Percorso di navigazione

Le reti per la formazione iniziale (ITN) - Marie Curie Actions fellowships

© European Union

Iniziare una carriera di ricercatore non è sempre facile.I giovani ricercatori di oggi sono tuttavia indispensabili per il futuro dell'Europa. Le azioni Marie Curie nascono da questa precisa consapevolezza. Di qui la nostra decisione di rendere più interessante, agli occhi dei giovani, la carriera nel campo della ricerca.

Le reti per la formazione iniziale (ITN) offrono ai ricercatori nella fase iniziale della carriera la possibilità di migliorare le loro capacità di ricerca, unirsi a gruppi di ricerca esistenti e accrescere le prospettive di carriera.

Chi può candidarsi?

ITN multipartner
Se per ballare bisogna essere in due, per creare una rete occorre essere in tre. Sono richiesti infatti almeno tre partecipanti per presentare un progetto di ITN. I partecipanti possono essere università, centri di ricerca o imprese (grandi o piccole).

Un ponte fra imprese e università
Dal 2012, le azioni Marie Curie offrono ad aziende e istituzioni anche la possibilità di proporre due nuovi tipi di dottorato: i "dottorati industriali europei" e "i programmi di dottorato innovativi". Il principio alla base è semplice: rafforzare i vincoli tra università e industria e sviluppare le carriere nella ricerca coniugando eccellenza scientifica e innovazione aziendale.

Dottorati industriali europei (EID)
Nel caso degli EID, bastano due partecipanti: uno proveniente dalla realtà accademica, l'altro dal settore privato. è tuttavia condizione imprescindibile che il ricercatore sia iscritto a un corso di dottorato presso l'università partecipante. Il ricercatore trascorrerà almeno il 50% del proprio tempo nel settore privato.

Programmi di dottorato innovativi (IDP)
Le singole organizzazioni di ricerca possono a volte ottenere un sostegno ITN. In questi casi, un partecipante (università o istituto di ricerca) offre un dottorato "innovativo", ovvero avente una dimensione internazionale, interdisciplinare e intersettoriale (pubblico-privato). La formazione può essere completata con la partecipazione di partner associati (altre università, centri di ricerca, settori privati ecc.).

Quali settori possono essere finanziati?

Tutti i settori di ricerca in campo umanistico e scientifico possono beneficiare dei finanziamenti ITN, a condizione che presentino un elemento di mobilità transnazionale. Non possono tuttavia beneficiarne i settori previsti dal trattato EURATOM (ricerca nucleare).

Quali spese copre il finanziamento?

I partecipanti alla vostra rete provvederanno a ospitare o selezionare e assumere i ricercatori ammissibili. Organizzerete inoltre moduli di formazione specialistica o altre azioni mirate. L'iniziativa dovrebbe contribuire alla creazione di reti transnazionali, con l'obiettivo di sviluppare l'attuale capacità di formazione iniziale di alta qualità negli Stati membri dell'UE e nei paesi associati.
La partecipazione di entità commerciali private alla vostra rete è considerata essenziale, poiché contribuisce a diversificare l'impostazione tradizionale della formazione nel settore della ricerca e ad accrescere le prospettive professionali dei ricercatori selezionati.

Sono particolarmente gradite le proposte che pongono l'accento sui settori interdisciplinari e sui settori sovradisciplinari emergenti.

La formazione deve consistere principalmente nella ricerca su progetti individuali personalizzati, integrati da moduli di formazione intensivi per l'acquisizione di qualifiche e competenze trasferibili in tutti i settori. La formazione può riguardare i seguenti argomenti:

  • Gestione e finanziamento di progetti e programmi di ricerca
  • Diritti di proprietà intellettuale
  • Applicazione dei risultati della ricerca
  • Imprenditorialità
  • Aspetti etici
  • Comunicazione e divulgazione

L'elenco, tuttavia, non si esaurisce qui.

I finanziamenti ITN forniscono sostegno:

  • All'assunzione di ricercatori che sono nei primi cinque anni della loro carriera per una formazione iniziale; ad esempio, potrebbe trattarsi di studenti impegnati a conseguire un diploma a livello di ricerca (dottorato o titolo equivalente) o a svolgere una ricerca iniziale post-dottorato.
  • Alla creazione di reti, attività divulgative, seminari o conferenze destinati ai ricercatori degli istituti partecipanti e ai ricercatori esterni.

Le ITN servono a selezionare ricercatori provenienti da tutto il mondo. I ricercatori selezionati devono solitamente essere aperti alla mobilità transnazionale, ossia essere disposti a trasferirsi da un paese all'altro quando assumono l'incarico.

Le proposte selezionate vengono finanziate per un periodo massimo di 4 anni. Il sostegno fornito dalle reti ai singoli ricercatori può durare da 3 a 36 mesi per i ricercatori nella fase iniziale della carriera fino a un massimo di 24 mesi per i ricercatori esperti.

Chi decide?

Le proposte ITN vengono selezionate mediante un concorso generale. La selezione è frutto di un'analisi paritetica, trasparente e indipendente, basata sull'eccellenza e su una serie di criteri prestabiliti.

Come candidarsi?

Le proposte vanno inviate a seguito di un invito a presentare proposte. Gli inviti sono reperibili e le proposte possono essere inviate tramite il portale dei partecipanti (sito Web in inglese). Nella sezione "Candidati ora" di questo sito Web sono inoltre disponibili un elenco delle azioni Marie Curie aperte e una serie di utili suggerimenti.

More sugar, less cancer

Meet our fellows

More sugar, less cancer

Project Cyclon, a Marie Curie Initial Training Networks, is working on the development of a sugar-based anti-cancer drug. Milo Malanga is part of that team.Read full storyEnglish (en)

Choose high-contrast version Set page to normal font size Increase font size by 200 percent Send this page to a friend print this page

How to apply
Participant Portal – check Marie Curie Actions calls & submit your proposal (electronic submission service).
FAQ

Inviti aperti