Reti per una formazione dottorale innovativa (ITN)

Stai cercando una formazione di qualità a livello di dottorato all'interno o all'esterno del mondo accademico?

Le reti per una formazione dottorale innovativa riuniscono università, centri di ricerca e imprese di diversi paesi di tutto il mondo per formare una nuova generazione di ricercatori.

I finanziamenti servono a promuovere l'eccellenza scientifica e l'innovazione delle imprese e a migliorare le prospettive professionali dei ricercatori mediante lo sviluppo delle loro competenze nel campo dell'imprenditoria, della creatività e dell'innovazione.

Tipi di reti per una formazione dottorale innovativa

Le proposte di progetto ITN possono assumere una delle tre forme seguenti:

Reti europee per la formazione(ETN)

Formazioni comuni nel campo della ricerca, realizzate da almeno tre partner appartenenti al mondo accademico ed extra-accademico.

Lo scopo è dare ai ricercatori la possibilità di fare esperienza in diversi settori e di sviluppare le loro competenze trasferibili lavorando su progetti di ricerca comuni.

Le organizzazioni devono avere sede in almeno tre diversi.

Possono entrare a far parte della rete anche ulteriori partecipanti di organizzazioni presenti in altri paesi del mondo.

Dottorati industriali europei (EID)

Formazione dottorale comune erogata da almeno un partner appartenente al mondo accademico autorizzato a rilasciare diplomi di dottorato e almeno un partner non appartenente alla realtà accademica, soprattutto un'impresa. Ogni ricercatore partecipante è iscritto a un programma di dottorato ed è sottoposto alla supervisione del settore accademico e non accademico, dove è tenuto a trascorrere almeno il 50% del suo tempo.

Lo scopo è consentire ai dottorandi di acquisire sia all'interno che all'esterno del mondo accademico competenze che possano rispondere alle esigenze del settore pubblico e privato.

Le organizzazioni devono avere sede in almeno due diversi. Possono completare la formazione ulteriori organizzazioni partner di altri paesi del mondo.

Dottorati europei comuni(EJD)

Un minimo di tre organizzazioni accademiche formano una rete con l'obiettivo di rilasciare diplomi comuni, doppi o multipli. Sono obbligatori una supervisione comune dei ricercatori e una struttura amministrativa comune.

Lo scopo è promuovere la collaborazione internazionale, intersettoriale e multi/interdisciplinare nella formazione dottorale europea.

Le organizzazioni devono appartenere a diversi. Si incoraggia la partecipazione di organizzazioni aggiuntive di altri paesi del mondo, anche non appartenenti alla realtà accademica.

Chi può fare domanda?

Questa azione è destinata soprattutto alle organizzazioni, come università, centri di ricerca o imprese, che propongono una rete di formazione alla ricerca.

I singoli individui possono candidarsi per posizioni specifiche create da queste reti e pubblicate su Euraxess.

Quali attività possono essere finanziate?

Possono ottenere un finanziamento tutti i campi della ricerca, tranne quelli che rientrano nel trattato EURATOM (articolo 4 e allegato I).

La formazione alla ricerca o il programma dottorale proposti devono rispondere a precise esigenze multi/interdisciplinari dei settori della ricerca scientifica e tecnologica, esporre il ricercatore a diversi settori e offrire una serie completa di competenze trasferibili (come l'imprenditorialità e la comunicazione).

Le proposte devono riflettere forme di collaborazione esistenti o programmate tra partner, che prevedano la partecipazione dei ricercatori a progetti di ricerca individuali e personalizzati.

La mobilità tra più paesi è obbligatoria.

Quali spese copre il finanziamento?

Le sovvenzioni coprono:

  • l'assunzione e la formazione di ogni ricercatore per un massimo di tre anni. Il ricercatore viene assunto con un contratto di lavoro e beneficia di un'indennità mensile, della copertura previdenziale, di un'indennità per la mobilità e degli assegni familiari
  • i costi della ricerca, inclusa l'organizzazione di attività comuni e convegni
  • i costi generali e di gestione.

A livello di organizzazione, la durata massima di un progetto ITN è di quattro anni.

Chi decide?

I progetti ITN vengono selezionati mediante un concorso generale e una valutazione trasparente e indipendente che si avvale di una serie di criteri predeterminati, indicati nel e negli.

Come fare domanda?

Le candidature vanno inviate a seguito di un invito a presentare proposte. Tutti i bandi da gara e le relative informazioni, come la Guida del candidato e tutti i criteri di ammissibilità figurano nel portale dei partecipanti.

Per ulteriori consigli e informazioni è possibile rivolgersi anche agli sportelli nazionali e all'helpdesk di Orizzonte 2020.