Percorso di navigazione

Relazioni esterne

Globo su un puzzle

La Commissione europea collabora con organizzazioni internazionali e con i paesi extra UE al fine di:

  • promuovere lo sviluppo sociale al di là dei confini dell'UE
  • promuovere una globalizzazione equa che massimizzi i vantaggi e riduca al minimo i costi per tutti
  • promuovere politiche efficaci per far sì che il progresso economico e quello sociale vadano di pari passo
  • scambiare buone pratiche
  • aiutare i paesi candidati e potenziali candidati a prepararsi in vista di un'adesione all'UE.

La Commissione europea si adopera affinché al momento della definizione della politica estera generale dell'UE si tenga conto degli aspetti sociali e del lavoro. Nell'ambito delle politiche commerciali e di cooperazione allo sviluppo la Commissione mira a promuovere in particolare i concetti di sviluppo sostenibile e di lavoro dignitoso.

Organizzazioni e forum internazionali

La Commissione collabora con l'OIL, l'OCSE, l'ONU, il G20, e altre organizzazioni e forum internazionali per:

  • promuovere la dimensione sociale della globalizzazione
  • promuovere la possibilità di un lavoro dignitoso per tutti, che implica:
    • un'attività produttiva e liberamente scelta
    • diritti sul lavoro, compreso il rispetto dei diritti fondamentali dei lavoratori
    • la protezione sociale
    • il dialogo sociale
  • attuare la dimensione esterna della strategia Europa 2020 per la crescita e l'occupazione.

Futuri paesi membri dell'UE (allargamento)

L'UE tenta di consolidare le politiche sociali e del lavoro in tutti i paesi candidati. A tal fine, la Commissione conduce un dialogo politico con i singoli paesi e ogni anno valuta i progressi compiuti dai paesi candidati e potenziali candidati. Man mano che i paesi candidati si avvicinano all'obiettivo dell'adesione all'UE vengono condotti dei negoziati su queste materie.

Nella strategia di allargamento 2010-2011 la Commissione ha accolto con favore l'intenzione di molti paesi di adeguare le rispettive priorità di riforma nazionali alla strategia Europa 2020.

La Commissione è impegnata a rafforzare il capitale umano e a contribuire a combattere l'emarginazione sociale in questi paesi, mediante misure sostenute dallo strumento di assistenza preadesione (IPA), in particolare la componente IV "sviluppo delle risorse umane", che aiuta i paesi candidati a prepararsi a partecipare alla politica di coesione dell'UE e al Fondo sociale europeo.

Altri paesi confinanti

Nel campo dell'occupazione e degli affari sociali l'UE collabora con i paesi confinanti attraverso la politica europea di vicinato e diverse iniziative regionali come:

La Commissione europea negozia accordi, conduce dialoghi politici e organizza scambi di buone pratiche nel campo dell'occupazione e degli affari sociali con i paesi interessati.

Paesi sviluppati e mercati emergenti

La collaborazione si articola in:

    Condividi

  • Invia come Tweet Condividi su Facebook Condividi su Google+