Avviso legale importante
Per contattarci   |   Ricerca   
IL SETTIMO
PROGRAMMA QUADRO (7º PQ)
+ Home
+ Per alzare il livello della ricerca europea
+ Quali sono le novità del Settimo programma quadro?
+ 7º PQ – Le priorità
+ Chi può partecipare?
+ Come iniziare?
+ Il 7º PQ in breve
+ Come saperne di più?
image image
Bullet
image

Quali sono le novità del Settimo programma quadro?

Il 7º PQ contiene alcune differenze fondamentali rispetto ai precedenti programmi di ricerca comunitari, quali:

Uno stanziamento di bilancio maggiore – Il preventivo del 7º PQ presenta un aumento del 63% rispetto al 6º PQ ai prezzi correnti, il che significa maggiori risorse a favore della ricerca europea. Esso rappresenta inoltre un forte messaggio politico rivolto agli Stati membri dell’UE, che si sono impegnati ad aumentare la spesa per la ricerca dall’attuale 2% del PIL al 3% nel 2010.

Focalizzazione sulle aree tematiche – Una forte attenzione focalizzata sui principali temi di ricerca (ad esempio salute, tecnologie dell’informazione e della comunicazione, spazio ecc.) nell’ambito della componente più vasta del 7º PQ – la Cooperazione – rende il programma più flessibile e reattivo verso le esigenze dell’industria.

Il Consiglio europeo della ricerca (CER) – La prima agenzia paneuropea per il finanziamento della ricerca è il Consiglio europeo della ricerca, istituito di recente allo scopo di finanziare la ricerca europea di frontiera più ad alto rischio ma con maggiori possibilità di potenziali profitti.

Le regioni della conoscenza – Il 7º PQ sta istituendo le nuove regioni della conoscenza, che raccolgono vari partner di ricerca all’interno di una regione. Le università, i centri di ricerca, le imprese multinazionali, le autorità locali e le PMI possono così stabilire dei legami per rafforzare le loro capacità e il loro potenziale di ricerca.

Finanziamento con condivisione dei rischi – Esiste un nuovo meccanismo di finanziamento con condivisione dei rischi volto a incrementare il sostegno agli investitori privati nell’ambito di progetti di ricerca, facilitando l’accesso ai prestiti della Banca europea per gli investimenti (BEI) finalizzati a grandi azioni di ricerca a livello europeo.

Iniziative tecnologiche congiunte (ITC) – Avviate su iniziativa degli utenti, le ITC, proseguimento delle piattaforme tecnologiche europee (PTE), costituiscono un concetto nuovo che riunisce diversi partner che desiderano portare avanti obiettivi non raggiungibili attraverso gli «inviti a presentare proposte». Nello specifico, le ITC sono rivolte a quelle aree di ricerca in cui, per il successo a lungo termine, sono essenziali una collaborazione rafforzata e investimenti cospicui.

Un unico helpdesk – Un unico helpdesk, il «Servizio informazioni ricerca», funge da primo punto di contatto per i potenziali partecipanti rispondendo alle domande su tutti gli aspetti della ricerca finanziata dall’UE e assistendo coloro che partecipano per la prima volta ai programmi di ricerca del programma quadro. Per informazioni, consultare il sito ec.europa.eu/research/enquiries

Il 7º PQ conserva ancora gli elementi importanti dei programmi di ricerca che lo hanno preceduto e mantiene la stessa enfasi sui consorzi di partner europei, sulla collaborazione transfrontaliera, sul coordinamento aperto, sulla flessibilità e sull’eccellenza della ricerca.

Inizio pagina

  page 1 page 2 page 3 page 4 page 5 page 6 page 7
illustration