Percorso di navigazione

REFIT: snellire, semplificare e rendere meno costosa la legislazione dell’UE

Cos'è REFIT?

REFIT è il programma di controllo dell’adeguatezza e dell’efficacia della regolamentazione della Commissione europea. Si stanno adottando misure per rendere la legislazione dell’UE più semplice e ridurre i costi della regolamentazione, contribuendo in tal modo a creare un contesto normativo chiaro, stabile e prevedibile per sostenere la crescita e l’occupazione.

Per riuscire in questo compito REFIT richiede uno sforzo congiunto tra il Parlamento europeo, il Consiglio europeo, la Commissione europea, gli Stati membri e le parti interessate. Occorre coinvolgere tutti i livelli di governo affinché cittadini e imprese ottengano benefici al minor costo possibile. La Commissione accoglie con interesse contributi, dati e osservazioni concrete per la sua agenda sull'adeguatezza della regolamentazione: Dite la vostra!

Ridurre la burocrazia - dite la vostra!

La Commissione vuole conoscere il vostro parere e i vostri commenti sulle leggi e le iniziative dell'UE attraverso un modulo online. Quali aspetti sono fastidiosi, onerosi o devono essere migliorati? Reagiremo intervenendo direttamente o sottoponendo i commenti all'attenzione della nuova piattaforma REFIT.

Cosa c'è di nuovo?

Con la decisione del 19 maggio 2015, la Commissione ha istituito una piattaforma REFIT per svolgere un dialogo continuo con gli Stati membri e le parti interessate su come migliorare la legislazione dell'UE nell'ambito del programma di controllo dell'adeguatezza e dell'efficacia della regolamentazione. La piattaforma REFIT è composta da due gruppi permanenti, uno di esperti degli Stati membri ("gruppo dei governi") e uno di rappresentanti delle imprese, delle parti sociali e della società civile ("gruppo delle parti interessate").

Il 19 maggio 2015 la Commissione ha presentato una relazione sui progressi compiuti con il programma REFIT nell'ambito della comunicazione "Legiferare meglio per ottenere risultati migliori – Agenda dell'UE".

Un quadro di valutazione annuale esamina i progressi realizzati per ogni singola iniziativa, anche a livello del Parlamento e del Consiglio.

Il 17 dicembre 2014 la Commissione ha adottato il suo programma di lavoro per il 2015. In questo contesto, ha confermato tutte le azioni del programma REFIT di cui era prevista la realizzazione nel corso del 2015. Diverse proposte legislative in sospeso presentate dalle precedenti Commissioni sono state ritirate il 7 marzo 2015. Alcune non rispecchiano le priorità politiche della nuova Commissione. In altri casi, quest'ultima mantiene l'impegno a conseguire gli obiettivi indicati, ma proporrà nuovi e migliori modi per realizzarli.

Quali risultati sono stati già ottenuti?

In diversi settori si è già proceduto a semplificare e ridurre gli oneri:

  • fatturazione elettronica dell’IVA
  • contabilità e informazioni finanziarie
  • legislazione sui prodotti chimici
  • brevetti
  • appalti pubblici
  • trasporto su strada

Quali sono le azioni in corso?

REFIT è un programma permanente. Oltre 200 azioni decise a ottobre 2013pdf Scegli le traduzioni del link precedente  e giugno 2014pdf(245 kB) Scegli le traduzioni del link precedente  sono in corso di attuazione. Tra queste figurano le proposte di semplificazione a beneficio delle imprese adottate dalla Commissione e in attesa di una decisione da parte del legislatore:

  • una dichiarazione IVA standardizzata a livello UE
  • il miglioramento del procedimento europeo per le controversie di modesta entità.

Sono comprese anche varie valutazioni e controlli di adeguatezza, ad esempio in questi settori:

Inoltre, la Commissione ha adottato nuovi orientamenti per legiferare meglio riguardanti la pianificazione, la valutazione d'impatto, la preparazione delle proposte, l'attuazione e il recepimento, il monitoraggio, la valutazione e la consultazione delle parti interessate.

Ritiro delle proposte

Nell’ambito del programma REFIT, la Commissione ritira regolarmente le proposte divenute obsolete o che non godono del sostegno del legislatore. Dal 2006 sono state ritirate quasi 400 proposte. Le proposte ritirate nel 2015 riguardano i sistemi di indennizzo degli investitori, lo statuto della fondazione europea e i principi europei di qualità per il turismo.

I link più cliccati

  • Opuscolo pdf - 289 KB [289 KB] English (en)
  • REFIT: Documenti principali English (en)
  • Contatto

Visualizzazione a contrasto elevato Caratteri di grandezza normale Aumenta la grandezza caratteri del 200% Invia questa pagina a un amico Stampa questa pagina

 
Aiutaci a migliorare il sito

Hai trovato le informazioni che cercavi?

No

Cosa cercavi?

Hai suggerimenti?