Percorso di navigazione

Sovvenzioni per l'inserimento professionale (CIG) - Marie Curie Actions

Man mano che si sviluppa e cresce l'economia europea basata sulla conoscenza, i migliori cervelli europei emigrati all'estero vedono aprirsi nuove e brillanti prospettive di carriera in Europa.

Il ritorno è una buona scelta per loro e una notizia incoraggiante per l'UE. A volte questi ricercatori hanno tuttavia bisogno di un piccolo aiuto per riprendere la propria carriera in Europa: le sovvenzioni per l'inserimento professionale (CIG) offerte dal programma Marie Curie rispondono a questa esigenza.

Chi può candidarsi?

Per poter ottenere una sovvenzione CIG, occorre essere un ricercatore esperto di un qualsiasi paese del mondo e aver svolto almeno 4 anni di attività di ricerca a tempo pieno o essere in possesso di un diploma di dottorato. Occorre essere stati impegnati attivamente nella ricerca, ma non bisogna aver lavorato nel paese della propria organizzazione d'accoglienza per più di dodici mesi nel corso dei precedenti tre anni. Infine, non si deve aver mai beneficiato in passato di un contributo europeo o internazionale per il reinserimento (ERG or IRG) o di una sovvenzione per l'inserimento professionale.

Quali settori possono essere finanziati?

Sono ammesse proposte CIG per tutti i settori della ricerca scientifica e tecnologica, ad eccezione di quelli previsti dal trattato EURATOM.

Quali spese copre il finanziamento?

La sovvenzione per l'inserimento professionale consiste in una partecipazione forfettaria ai costi del progetto. Questi comprendono, ad esempio, i costi salariali del ricercatore e dell'altro personale che lavora al progetto, le spese di viaggio, i beni di consumo, i costi di brevetto e quelli di pubblicazione. La sovvenzione copre un periodo che va dai 2 ai 4 anni e deve essere utilizzata entro tale periodo. Se la richiesta viene accolta, la Commissione europea fissa un accordo di sovvenzione con la vostra organizzazione d'accoglienza in Europa. Quest'ultima stipulerà quindi con voi un contratto di lavoro (se non ne esiste già uno), sulla base del quale dovrà pagarvi lo stipendio e garantire il vostro inserimento almeno per la durata della sovvenzione. La vostra organizzazione d'accoglienza deve essere un'università, un centro di ricerca o un'impresa di uno Stato membro dell'UE o di un paese associato.

Chi decide?

Le proposte CIG vengono selezionate mediante un concorso generale. La selezione è frutto di un'analisi paritetica, trasparente ed indipendente, basata sull'eccellenza e su una serie di criteri prestabiliti.

Come candidarsi?

Le proposte vanno inviate a seguito di un invito a presentare proposte. Gli inviti sono reperibili e le proposte possono essere inviate tramite il portale dei partecipanti (sito Web in inglese). Nella sezione "Candidati ora" di questo sito Web sono inoltre disponibili un elenco delle azioni Marie Curie aperte e una serie di utili suggerimenti.

A new life for polluted water

Meet our fellows

A new life for polluted water

With the help of Marie Curie Actions, scientists in Poland have discovered that it is easy to clean and treat polluted water for extraction of valuable chemicals, such as those used in the production of drugs.Read full storyEnglish (en)

Choose high-contrast version Set page to normal font size Increase font size by 200 percent Send this page to a friend print this page

How to apply
Participant Portal – check Marie Curie Actions calls & submit your proposal (electronic submission service).
FAQ

Inviti aperti