Avviso legale importante
   
Per contattarci   |   Ricerca   
L’idrogeno
Graphic element Home
Graphic element La sfida dell’energia
Graphic element Distribuzione e sicurezza
Graphic element Progetti affini finanziati dall’Ue
Graphic element Produzione e stoccaggio dell’idrogeno
Graphic element Verso il “SER Idrogeno”
Graphic element Per maggiori informazioni
   
image image
Graphic element Altri progetti tematici

 

image

La sfida dell’energia

La domanda mondiale di energia è in costante aumento. Per contro, le riserve di combustibili fossili – al momento la nostra fonte primaria di energia – stanno diminuendo. Inoltre, l’attuale tecnologia per la produzione di energia dai combustibili fossili emette biossido di carbonio, una delle cause principali del cambiamento climatico.

L’Europa ha bisogno di una fonte di energia sicura, pulita e affidabile che garantisca la realizzazione di un alto livello di qualità della vita sostenibile. Questa futura fonte di energia dovrà essere in grado di mitigare gli effetti del cambiamento climatico, senza produrre emissioni nocive, contribuendo inoltre a ridurre la dipendenza dell’Europa dalle fonti energetiche estere.

Il passaggio a questo tipo di approvvigionamento energetico dovrà altresì essere compiuto senza provocare conseguenze negative per l’economia europea. Al contrario, dovrebbe servire a promuovere la crescita e le opportunità; ecco perché la tecnologia dell’idrogeno è stata inserita nel programma Quickstart, nel quadro dell’iniziativa europea per la crescita – un’iniziativa volta a promuovere la competitività dell’Ue ed a stimolarne la crescita economica.

Progredire, ma con attenzione

Per eliminare la dipendenza dai combustibili fossili, che ha caratterizzato il XX secolo, al fine di trasportare l’Europa verso un’era alimentata da idrogeno ed elettricità occorrerà un’attenta pianificazione strategica. Servirà una transizione graduale ed è stata pertanto tracciata una road map europea preliminare per la produzione e la distribuzione di idrogeno – nonché dei sistemi a idrogeno e celle a combustibile – con l’obiettivo di passare, entro il 2050, a un’economia orientata all’idrogeno.

L’Europa svolge un ruolo di primissimo piano nella ricerca, sviluppo e utilizzo delle tecnologie essenziali per un’economia ad idrogeno. Tuttavia, l’entità della sfida è tale da richiedere collaborazioni di livello mondiale, e, per questo, sono già state avviate iniziative congiunte internazionali tra paesi europei, americani e asiatici in settori chiave della ricerca.

La scelta dell’idrogeno

La combinazione di idrogeno ed elettricità è un’incoraggiante soluzione verso la realizzazione di un futuro a “zero emissioni” basato sull’energia sostenibile. Nè l’idrogeno nè l’elettricità sono fonti primarie di energia, come il carbone e il gas, bensì vettori di energia.

Insieme, possono preparare il percorso verso una graduale transizione dall’attuale economia dei combustibili fossili a un futuro energetico privo di carbonio e che utilizza la tecnologia emergente delle celle a combustibile per l’interconversione tra idrogeno ed elettricità. In tal modo si agevolerà l’accettazione delle fonti di energia rinnovabili, quali l’energia eolica e l’energia solare, e di altre nuove ed efficienti tecnologie a combustibili fossili dotate di tecniche per catturare e immagazzinare il biossido di carbonio.

Top

 

  page 1 page 2 page 3 page 4 page 5 page 6