alle sue frontiere esterne. Il volume delle merci che attraversano le frontiere esterne dell’Unione europea è enorme.

  • Nel 2006 sono state trattate circa 173 milioni di dichiarazioni doganali.
  • Nel 2006 il valore complessivo delle importazioni ed esportazioni comunitarie è ammontato ad oltre 2 500 miliardi di euro.
  • Solo servizi doganali estremamente efficienti possono gestire un simile carico di lavoro senza provocare gravi ritardi o consentire il passaggio di merci fraudolenti, indesiderabili o illegali.
  • Gli operatori commerciali svolgono la loro attività in un mercato globale, avvalendosi di tecnologie moderne e mezzi di trasporto veloci.
  • Le autorità doganali sono pertanto chiamate ad evolversi continuamente per soddisfare le aspettative degli operatori commerciali, mantenendo, e se possibile incrementando, il livello di sicurezza dei cittadini europei.

Le procedure doganali servono inoltre a garantire la corretta applicazione di tutta una serie di politiche comunitarie legate al commercio internazionale.

Alcuni esempi:

  • La politica commerciale dell’UE dipende dall’esistenza di una tariffa doganale comune ed utilizza anche altri meccanismi doganali, per stabilire, ad esempio, il valore in dogana e l’origine delle merci.
  • Nel campo della politica di sviluppo, la cooperazione economica assume la forma di preferenze commerciali, anch’esse basate sulla tariffa doganale comune.
  • Anche la politica agricola comune si avvale di numerosi regimi e meccanismi doganali.