Percorso di navigazione

Investire finanziando dal laboratorio al mercato

Ottobre 2012

  Vegetale analizzato in laboratorio © iStockphoto - Nicolas Loran

Una nuova impresa danese ha appena lanciato il suo primo prodotto sul mercato degli integratori alimentari. Questa grandissima iniziativa è stata resa possibile grazie al sostegno finanziario dell’Unione europea.

Non è facile penetrare nel mercato degli integratori alimentari, visti gli enormi investimenti necessari nella fase di sviluppo. La piccola impresa danese Fluxome è riuscita nell’intento e sta valutando il lancio del suo primo prodotto negli USA. L’integratore alimentare che combina ingredienti naturali e processi di produzione controllata può essere usato per migliorare la salute vascolare.

L’UE ha messo a disposizione un finanziamento, attraverso il Fondo europeo per gli investimenti, affinché questo prodotto potesse essere realizzato in laboratorio e lanciato sul mercato. Negli ultimi dieci anni è stata resa disponibile una somma complessiva di 23 milioni di euro come capitale di investimento per aiutare l’impresa durante l’importante fase di avvio. L’innovativa tipologia di finanziamento è stata in grado di portare Fluxome al livello successivo. “Perché tutto continui a funzionare ci vogliono soldi e buone idee”, spiega Jarne Elleholm, Presidente di Fluxome. “Senza questi non saremmo stati in grado di creare una società che ha dimostrato il suo valore lanciando il suo primo prodotto sul mercato.”

La fase successiva prevede un nuovo finanziamento di 14 milioni di euro in capitale di investimento per la futura espansione dell’impresa. Sono già pronti per il lancio diversi altri prodotti.

Tutte le storie di successo

Inizio pagina
Ma che cos’è una PMI?

Programmi chiave per gli imprenditori

  • Verso l’internazionalizzazione con Enterprise Europe Network
  • Guidare un giovane imprenditore con Erasmus for Young Entrepreneurs

Questo sito web è amministrato dalla direzione generale Impresa e industria
e finanziato nell’ambito del Programma quadro per l’innovazione e la competitività (CIP).

Ultimo aggiornamento: 25/02/2014 | Inizio pagina