Per contattarci  |  Ricerca nel sito EUROPA   
La nuova medicina
image Home
image Linee generali
image Le ricerche in corso
image Nuove terapie
image Tecnologie originali
image Strategie future
image Per maggiori informazioni
   
image image
image Altri progetti tematici

 

image

Le ricerche in corso

Sono in corso ricerche nei seguenti settori:

  • malattie d'origine genetica
  • malattie croniche e degenerative
  • cancro, malattie cardiovascolari e diabete
  • malattie infettive e multifarmaco-resistenti
  • applicazione delle nuove conoscenze del funzionamento del genoma umano e del genoma degli organismi patogeni.
    Ad esempio, programmando le cellule umane a combattere
    il cancro e le infezioni virali
  • diagnosi precoci, più efficace, non invasiva
  • nuovi vaccini, ad esempio contro l'Aids
  • nuove terapie geniche e cellulari
  • nuove fonti biologiche per la farmacologia
  • nuovi controlli sulla qualità e la sicurezza dei farmaci, comprese le alternative alla sperimentazione animale

Prevenzione/diagnosi precoce

È sempre meglio prevenire l'insorgere di una malattia. Un ambiente più pulito, migliori abitudini alimentari, uno stile di vita salutare e
la diagnosi tempestiva delle malattie comuni riducono i costi sanitari e conducono a una migliore qualità della vita.

Sono in fase di sviluppo nuovi vaccini profilattici, specialmente per
le malattie infettive, come l'Aids, la tubercolosi, l'epatite e la malaria (v. documento informativo "Malattie trasmissibili: emergenza a livello planetario"), e anche per le allergie.

Occorre una migliore comprensione dell'impatto dell'ambiente sulla salute, e dei fattori di rischio connessi al regime alimentare, che
contribuiscono alle malattie croniche. Prove più efficaci per la rivelazione dei contaminanti tossici, come l'encefalopatia spongiforme bovina, permetteranno di ottenere cibi più sicuri.

Si calcola che entro il 2025 il numero di persone di età superiore ai 65 anni raddoppierà. Le malattie della vecchiaia, come il morbo di Parkinson e il morbo di Alzheimer, l'infarto, il diabete, l'artrite e il cancro potrebbero aumentare in misura molto vistosa.

Circa il 5 % degli europei di oltre 65 anni è colpito dal morbo di Alzheimer. Si stanno studiando nuovi metodi per prevenire o ritardare la morte neuronica, che è quello che accade nelle malattie neurodegenerative come l'infarto, il morbo di Parkinson e il morbo di Alzheimer. Analogamente, gli studi dedicati ai fattori genetici che predispongono all'artrite reumatoide dovrebbero permettere di progredire nella comprensione dei meccanismi che presiedono all'insorgere di questa malattia disabilitante. Sarà così possibile elaborare terapie più efficaci.

Top

Inquinamento atmosferico: uno studio europeo (APHEA)

Il progetto APHEA prevede lo studio degli effetti a breve termine dell'inquinamento atmosferico in quindici città europee.
I risultati, basati sulle statistiche relative ai livelli di inquina-mento, hanno dimostrato che le sostanze inquinanti hanno un effetto misurabile sulla mortalità causata dalle malattie cardio-vascolari e respiratorie.

 

Un nuovo potenziale vaccino contro la malaria

La malaria colpisce fino a 500 milioni di persone l'anno. E questa cifra è in aumento. Anche la terapia sta diventando più difficile. Nell'ambito di un progetto è stato valutato un nuovo vaccino antimalarico che promette buoni risultati. La valutazione è avvenuta in 'situazione reale', nell'Africa occidentale.

Un field worker esamina i vetrini da microscopio per individuare i parassiti della malaria. image Un field worker esamina i vetrini da microscopio per individuare i parassiti della malaria.

Top

 
  image 2 3 4 5 6
La nuova medicina