Banner Ricerca Avviso legale importante
   
Per contattarci   |   Ricerca   
Sicurezza alimentare in Europa
Elemento grafico Home
Elemento grafico Background
Elemento grafico Tracciabilità
Elemento grafico Controllo qualità
Elemento grafico Microbiologia
Elemento grafico Interventi futuri
Elemento grafico Maggiori informazioni
   
image image
Elemento grafico Altri progetti tematici

 

image

Controllo qualità

Impegnati nella lotta contro gli agenti contaminanti

Cibo sicuro è spesso sinonimo di cibo non trattato con agenti contaminanti. Consolidati sistemi di produzione e catene di distribuzione fungono da filtro per prodotti contaminati e non conformi agli standard. Non si tratta tuttavia di strumenti perfetti e a volte non riescono ad individuare nocivi agenti contaminanti. Paradossalmente, le conseguenze di questi rari errori possono implicare la rapida diffusione di prodotti alimentari contaminati imputabile alla mancata interconnessione delle moderne catene di approvvigionamento.

Ciò significa che sta diventando sempre più importante fare in modo che non si verifichi alcuna contaminazione e, qualora si verifichi, individuarla e provvedere tempestivamente.

Puro e semplice

La complessa rete dei sistemi di approvvigionamento globale richiede un rigoroso controllo della qualità a livello di ogni singolo anello della catena nonché una collaborazione efficiente ed efficace tra i vari stati.

La ricerca promossa dell’UE si propone di migliorare la capacità dell’Europa di individuare sia gli agenti contaminanti presenti sia quelli emergenti, di metterli in quarantena e di fronteggiare possibili epidemie.

L’Autorità europea per la sicurezza alimentare (EFSA) di recente istituzione ha il compito di garantire la qualità dei prodotti alimentari europei; la ricerca promossa dall’Unione europea ne sostiene la missione con strumenti di ricerca affidabili e all’avanguardia.

Uniti contro gli interferenti chimici

Comprendere i rischi per la salute provocati dalla presenza di inquinanti chimici nei prodotti alimentari è un compito complesso e multidisciplinare, e la ricerca europea in questo importante campo è ancora frammentata. CASCADE si propone di integrare gli sforzi di tutti i paesi europei al fine di fornire una migliore comprensione degli interferenti endocrini che interessano i recettori ormonali presenti nel nucleo cellulare e che possono avere gravi effetti sullo sviluppo fisico e la salute (ad esempio sullo sviluppo cerebrale o sulle funzioni riproduttive) nonché dei marker biologici prodotti in loro risposta.

Sotto l’egida del progetto CASCADE, i ricercatori svolgeranno ricerche multidisciplinari che interessano aree scientifiche quali la fisiologia, la chimica e la tossicologia in modo da affrontare il problema da più fronti.

www.cascadenet.org

Ricette per una cucina sicura

Nel 2002, alcuni scienziati svedesi hanno riscontrato livelli pericolosamente elevati di una sostanza cancerogena nota come acrilamide in alcuni cibi cotti, tra cui le patatine fritte. In risposta a ciò, l’UE ha predisposto un database per attività di ricerca sul campo mentre l’Organizzazione mondiale della sanità ha istituito una rete internazionale di ricercatori.

La Commissione ha contribuito a questo sforzo globale con il progetto triennale HEATOX che riunisce scienziati di 14 paesi. Questo progetto si propone di contribuire a risolvere il gap cognitivo sull’acrilamide e scoprire altre sostanze che si formano durante la cottura di cibi amidacei.

www.slv.se/heatox

Top

 

  page 1 page 2 page 3 page 4 page 5 page 6
Elemento grafico