Avviso legale importante
   
Per contattarci   |   Ricerca   
I giovani e la scienza
Graphic element Home
Graphic element Gli scienziati di domani
Graphic element Fuga di cervelli?
Graphic element La dimensione sociale
Graphic element Un’iniziativa a favore dell’insegnamento della scienza in Europa
Graphic element Il successo riconosciuto
Graphic element Un visitatore venuto da un mondo parallelo
Graphic element Per maggiori informazioni
   
image image
Graphic element Altri progetti tematici

 

image

Gli scienziati di domani

Nessuno è nato con una professione, ma molti si avviano verso una carriera in età precoce. Per Albert Einstein l’amore per la scienza iniziò quando da bambino ricevette la sua prima bussola e si chiese perché l’ago puntasse sempre nella stessa direzione. La passione del giovane Einstein per la fisica e la matematica hano cambiato il modo di vedere l’Universo e lo hano catapultato verso la fama internazionale.

Molti altri scienziati europei leggendari hanno trasformato il modo in cui concepiamo il mondo e interagiamo con esso: le ricerche d’avanguardia sul radio di Marie Curie, la scoperta della penicillina compiuta da Alexander Fleming, e l’invenzione del calcolatore a opera di Alan Turing.

L’Europa ha visto la nascita di scoperte scientifiche e invenzioni che hanno profondamente influito sulla società moderna. Il computer, l’automobile, la radio, il World Wide Web, la televisione e il cinema sono venuti alla luce in Europa. L’innovazione è stata e continuerà ad essere la chiave del successo dell’Europa.

Oggi il continente accoglie alcuni dei maggiori laboratori di ricerca mondiali e il suo sistema di istruzione è tra i migliori. Le scuole e le università europee - che coltivano la creatività, la curiosità e il libero pensiero - continuano a produrre il numero più significativo di laureati nelle discipline scientifiche.

Ma la scienza non resta ferma: per mantenere la competitività dell’Europa nelle discipline d’avanguardia che definiranno il nostro futuro, occorre un succedersi di generazioni di scienziati e ricercatori.

“Il sostegno agli scienziati europei giovanissimi è essenziale per assicurare il futuro degli organici della ricerca”, ha dichiarato il commissario europeo alla Ricerca Philippe Busquin, “e bisogna fare di più per creare condizioni che incoraggino un maggior numero di giovani a intraprendere la carriera scientifica, per diventare i protagonisti della scienza di domani”. 

Menti curiose

I bambini, spinti dalla loro naturale curiosità, apprezzano la scienza, ma questo interesse sembra spegnersi col tempo, secondo una recente indagine UE intitolata “La scienza nella scuola e il futuro della cultura scientifica”.
I risultati della relazione sottolineano il bisogno di aggiornare l’istruzione scientifica in modo che corrisponda meglio alle attese e ai bisogni dei giovani d’oggi. Gli studi scientifici devono essere resi più stimolanti e pertinenti al mondo moderno in cui viviamo.
 

Top

 

  page 1 page 2 page 3 page 4 page 5 page 6 page 7
Gli scienziati di domani