AVVISO IMPORTANTE - Le informazioni contenute in questo sito sono soggette ad una Clausola di esclusione della responsabilitÓ e ad un avviso relativo al Copyright.
 
Drapeau européen    Europa Graphic elementLa Commissione EuropeaGraphic element Ricerca Graphic elementWhat is Europe doing?
Que fait l'Europe

Fermare l'inquinamento

Pagina precedente Sommario Pagina seguente
Pagina precedente Sommario Pagina
seguente

Graphic elementI fatti

Fermare l'inquinamentoDi origine industriale, agricola o domestica, l'inquinamento non ha mai smesso di degradare la qualità dell'acqua in Europa. Questi danni comportano gravi squilibri ambientali in seno agli ecosistemi e costituiscono una minaccia diretta per la salute delle popolazioni.
Malgrado l'uso più limitato di pesticidi e fertilizzanti nell'agricoltura, la loro concentrazione rimane stabile nelle acque sotterranee perché l'infiltrazione degli agenti inquinanti nelle falde freatiche avviene molto lentamente.
La situazione è preoccupante anche perché queste falde costituiscono il serbatoio dei due terzi della popolazione europea e che il loro ripristino, in caso di danni gravi, richiederebbe decenni.
Le acque residue di origine industriale o urbana contribuiscono, da parte loro, ai tassi eccessivi di fosfati e altri composti organici responsabili dell'eutrofizzazione delle acque di superficie. Malgrado varie direttive europee, che hanno consentito di ridurre queste forme d'inquinamento, in numerose zone il loro livello rimane troppo elevato.
Considerazioni analoghe valgono per gli scarichi di NOx e di SO2 nell'atmosfera. Questi sono la causa delle piogge acide, che incidono sulla vita nelle acque dolci. Nonostante le normative, in diverse zone i valori misurati superano il livello critico.


Graphic elementLe azioni

Fermare l'inquinamentoPer lottare contro l'inquinamento delle acque è necessario trattare gli effluenti agricoli, industriali e domestici e ridurre gli effetti dannosi registrati. Questi fenomeni riguardano tutta l'Europa ed è a livello europeo che è necessario trovare le soluzioni. Le ricerche transfrontaliere, finanziate dall'Unione europea, offrono ai vari operatori (legislatori, industriali, enti locali, organismi della sanità pubblica, ecc.) le conoscenze e gli strumenti che consentono loro di far fronte a queste situazioni.

Queste ricerche riguardano:

  • i meccanismi dell'inquinamento, sia a livello degli impianti che li producono che negli ambienti naturali;
  • l'acquisizione delle basi scientifiche necessarie per l'elaborazione di norme e la convalida e l'armonizzazione dei metodi di misura e prova;
  • i metodi e le tecnologie per il trattamento delle acque e il ripristino dei siti inquinati;
  • le nuove tecniche agricole che consentono di prevenire o limitare la diffusione dei residui di pesticidi e fertilizzanti nelle falde acquifere;
  • la comprensione dei fattori e dei comportamenti socioeconomici dei vari operatori del settore dell'acqua.

Studio degli inquinanti
Quali sono i processi idrogeologici, fisici, chimici e biologici che regolano l'infiltrazione degli inquinanti? Quali trasformazioni subiscono prima di giungere alle falde sotterranee? In che misura la coltivazione delle terre agricole incide sulla qualità dell'acqua? Queste tre domande costituiscono la base di vari progetti e azioni di ricerca coordinati e svolti, in rete, con il sostegno della Commissione europea.

Fermare l'inquinamento

Il fiuto dei biosensori
Il progetto ENVIROSENS, avvalendosi di tecniche avanzate della biotecnologia, sviluppa biosensori in grado di individuare e misurare, con estrema precisione chimica, la presenza di più inquinanti in un qualsiasi ambiente.

Qualità delle acque fluviali
Nell'ambito del progetto BINOCULARS è stato messo a punto uno strumento complessivo destinato a controllare l'impatto dei fertilizzanti nell'insieme di un bacino idrografico fluviale. I ricercatori hanno concepito un modello che descrive le funzioni biogeochimiche che garantiscono la qualità dell'acqua; esso è stato sottoposto a varie prove con esito positivo in alcuni bacini europei come il Reno, la Senna, la Loira, lo Schelda e l'Aliákmon (Grecia).

Fermare l'inquinamento

La sensibilità dei laghi di montagna
Le uniche contaminazioni che si possono verificare nei laghi di montagna sono provocate da agenti veicolati dall'aria. Il progetto ALPE/MOLAR studia le reazioni di questi ecosistemi isolati, veri barometri non solo del livello dell'inquinamento atmosferico, ma anche delle evoluzioni del clima.

 
Pagina precedente Sommario Pagina seguente
Pagina precedente Sommario Pagina
seguente
  Graphic element Sistema di ricerca Top