AVVISO IMPORTANTE - Le informazioni contenute in questo sito sono soggette ad una Clausola di esclusione della responsabilitÓ e ad un avviso relativo al Copyright.
 
European Flag    Europa Graphic elementLa Commissione EuropeaGraphic element Ricerca Graphic elementWhat is Europe doing?
Cosa fa l'Europa?

La biomassa o l'energia vegetale

Pagina precedente Sommario Pagina seguente
Pagina precedente Sommario Pagina
seguente

Graphic elementFatti e azioni

Formidabile serbatoio di energia, la biomassa ingloba diverse materie prime organiche di origine vegetale: prodotti silvicoli, colture specifiche, rifiuti agricoli, industriali o domestici riciclati. Essa costituisce la quarta risorsa sfruttata su scala mondiale (14% del consumo del pianeta). A parte però l'Austria, la Finlandia e la Svezia dove il suo ruolo non è trascurabile, la biomassa interviene soltanto per il 2% nel bilancio globale dell'Europa. Energia immagazzinabile e non soggetta a fluttuazioni, la biomassa presenta numerosi aspetti positivi. Rispetto alla minaccia dell'effetto serra, l'uso della biomassa è neutrale: sfruttati a scopi energetici, i vegetali restituiscono il carbonio immagazzinato durante la crescita. Un'effettiva industria della biomassa, potenzialmente creatrice di posti di lavoro, si configura come una prospettiva di sviluppo della politica agricola comune.
La sua valorizzazione solleva però problemi logistici dovendo trattare i volumi di materie prime necessarie per ottenere fonti di energia sufficienti e redditizie. Attualmente il costo dell'energia prodotta permane troppo elevato in varie applicazioni.
Diverse ricerche europee sulle tecnologie di conversione (processi termochimici, chimici e biologici) aprono prospettive di usi finali diversificati, come fonte di calore e di elettricità oppure sotto forma di "biocarburanti".

La biomassa o l'energia vegetale

Un carburante pulito
Veduta della distilleria di Artenay (Francia): il bioetanolo, prodotto da piante come la colza o il girasole, rappresenta una fonte alternativa di carburante per i veicoli.

L'agricoltura produttrice di combustibile verde
Una ditta italiana, in associazione con partner tedeschi, ha messo a punto un processo di conversione della biomassa di origine agricola mediante pirolisi. Questa innovazione permette di ottenere un combustibile gassoso utilizzabile in turbine a gas o motori diesel per la fornitura di elettricità.

 
Pagina precedente Sommario Pagina seguente
Pagina precedente Sommario Pagina
seguente
  Graphic element Sistema di ricerca Top