Azioni Marie Skłodowska-Curie - informazioni generali

 ragazza in una bibliotecaAzioni Marie Skłodowska-Curie - illustrazione: ragazza in una biblioteca

Dal gennaio 2014, con il passaggio a Orizzonte 2020, le azioni Marie Curie sono state ribattezzate Marie Skłodowska-Curie per onorare le radici polacche di questa straordinaria scienziata che ha dato nome al programma.

Con un bilancio di 6,16 miliardi di euro fino al 2020, queste azioni sostengono la formazione e lo sviluppo della carriera nella ricerca, concentrandosi sulle competenze richieste nel campo dell'innovazione. Il programma finanzia la mobilità internazionale e intersettoriale e l'eccellenza in qualsiasi campo, con un approccio dal basso verso l'alto.

Le borse sono destinate a ricercatori di ogni grado, dai dottorandi ai ricercatori esperti, al fine d incoraggiare la mobilità transnazionale, intersettoriale e interdisciplinare. Con il finanziamento di 25 000 dottorati di ricerca, le azioni Marie Skłodowska-Curie diventeranno il principale programma europeo per la formazione post-laurea.

Le azioni puntano in particolare a dotare i ricercatori di nuove abilità e un'ampia gamma di competenze, offrendo condizioni di lavoro interessanti. Oltre a promuovere la mobilità tra i paesi, le azioni intendono anche eliminare gli ostacoli reali o percepiti tra il mondo accademico e altri settori, specie quello economico. Diverse iniziative promuovono infatti la partecipazione delle imprese e di altri soggetti alla ricerca dottorale e post-dottorale.

Esistono quattro tipi di azioni Marie Skłodowska-Curie:

Le azioni Marie Skłodowska-Curie sostengono anche la Notte europea dei ricercatori (NIGHT), un evento pubblico che si svolge ogni anno, il quarto venerdì del mese di settembre, in diverse località europee.