Avviso legale importante
   
Per contattarci   |   Ricerca   
I giovani e la scienza
Graphic element Home
Graphic element Gli scienziati di domani
Graphic element Fuga di cervelli?
Graphic element La dimensione sociale
Graphic element Un’iniziativa a favore dell’insegnamento della scienza in Europa
Graphic element Il successo riconosciuto
Graphic element Un visitatore venuto da un mondo parallelo
Graphic element Per maggiori informazioni
   
image image
Graphic element Altri progetti tematici

 

image

Un visitatore venuto da un mondo parallelo

Maarten Vanhove ha trasformato l’amore che i bambini hanno per gli animali e il vivo interesse per l’ambiente in una passione per la scienza. Durante l’ultimo anno degli studi secondari, il giovane belga era tra i concorrenti al Concorso di Vienna, che lo ha spronato a studiare biologia all’Università di Lovanio, in Belgio.

I suoi compagni erano un po’ sconcertati perché a una così giovane età Maarten aveva liberato la scienza dai libri di testo per portarla in laboratorio. Pur apprezzando i suoi risultati, la maggior parte dei coetanei si è orientata verso studi letterari.

“Iniziare gli studi di lettere è più facile. Non intendo dire che siano discipline più semplici delle scienze esatte, ma che sono più facili all’inizio”, spiega Maarten.

Secondo lui la scienza risente di un problema di immagine e di presentazione. “La maggior parte delle persone non vede il rapporto tra le discipline scientifiche e la vita quotidiana. Vedono la scienza come se appartenesse a un mondo parallelo”.

L’immagine della scienza come materia molto ardua deve essere modificata, dimostrando che si tratta solo di un altro modo di guardare la realtà.

Top

 

  page 1 page 2 page 3 page 4 page 5 page 6 page 7